L’antica menzogna dei Giudei sulla risurrezione di Cristo. Una riflessione contro il falso dialogo interreligioso ebraico-cristiano di Andrea Riccardi e della Comunità di Sant’Egidio

—  i video de L’Isola di Patmos —

L’ANTICA MENZOGNA DEI GIUDEI SULLA RISURREZIONE DI CRISTO. UNA RIFLESSIONE CONTRO IL FALSO DIALOGO INTERRELIGIOSO EBRAICO-CRISTIANO DI ANDREA RICCARDI E DELLA COMUNITÀ DI SANT’EGIDIO

.

Chi non crede alla risurrezione di Cristo, in modo coerente considera noi cristiani figli di una menzogna. Però l’importante è dialogare … dialogare … Sì, va bene: ma dialogare su che cosa? Perché se queste sono le premesse, sarebbe più coerente che certi dialoghi, anziché essere chiamati dialoghi interreligiosi, fossero chiamati dialoghi interpolitici, destinati solo a fare la gioia dei capocomici del sincretismo e del relativismo religioso.

.

.

Autore Ariel S. Levi di Gualdo
Autore
Ariel S. Levi di Gualdo

.

.

Ariel Pollica
Lunedì della Pasqua 2017, in foto: Ariel S. Levi di Gualdo sullo sfondo di Pollica nel Cilento dal belvedere di Villa “La Rocca” Paravia.

Narrato che i capi dei Sacerdoti hanno corrotto le guardie poste a custodia del sepolcro con «una buona somma di danaro» affinché riferissero il falso [cf. Mt 28, 12-14], l’Evangelista Matteo conclude il racconto con una frase su cui non si può sorvolare: «Così questo racconto si è divulgato fra i Giudei fino ad oggi» [Mt 28, 15].

.

Riguardo la morte di Cristo va ribadito che i romani hanno eseguita una condanna voluta dall’autorità religiosa giudaica. Un fatto storico che nessuno può riscrivere per non irritare a posteriori la suscettibilità del moderno Sinedrio, o per non turbare certi insani dialoghi interreligiosi alla Sant’Egidio — che nulla hanno da spartire col sano dialogo interreligioso del documento Nostra Aetate —, ed ai quali taluni non esiterebbero a sacrificare gli stessi fondamenti della nostra fede e la storicità dei Santi Vangeli, pur di dialogare a tutti i costi e costi quel che costi.

.

La domanda è quindi semplice: il Corpo di Cristo, è stato trafugato dai suoi seguaci, che hanno data poi vita ad una menzogna, oppure, Cristo è veramente risorto, ed altri hanno mentito ?

.

tomba di cristo
possiamo fare tutti i dialoghi interreligiosi che vogliamo, ma una cosa resta certa: o hanno mentito i Discepoli di Cristo, o hanno mentito i Giudei, perché tesi e antitesi non possono avere entrambe ragione

Andrea Riccardi e la Comunità di Sant’Egidio possono dialogare quanto e con chi vogliono, ma, a duemila anni di distanza, resta in piedi il seguente quesito: tra le due diverse parti, una ha detto il vero, l’altra ha mentito e diffuso il falso. Solo una delle due parti ha narrato il vero, mentre l’altra ha adulterato i fatti, mentito e diffuso il falso. Chi infatti afferma un fatto e chi nega in modo deciso quel fatto stesso, non possono avere entrambi ragione, è un fondamento della logica e del senso comune. Pertanto, chi dei due ha mentito: i Discepoli di Cristo, o i Capi del Sinedrio?

.

Hanno mentito coloro che hanno annunciata la risurrezione, o i giudei nell’affermare che durante la notte, il Corpo umano del Verbo di Dio fatto uomo, è stato trafugato dal sepolcro? Perché è su questo che si dialoga veramente. In caso contrario, prendere invece un caffè glatt kosher con i Capi del Sinedrio moderno al gran carnevale del sincretismo e del relativismo religioso di Assisi, organizzato da Andrea Riccardi e dalla Comunità di Sant’Egidio, non può servire né mai servirà a niente, tanto meno a quella verità che ci farà liberi [cf. Gv 8, 32]. Una verità che noi siamo chiamati a custodire e annunciare, non ad annacquare, non a mercanteggiare, specie con chi ci considera figli di una colossale menzogna  [segue il video …]

.

.

Per aprire il video cliccare sopra questa immagine

Ariel foto video Pollica OK.

you tube

 

gloria-tv

.

___________________________________

Cari Lettori,

vi invitiamo a sostenere L’Isola di Patmos che da sempre porta avanti il proprio lavoro apostolico solamente grazie alle vostre offerte che potete inviarci usando il comodo e sicuro sistema Paypal o il nostro IBAN, che potete trovare sulla destra della home-page. Preghiamo coloro che usano il codice IBAN di inviarci una email [ isoladipatmos@gmail.com ], affinché possiamo inviare un messaggio di ringraziamento. Se fate un’offerta tramite Paypal, ci arriva la notifica con l’indirizzo email del donatore, se invece usate il codice IBAN, in quel caso il sistema bancario non ci segnala la vostra email e in tal caso non ci sarebbe possibile rispondervi e ringraziarvi.

.

.

.

.

.

.

About isoladipatmos

One thought on “L’antica menzogna dei Giudei sulla risurrezione di Cristo. Una riflessione contro il falso dialogo interreligioso ebraico-cristiano di Andrea Riccardi e della Comunità di Sant’Egidio

  1. Caro don Ariel,
    da tempo mi sono convinto che il vero problema tra ebrei e cristiani a partire dal ‘700 è che molti ebrei non credevano e non credono più alla loro religione, senza però credere a Cristo. Sicché hanno cercato di tradurre questo loro stato esistenziale, che di per sé sarebbe piuttosto triste, in surrogati di fedi nella Modernità, nel Progresso, nella Scienza, nella Politica e nella cancellazione di ogni altra religione, a partire dal Cristianesimo. Ovviamente in ciò volonterosamente coadiuvati dai tantissimi ex cristiani. Ormai poi siamo arrivati a pretastri che dicono che in fondo, via, non sappiamo che cosa veramente avesse detto Gesù, e così furbescamente sono contenti tutti. Tornando al mondo ebraico, lei m’insegna che in realtà è molto variegato e non uniforme, ma attualmente secondo me i più pericolosi sono quegli apparenti ebrei che in realtà sono il frutto del ’68 e delle ideologie politiche. Costoro tentano di riscrivere la storia ad esempio per mostrare che non è vero che i cattolici protessero e aiutarono gli ebrei sotto la persecuzione nazista (cfr. la campagna di calunnie non solo contro Pio XII, ma per esempio anche contro Giovanni Palatucci).

Lascia una risposta