La Compagnia di Gesù nella Chiesa d’oggi: ascesa e caduta di un grande Ordine

LA COMPAGNIA DI GESÙ NELLA CHIESA D’OGGI: ASCESA E CADUTA DI UN GRANDE ORDINE

.

[…] nella primavera del 1981 San Giovanni Paolo II, stanco di questa situazione esasperante ed irresolubile, che si trascinava dalla fine del Concilio, convocò in Vaticano un ristretto gruppo di Cardinali, tra i quali il Segretario di Stato Agostino Casaroli, per discutere della opportunità di sciogliere la Compagnia di Gesù. Metà dei Cardinali e il Papa stesso erano favorevoli; ma il Cardinale Casaroli convinse il Papa e il gruppo a rinunciare.

.

PDF in formato stampa 

.

Autore Giovanni Cavalcoli OP
Autore
Giovanni Cavalcoli OP

.

.

Per aprire l’articolo cliccare sotto

23.03.2016   Giovanni Cavalcoli OP –  LA COMPAGNIA DI GESÙ NELLA CHIESA D’OGGI: ASCESA E CADUTA DI UN GRANDE ORDINE

.

.

.

.

About isoladipatmos

4 thoughts on “La Compagnia di Gesù nella Chiesa d’oggi: ascesa e caduta di un grande Ordine

  1. Carissimo padre,
    inanzitutto la ringrazio per l’articolo. Bella soprattutto la parte filosofica e teologica.
    Proprio riguardo a questi punti, saprebbe consigliarmi qualche libro che spiega in modo semplice e chiaro la teologia di San Tommaso?

    Grazie mille,
    Gianluca M.

  2. Rev. Padre,
    tre mesi fa Ella così concludeva questo intervento:” Gli propongono, come occasione per una lode solenne a Rahner, le prossime celebrazioni della “Riforma” luterana. Il Papa ascolta, riflette, sorride, prega. Invoca la Madonna di Guadalupe. E poi, dopo un attimo di silenzio, non senza una punta di sofferenza e di paterno rimprovero, fa: «Cari amici, mettiamoci sul serio al servizio di Dio»”.
    Buona parte della “comunicazione papale” è presidiata dalla “compagnia”: Lombardi (sala stampa), Spadaro (Civiltà cattolica),Fornos (intenzioni di preghiera), Una sorta di ruoli ibridi, ora interpreti, ora servitori, ora mentori, ora custodi, ora ..
    Dopo la conferma del viaggio a Lund, dopo le ultime esternazioni “a braccio” di Papa Francesco, è manifesta la mossa d’arrocco – protezione e attacco – esercitata dalla rivista Civiltà Cattolica nello scorso numero con l’intervento di Pani, nel prossimo con la “sbandierata, altisonante” intervista a Schonborn.
    Fermo il proposito di pregare ogni giorno per la Chiesa e per il Papa, domando:
    E’ cambiato, sta cambiando qualcosa, non solo mediaticamente?

Lascia un commento