Marius Bergoglio doctrinae illorum caecis potius malus catholicus magis improbus Georgius

— attualità ecclesiale —

Jorge Mario Bergoglio melius PAUPERIS commentariorum Catholicorum, qui sana doctrina BLIND AC PRAESERTIM DE ILLIBERALIS

.

Si tetigerint tener et crucians exitus de abortus, Divinum Officium Francisci eius usum esse verbis gravitas et severitas autem non adhibetur a Beatissimo Patre Ioanne Paulo II, certis argumentis quanta oporteat egenis. Ne venerabilis Benedictus, et non est in ipsis precise ac placuit, Numquam se ad dura huiusmodi similitudinibus. Forsitan illi fuisse impeditam ab eo qui est natus est Polonica, Germanus alter? Quia reigning Pontifex Maximus, nam absque eo quod est subtile comparari ad "abortum selectionis 'exercitia et pessimus nec paroeciales.

.

.

auctor
S Arihel. Levi Tadinensis

.

.

PDF Print Article

 

.

.

S: Pater Arihel. Aestate Beruatto Levi, in Sicilia ex aere, una cum “angeli ceciderunt fugientibus”.

Sunt varii modi capere spiritus adiuvat cæcus ideologues, est pelagus indigentiam procul dubio animi conscientia consequantur discrimine, unde sequitur denegare conati imponere utcumque evidentia Quia, sed quamquam …», ut ex toto sequitur inferius.

.

Et Franciscus Pontifex me, Legati recipiend loquitur Forum delle Famiglie [textus officialis qUI] toccando il tema del matrimonio e negando che una coppia possa essere composta da due uomini o da due donne, tunc memoriam revocat hanc unionem sacris, Sacramento, qui est gratia, It should be read apud lux decisiva pro mysterio creationis est in itineris mystagogici patefacere fama 'in imaginem et similitudinem »Dei, De difficili et molesta exitus de abortus usum esse verbis gravitas et severitas non adhibetur a Beatissimo Patre Ioanne Paulo II, certis argumentis quanta oporteat egenis. Ne venerabilis Benedictus, et non est in ipsis precise ac placuit, Numquam se ad dura huiusmodi similitudinibus. Forsitan illi fuisse impeditam ab eo qui est natus est Polonica, Germanus alter? Quia similabo pontificem beatas Scandere sedes ad "abortum selectionis 'exercitia et pessimus nec paroeciales [Ecce torcular release: qUI, qUI, qUI, qUI, etc ..].

.

mea “angeli ceciderunt fugientibus”, quot angeli, Hodie ultra non veniet?

SS.mus Dominus Noster attendendum: "Stabat Mater semper plus videt circum Nanorum"? Et referendo amniocentesis, quibus in primo septimanas graviditatis potest fieri ex aliquo genere Si vero transversus est neque patiens et torto naso, Quae classica dicitur quod longius temporis, In Graecia missi ab rupe filios occidit inperfectum. Et nec destiterit per continuos temporibus abortu vocavit eum a "occidendum '. Ad haec ego personalis facultatem addere, Cum autem prope semper fuisse apud Down syndrome, quae in multis Europae regionibus “evolved” ego et filios non veni ultra, pro simplex causa: Antequam nascantur occidantur, nisi posteaquam exposuit "defectum massa amet". Instead, aliis regionibus, incipiens Italiae, quia et filios Sunt centers agitur de summa cura ac ferri ab animis voluntarios traxere et praeclarus doctorum, qui sunt dicata a hyper-affectio nunc ad prima huiusmodi creaturae realiter incredibili, Nihil dicam de consensu sui innatam,.

.

Summus Pontifex,, in depingendo et degeneretur socialis progressus moralis doctrinae,, Is est hodie, distinguitur ab eo quod sunt parvuli, Non dubitant dicere:

.

"Cum ego occurrit in duobus annis decem, est sine filio. Quod est loqui de hoc Porro Susanna erat delicata, nam quotiens pueri vis nolite, Non est enim? Et ego nesciebam quam ad rem tractamus. Qui nolebant filii cognovi. Tres isti canes domi, due gatti…» [textus officialis qUI].

.

Pia, nobis expectata audiendi fuisset dicere, qui loquuntur quidam catholici rerum magnificant fimbrias integram facultatem publice iudicandae exercens ministerium huius Pontificatus Nostri, Saepe in medio annorum vivifica calamitosas sunt Caeli, Pontifex Maximus, cum ad quaestiones de familia, matrimonium et vita, certus multus magis quam damnando drifts erat superiores; ut liceat abortum praesertim apice obtusi, pluries ostendit homicidium. sed, omnes tacuissent. Icilium magna locuti doctrinae edito gemitu Marchie vitae nec venatoribus “papal haereses”. Non est recta published in comment correspondentia Romana per virens Naupactus Foundation, et duabus ultimis praesaepibus coda cum movenza Nunziante [Cf.. qUI], fortasse tamen omnes ordo colloquium congressi Vetus et novum, modern, ibi erit ex diversis auctoribus loquentium Correctio Filialis Pontifex Maximus? [Cf.. QUego]. tum, Haec si coram Summo Pontifice, nota est Volo autem ad id quod est maxime caecus, virulentis "Est, sed quamquam …», sicut legitur articulus in novissimis Blog Rossoporpora [Cf.. qUI].

.

mea “angeli ceciderunt fugientibus”, quot angeli, Hodie ultra non veniet?

De illa inter columnas In insula, quæ appellatur Patmos,, Jorge Mario Bergoglio pone illos ut homines, et quam multa saepe patefacta limitatezze, interdum etiam in esse fortissimum, periculose potius quam rebus ambiguis loquendi genus Summi Pontificis. Sed semper debemus dicere et loqui, cum Petra et sub Petro nos semper. Melius Jorge Mario Bergoglio improbum quarundam doctrinarum Catholicorum caecus, sed improbissimum, qui in facie quidem inesse justum et incredibili cum incipiet severitas non dubitant, ut 'Vos, sed quamquam …», sin minus taceretis.

.

Stalin, cuius iniuriam data sunt, descripti sunt plura decies centena milia mortium et persecutus est, Ille dixerat aliquid dextro, magis et obtrectatoribus, sicut grave quaerere, honestus et verax, Ut in ea prius habuisse in lumine posuit recte dicitur, ita eorum reprehensionem credibilius Sovieticae Dictator. Si id non claris scriptoribus, Scientia theologica de in a impetus depositum fidei, diurnariis Catholico, auctores anni vitae L. Icilium et beatas Scandere sedes Papa conferences macula voluntatem habentes in quo clarius ejus heterodoxies, quod tunc mala quae prorsus. E, antequam haec mala, Memor esto, quam magis semper de Jorge Mario Bergoglio aliorum defectus et quales humana limitatezze, dicimus quod fides est quidam cum Petro et sub Petro erimus, quod alii caeci sunt duces caecorum. Si caeco ducatum, ambo in foveam cadunt!» [Mt 15, 14].

.

Malus autem Simon Bariona [Cf.. Mt 16, 17-18] Jorge Mario Bergoglio vir quidem et defectuosam tradidit, Leo Papa etiam modum gravati sunt sancti Gregorii Magni, caecus nemo tamen, a parva ad magna. sed, ad quem vocant caecum et non vident et non volunt videre,, Hoc modo ad lacum. patet,, vanum es dicere,: omnium optimo animo; voluntate boni sunt, inde omnes ex illis qui prorsus inferos receptio discubitus.

.

Roma, 17 June 2018

 

.

.

.

«Et cognoscetis veritatem et veritas liberabit vos» [Gv 8,32],
sed adducere, nedum veritatem diffundendam et defendendam
sed metus in costs. Auxilium nostrum commenticium confirmaret Island
cum ratio praebet per secure Coin Paypal:



nec posse in computo:
IT erant 08 J 02008 32974 001436620930
in hoc casu,, mitte nos an email Monitum, quia ripa
Non potuimus mittere email vos praestate
gratiarum actione percipitur [ isoladipatmos@gmail.com ]

.

.

.

.

.

.

About isoladipatmos

4 cogitationes on "Marius Bergoglio doctrinae illorum caecis potius malus catholicus magis improbus Georgius

  1. salve ,gentile padre ariel vorrei domandarle cosa c è di ideologico nel fare una marcia per la vita? dato l affermarsi ovunque la cultura della morte, un gruppo di cattolici che si batte per la vita andrebbero incoraggiati dalle gerarchie ,ma il papa è stato in silenzio anzi si è avuta l impressione quasi di un suo fastidio a queste belle manifestazioni e ora rimprovera loro di silenzio, a parte che un papa deve dire queste cose sull aborto necessariamente, è un suo dovere confermarci nella fede ,ma poi che fa l elogio di una nota abortista come la bonino definendola “magna “ci si rimane sbalorditi come anche dell ingresso di abortisti nella pontificia accademia per la vita ,o della partecipazione del segretario di stato vaticano parolin al Bilderberg a Torino, cosa debbo pensare ?vi ringrazio

    1. … in brevi, se una persona, chiunque essa sia, afferma cose giuste, lei, anziché dire che quelle date cose sono giuste, non può fare proprio a meno di delegittimarla ricordando tutte le cose sbagliate dette eventualmente in precedenza?

      Che senso ha ricordare la Signora Bonino, dinanzi al Sommo Pontefice che condanna con toni durissimi l’aborto, usando parallelismi che mai alcun suo Predecessore ha osato usare? Con quale spirito logico ed espositivo, lei mescola in poche righe: dagli abortisti all’Accademia per la Vita all’incontro del Gruppo Bilderberg? E mi dica, Mr. Spock, il vulcaniano con le orecchie a punta della serie Star Trek, dove l’ha lasciato?

  2. gentile padre ariel non delegittimo nessuno ,mi aspetto che un sommo pontefice sia sempre coerente e confermi nella fede le sue pecorelle,ho notato una cosa quando Benedetto xvi parlava di aborto ,e i valori non negoziabili la stampa lo attaccava ,con Francesco non avviene chissà perchè

    1. perchè Benedetto XVI è il prodotto di una psicologia teutonica sotto tutti gli aspetti, a partire da un discorso di carattere linguistico: in lingua tedesca, una data parola, significa quella parola e nell’altro che quella parola. Il tedesco è per sua natura deciso e preciso, Nam melius vel peius.
      Un argentino è prodotto di altra cultura e psicologia: non tende mai a dire le cose direttamente ma principalmente indirettamente, sermo, nella lingua spagnola-argentina, possono avere diversi significati, secondo lo stile e l’impostazione del discorso.
      Se il Pontefice, anziché un tedesco o un argentino, fosse stato un asiatico, asseconda del Paese di appartenenza, avrebbe altre caratteristiche, ancora più complesse.

      Benedict XVI, per formazione, è prodotto di una cultura ecclesiastica secolare, in quanto membro del clero secolare. Francisci, per formazione, è prodotto di una cultura religiosa e per di più di una cultura circoscritta alla Compagnia di Gesù di un preciso Paese dell’America Latina.

      Se il Santo Padre Francesco non viene attaccato, è semplicemente perché la stampa e chi vi sta dietro ha fatto un ulteriore e pericolososalto di qualità”: si sono inventati un Pontefice che non esiste. igitur, in luce, sono messi solo certi discorsi ed omessi altri. Questo ovviamente anche per colpa del Santo Padre, che interloquendo in modo estemporaneo con i giornalisti, non dovrebbe dire mai cose vaghe e ambivalenti, indugiando nella mancanza di chiarezza e improvvisando discorsi usando una lingual’italianoche non è la sua lingua madre; lingua che parla, ma di cui ha una conoscenza tutt’altro che profonda e nella quale si esprime in modo impreciso e con estrema povertà di vocaboli. Non tutti possono essere dei poliglotta come il Santo Pontefice Giovanni Paolo II, anche perché nel corso dei secoli sono stati beatificati e canonizzati uomini e donne che parlavano solo la loro lingua, talvolta anche male, o addirittura il loro solo dialetto locale. Abbiamo persino un dottore della Chiesa che era analfabeta e che non sapeva leggere e scrivere: S. Caterina da Siena.

      Per quanto riguarda coerenza e altro, io posso dirle di avere smesso da tempo di esigerla dagli altri, preferendo invece esigerla da me stesso. A portarmi a questo genere di atteggiamento nel corso degli anni, sono stati proprio tanti fedeli cattolici, et iterare: multis. Quei fedeli che esigono dal vescovo, dal presbìtero e dal pontefice, tutte quelle virtù, quella purezza, quella rettitudine, quell’impegno, quello spirito di sacrificio, quella vita spirituale e di preghiera, che loro non praticherebbero mai neppure per mezza giornata, salvo però pretendere ed esigere da vescovi, presbìteri e dallo stesso Sommo Pontefice, l’esercizio di tutte quelle sante virtù da cui loro non sono neppure sfiorati.

      tum, dal Santo Padre Francesco, non pretendo più di tanto, o forse non pretendo niente, autem, da me stesso, pretendo molto.

Leave a Reply