Padre Ariel torna giovedì in seconda serata negli Studi di Mediaset al programma Dritto e Rovescio condotto da Paolo Del Debbio

— notizie dai Padri de L’Isola di Patmos —

PADRE ARIEL TORNA GIOVEDÌ IN SECONDA SERATA NEGLI STUDI DI MEDIASET AL PROGRAMMA DRITTO E ROVESCIO CONDOTTO DA PAOLO DEL DEBBIO

.

Padre Ariel è stato invitato di nuovo dagli amici della Redazione del programma Dritto e Rovescio condotto da Paolo Del Debbio su Rete4, presso il quale sarà presente alla diretta trasmessa dagli Studi Mediaset di Cologno Monzese nella seconda serata di giovedì 16 gennaio a partire dalle 23.30 circa.

.

Autore
Redazione de L’Isola di Patmos

.

.

.

il programma condotto da Paolo Del Debbio su Rete4

Informiamo i nostri Lettori che domani sera il nostro Padre Ariel torna in seconda serata alla diretta del programma Dritto e Rovescio condotto da Paolo del Debbio su Rete4, dove è stato già ospite in passato nelle puntate del 31 ottobre e del 7 novembre 2019.

.

Gli amici della Redazione hanno richiesto la sua presenza tra gli ospiti per partecipare al dibattito sul tema del celibato sacerdotale, tornato alla ribalta sulla stampa nazionale e internazionale in questi giorni.

.

.

dall’Isola di Patmos, 15 gennaio 2020

.

.

sostenete L’Isola di Patmos acquistando e diffondendo i nostri libri: negozio librario QUI

.

.

.

«Conoscerete la verità e la verità vi farà liberi» [Gv 8,32],
ma portare, diffondere e difendere la verità non solo ha dei
rischi ma anche dei costi. Aiutateci sostenendo questa Isola
con le vostre offerte attraverso il sicuro sistema Paypal:









oppure potete usare il conto corrente bancario:

intestato a Edizioni L’Isola di Patmos

IBAN IT 74R0503403259000000301118
in questo caso, inviateci una email di avviso, perché la banca
non fornisce la vostra email e noi non potremmo inviarvi un
ringraziamento [ isoladipatmos@gmail.com ]



What do you want to do ?

New mail

Avatar

About isoladipatmos

8 thoughts on “Padre Ariel torna giovedì in seconda serata negli Studi di Mediaset al programma Dritto e Rovescio condotto da Paolo Del Debbio

  1. Complimenti a Padre Ariel, si vede che si sta abituando al format e anche le risposte mi sono sembrate particolarmente puntuali e ho apprezzato molto il rifiuto di rispondere a quella falsa equivalenza presentata dal suo confratello sui preti sposati e i pedofili. Purtroppo al solito sembra che il problema più grosso siano quelli che vogliono restare dentro la Chiesa, vogliono dirsi cattolici, ma per sentirsi a loro agio vogliono farne la copia carbone del mondo non ecclesiastico. Comunque sogno un giorno di vederlo “uno contro uno” con Cruciani, credo che sarebbe una discussione interessante, o almeno una volta senza Adinolfi che senza giudicare in nessun modo la sua persona in queste occasioni fa solo un casino retorico considerevole.

  2. Cari Padri,

    premetto che non ho visto la puntata per cui non posso esprimermi pienamente. Ho però visto un video di 1 minuto in cui un sacerdote chiedeva a Padre Ariel la seguente domanda: ” preferisce i preti pedofili o i preti sposati? ” .
    Ho provato disgusto nel vedere Padre Ariel dover rispondere ad una domanda così priva di senso per di più arricchita di un calore meridionale più consono ad una lite da osteria che ad un tema così delicato che tocca la carne del nostro clero.

    Al momento, non esiste alcuna correlazione scientifica tra pedofilia e celibato, se questo parroco disponesse di prove incontrovertibili basate su dati misurabili e certi potrebbe rivelarli in modo da poterceli far leggere e commentare. Fino a quel momento sarò costretto a disprezzare la sua impostura in quanto, ad oggi, ha soltanto coperto di ridicolo se stesso e tutta la Chiesa italiana.

    1. Mi dispiace per quel sacerdote, ma è un asservito funzionale al principe della menzogna: i dati reali dei casi di pedofilia stanno infatti a testimoniare che, se nei laici la stragrande maggioranza dei pedofili hanno famiglia, nei chierici, invece, la stragrande maggioranza dei casi di pedofilia sono legati all’omosessualità… di che cosa va dunque blaterando quel sacerdote con la lingua biforcuta?

  3. Ho visto la puntata di Dritto e Rovescio in cui era presente padre Ariel. Sono rimasto alquanto deluso perché si è lasciato trascinare in una sterile polemica in merito al matrimonio dei sacerdoti e al mantenimento di una eventuale famiglia.
    Ho apprezzato in modo Maggiore l’intervento di Mario Adinolfi che ha cercato di riportare la discussione nei suoi principi evidenziando come il sacerdozio sia un rapporto esclusivo con Cristo e la grazia che da tale rapporto scaturisce.
    Vergognoso e inaccettabile dottrinalmente l’intervento dell’altro sacerdote presente favorevole al matrimonio dei preti e alla comunione ai divorziati risposati. Non commentabile l’intervento di Cruciani.

  4. Caro padre Ariel,
    anch’io ho visto 1 solo minuto della trasmissione là dove le veniva chiesto se preferisce i preti sposati o quelli pedofili e mi sono detto: ma possibile che padre Ariel non sappia che non bisogna discutere con gli stupidi? Mi chiedo se trasmissioni del genere servano alla causa della verità o non lascino piuttosto il tempo che trovano soprattutto ora che sinedrio e sommo sacerdote stanno dalla potentissima parte del mondo di cui conosciamo bene il principe.
    Voi padri in un certo senso siete dei privilegiati perché vivete a Patmos, un’isola. Rimanete là con la vostra fiaccola accesa, collocatela come già state facendo in un luogo dove chi la vuol vedere la veda, custoditela al sicuro, metterla su una barca per portarla al mondo in questi tempi di tempesta rischiate di spegnerla in un naufragio. Bisogna essere realisti, una corazzata non si affonda con un colpo di pistola ma prima o poi la ruggine consuma anche le corazzate salvo che non affondino prima per qualche evento insperato.

  5. So di essere o.t. mi piacerebbe che in quest’isola si parlasse della partecipazione si Junior Kelly a San Remo con quei testi satanici un vero apostolo del male veramente siamo arrivati alla fine, come si possono mandare certi messaggi da una TV di stato a cui dobbiamo pagare pure il canone

    Poveri i nostri figli
    Veramente abbiamo bisogno di nuove crociate

    Gentilissimi Padri aiutateci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri ancora disponibili

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.