Video-meditazioni di Ariel S. Levi di Gualdo sull’Avvento

— I video dell’Isola di Patmos

VIDEO-MEDITAZIONI DI ARIEL S. LEVI di GUALDO SULL’AVVENTO

.

Dopo le due lectiones tenute a Roma dal Padre Ariel S. Levi di Gualdo presso i Frati Francescani dell’Immacolata, vari lettori hanno chiesto di mettere a disposizione altri video-materiali dei Padri dell’Isola di Patmos. Cominciamo con l’offrire queste Meditazioni d’Avvento dedicate a due letture tratte dal Vangelo e da una lettura biblica tratta dal Libro della Genesi, nelle quali sono illustrati principalmente tre concetti chiave: la volontà del Padre, il si di Maria, la compassione di Cristo.

.

.

Autore Redazione dell'Isola di Patmos
Autore
Redazione
dell’Isola di Patmos

.

.

Cari Lettori.

Quanto prima il Padre Ariel e il suo Collaboratore si recheranno presso il convento in cui vive il Padre Giovanni Cavalcoli per stare un po’ assieme e registrare delle lectiones dell’insigne accademico domenicano da pubblicare in video sul Canale You Tube dell’Isola di Patmos.

.

.

DAL CANALE YOU TUBE DELL’ISOLA DI PATMOS

Per aprire i video cliccare sopra le immagini

.

PRIMA MEDITAZIONE: La volontà del Padre

Video 1

.

SECONDA MEDITAZIONE: Il sì di Maria

Video 3

.

TERZA MEDITAZIONE: La compassione di Cristo

Video 2

.

 

.

.

.

.

About isoladipatmos

2 thoughts on “Video-meditazioni di Ariel S. Levi di Gualdo sull’Avvento

  1. Ma queste meditazioni sono veramente strepitose!
    Ho finito di ascoltarle poco fa, un po’ in ritardo. Sono esposizioni di esemplare profondita’ e chiarezza.
    Forse i titoli un po’ generici non hanno stimolato a sufficienza l’interesse dei lettori? Vedo poche cliccate su youtube, e varrebbe la pena che fossero moltissime…
    La seconda meditazione, quasi tutta incentrata sul demonio e la sua azione nella storia contemporanea fino all’attualita’ a noi piu’ vicina e’ assolutamente imperdibile.
    Anche l’accento toscano di don Ariel e’ a suo modo imperdibile – almeno per quelli che non l’hanno mai incontrato di persona, come me…

  2. A proposito di demonio
    http://www.intelligonews.it/articoli/29-dicembre-2015/35103/capodanno-l-esorcista-padre-giacobbe-elia-il-2015-e-stato-un-anno-di-buio-dove-cade-l-uomo-moderno
    “L’uomo moderno si è ingannato pensando di “poter essere” emancipandosi da Dio. Senza di Lui ogni creatura è restituita al proprio nulla, perché l’essere stesso, la vita, invoca il Creatore che lo dona. La generazione umana è metafora eloquente di questo mistero. E come il bambino che volesse emanciparsi dal seno materno si condannerebbe a morte certa, così noi allontanandoci dal Salvatore ci consegniamo al peccato e, infine, all’inferno. Perché il peccato è il rifiuto di Dio e di Cristo, l’unico Salvatore. Gli antichi avevano compreso bene questo dramma dell’uomo e lo hanno detto con un’espressione bruciante: «aut Deus aut diabolus, tertius non dabitur».”
    “L’uomo moderno ha cancellato l’idea stessa del peccato…
    Oggi si preferisce parlare soltanto della misericordia di Dio e si tace della sua tremenda giustizia….

Lascia una risposta