La pornostar Ilona Staller, in arte Cicciolina, sarà insignita del Pontificio Ordine Supremo del Cristo

LA PORNOSTAR  ILONA STALLER, IN ARTE CICCIOLINA, SARÀ  INSIGNITA DEL PONTIFICIO ORDINE SUPREMO DEL CRISTO

.

Cicciolina è una grande donna i cui plurimi meriti, radicati nel suo fondo più profondo, in questa Chiesa ormai allo sbando e ondeggiante tra il teatrino del tragico e la commedia comica d’avanspettacolo, spinge tutti quanti Più su sempre più su.

.

Autore
Ipazia gatta romana

.

.


PDF  articolo formato stampa

.

Ilona Staller, in arte Cicciolina, in una immagina di grande innocenza scattata nel 1980

È un piacere tornare tra di voi, cari Lettori de L’Isola di Patmos. Purtroppo, i miei numerosi impegni intellettuali e apostolici non mi lasciano molto spazio per dedicarmi alla scrittura, anche se sono presente e operosa nella redazione de L’Isola di Patmos, dove dietro le quinte fornisco sempre consigli graffianti.

.

Dal mio ultimo scritto a oggi, è trascorso un anno. Come forse ricorderete il 13 gennaio 2017 firmai un articolo intitolato: «Mancano solo le mignotte ai lampioni di Via della Conciliazione» [vedere QUI]. E, proprio questa mattina, Zorro, uno dei due gatti di Sua Santità Benedetto XVI, mi ha inviato una email per informarmi di quanto segue:

.

«Cara Ipazia gatta romana, un anno fa tu ipotizzavi “mancano solo le mignotte ai lampioni di Via della Conciliazione”. Ebbene, posso dirti che siamo già andati parecchio oltre ….». 

.

Diversi passaggi di questa lettera mi sono stati scritti sub secreto pontificio, al quale diversi gatti della Santa Sede che si trovano in ruoli di particolare delicatezza sono vincolati. Posso così riassumervi io per quanto posso: Zorro gatto pontificio, mi ha informata che è stata conferita la medaglia di cavaliere dell’Ordine Pontificio di San Gregorio Magno alla olandese Lilianne Ploumen, celebre a livello internazionale per il suo attivismo nella diffusione dell’aborto, da ella considerato una grande conquista sociale ed un “sacro” diritto civile, oltre alla difesa di tutte le istanze più luciferine portate avanti dai gruppi più aggressivi della Gaystapo, nota anche come movimento LGBT.

.

Ilona Staller, in arte Cicciolina, in un primo piano del 1978

Siccome Zorro gatto pontificio, originario della Bolivia, è nato in una casa di produttori di cocaina, avendo avuto prima della sua conversione un passato molto turbolento, incluso l’uso di sostanze stupefacenti e la frequentazione in Venezuela di gatte prostitute dei bassifondi di Caracas, ho creduto sul momento che forse aveva avuto una ricaduta ed era tornato di nuovo a sniffare cocaina. Così, in modo discreto, mi sono messa in contatto con Cortesina, anch’ella gatta pontificia, che assieme a Zorro frequenta sul cocuzzolo del Colle Vaticano la casa di Sua Santità Benedetto XVI. Cortesina gatta pontificia, in un colloquio a cuore aperto tra femmine gattoliche, mi ha rassicurata anzitutto che Zorro gatto pontificio è un modello di autentica virtù, riconosciuto a tal punto solerte difensore della fede che il Cardinale Angelo Amato lo ha voluto presso la Congregazione per le cause dei Santi, affidandogli il delicato incarico di soprintendere l’archivio di questo dicastero; se infatti all’interno di quell’archivio entrassero anche un solo paio di topi, il danno che ne conseguirebbe sarebbe di proporzioni disastrose. Cortesina gatta pontificia mi ha quindi narrato quanto Zorro sia diventato un autentico esperto della postulazione per le cause dei Santi, avendo potuto leggere nel grande archivio i faldoni dei processi diocesani più incredibili che ambirebbero ad essere presi in considerazione per l’apertura della fase processuale romana, compresi quelli per i quali, più che la concessione della dispensa dalla fase storica, o da quella dal miracolo accertato, era di fatto chiesto che il candidato alla beatificazione fosse dispensato dalla eroicità delle virtù, quindi dalla santità.

.

Per altro verso, in settori ecclesiali ed ecclesiastici diversi ma simili nella sostanza, sotto questo Augusto Pontificato siamo giunti pure a questo: dispensare totalmente certe persone dai fondamenti basilari della cristiana virtù cattolica per conferir loro delle alte onorificenze pontificie. Peraltro, è bene ricordare che tra tutte le onorificenze date dai sovrani delle case regnanti d’Europa, quelle conferite dal Romano Pontefice sono da sempre considerate le più prestigiose e anche le più ambìte in assoluto.

.

Ilona Staller, in arte Cicciolina, durante un suo spettacolo dal vivo del 1983

Raccolte tutte le informazioni, mi sono collegata in videoconferenza via skype coi gatti pontifici Zorro e Cortesina. Anzitutto, ho confidato a Zorro di avere dubitato di lui e gli ho chiesto perdono. Infatti sul primo momento ho temuto che la notizia, più che una cosiddetta fake-news [cf. QUI] fosse una vera e propria fuck-news [cf. QUI], o se preferite una bullshit-news [cf. QUI]. La nostra video-conferenza si è quindi conclusa con la redazione di un documento: tutti assieme abbiamo scritto un testo in forma di supplica filiale, firmato dai più illustri gatti che vivono nei diversi appartamenti degli alti prelati della Santa Sede, per domandare alla Santità di Nostro Signore Gesù Cristo, il Pontefice Regnante, di voler anzitutto ripristinare l’antico e prestigioso Ordine Supremo del Cristo, detto anche Milizia di Nostro Signore Gesù Cristo, istituito il 14 marzo 1319.

.

Ilona Staller, in arte Cicciolina, si offre come porno-testimonial della teologia del peccato originale

Questo antico Ordine, che pure seguita ad esistere, attualmente è privo però di membri, da quando con bolla del 15 aprile 1966 il Beato Pontefice Paolo VI stabilì che l’assegnazione di questa alta onorificenza sarebbe stata riservata unicamente ai sovrani e capi di Stato cattolici che si fossero distinti in modo del tutto particolare verso la Santa Sede e la Santa Chiesa Cattolica. L’ultimo insignito fu il Gran Maestro del Sovrano Ordine di Malta, il Principe Angelo di Mojana de Cologna. L’ultimo dei membri di quest’antico Ordine è morto nel 1993, ed era Sua Maestà Re Baldovino I del Belgio, che come molti ricorderanno, pur di non apporre la propria firma sulla legge che riconosceva la pratica dell’aborto nel suo Paese, lasciò che il governo lo esautorasse per una giornata dalle sue regie prerogative di Capo di Stato, affinché la Legge passasse con la firma del Capo del Governo. Tutto ciò accadde dopo che nel 1989, il Parlamento del Belgio, prese atto che il Re era intenzionato a rifiutarsi in modo categorico a promulgare la legge che liberalizzava l’aborto. A quel punto, il Parlamento, dichiarò che il Re era nella «impossibilità» di svolgere le proprie funzioni, sostituendosi così a Baldovino I per un giorno e poi reintegrandolo subito dopo nel suo ufficio di sovrano dopo avere promulgato quella legge che mai egli avrebbe sottoscritto. Attualmente, di Re Baldovino, è in corso il processo di beatificazione, a meno che la «grande italiana Emma Bonino» [cf. QUI], ormai di fatto membro onorario della Pontificia Accademia per la Vita, non sollevi questioni sul defunto Sovrano del Belgio, considerando che la vita, all’occorrenza, si tutela uccidendo gli innocenti ancor prima della loro nascita, beneficiando semmai dell’appoggio di S.E. Mons. Vincenzo Paglia — nominato di recente anche membro della Congregazione per le cause dei Santi —, il quale andò ad esaltare nella satanica sede del diabolico Partito Radicale la «eredità spirituale» di Marco Pannella [cf. video integrale QUI, minuto 3,20 e minuto 6,30].

.

Se pertanto questa antica e prestigiosa onorificenza è stata riservata per volontà del Beato Pontefice Paolo VI a sovrani e capi di Stato particolarmente benemeriti, considerando che al momento l’Ordine è privo di membri, noi gattolici abbiamo proposto al Sommo Pontefice ― dopo l’avvenuto conferimento ad una abortista e sostenitrice dell’omosessualismo la medaglia del Pontificio Ordine di San Gregorio Magno ―, di conferire alla regina del porno, Ilona Staller, in arte Cicciolina, il Pontificio Ordine Supremo del Cristo. La Signora Staller, secondo quanto stabilito con bolla dal Beato Pontefice Paolo VI, in sua qualità di indubbia e riconosciuta regina, è persona avente anzitutto requisito per poter beneficiare dell’assegnazione del Pontificio Ordine Supremo del Cristo.

.

Ilona Staller, in arte Cicciolina, nel ruolo di cantante melodica, nonché ispiratrice delle melodie struggenti suonate e cantate nelle chiese cattoliche dai membri di certi movimenti laicali [cliccare sull’immagine per aprire il video]

Non va poi dimenticato che la Signora Staller, in arte Cicciolina, oltre al suo merito primario, che è quello di essere stata una regina del porno, si impegnò attivamente anche nel sociale e nella politica, dopo che fu candidata ed eletta al Parlamento della Repubblica Italiana sulle liste del Partito Radicale da quel compianto uomo «coraggioso» di Marco Pannella [cf. QUI]. La vita di questa regina del porno è stata davvero multiforme e fonte di grandi ispirazioni, sino ad ispirare persino la moderna musica cosiddetta “sacra”. Se infatti prendiamo una delle sue canzoni, per esempio Più su sempre più su [cf. QUI], che di sicuro vuol essere un anelito spirituale a giungere alla gioia della vita eterna, nella sua aria melodica scopriremo lo stile mieloso delle nenie pop cantate dei membri del Movimento Carismatico e da quelli del Rinnovamento nello Spirito Santo; gente sentimentale che deve sentire la fede, che deve struggersi nell’emotività della fede. E con la sua canzone Più su sempre più su la Signora Staller, in arte Cicciolina, ha sicuramente ispirato questi cattolici passionari che devono struggersi nell’emotivo, che devono sentir palpitare il cuoricino, che devono svenire durante le liturgie e le preghiere, che devono quindi sentire Più su sempre più su.

.

l’abortista, eutanasista e omosessualista olandese Lilianne Ploumen  mostra la croce di cavaliere del Pontificio Ordine di San Gregorio Magno [per aprire il video cliccare sull’immagine]

Cicciolina è una donna i cui plurimi meriti, radicati nel suo fondo più profondo, in questa Chiesa ormai allo sbando e ondeggiante tra il teatrino del tragico e la commedia comica d’avanspettacolo, spinge tutti quanti Più su sempre più su.

.

Poi vi faremo sapere come la nostra supplica filiale sarà stata accolta dal Sommo Pontefice, semmai dopo che qualcuno sarà riuscito a spiegargli che ha fatto molto meno male la pornostar Cicciolina, regina internazionale del porno, di quanto ne abbia invece fatto e diffuso l’abortista olandese Lilianne Ploumen, presentando l’aborto come bene, come diritto, come conquista civile, come difesa della dignità e della auto-determinazione della donna, sino ad essere insignita di una onorificenza pontificia: l’Ordine di San Gregorio Magno.

.

In conclusione rinnoviamo quanto già lanciato in passato dalle colonne de L’Isola di Patmos: certe persone e situazioni, non vanno prese sul serio, vanno prese per il culo. E vanno prese per il culo non per sterile sfottò, ma per lo spirito di profonda e autentica carità cristiana a cui sono tenuti i soldati di Cristo della Chiesa militante [cf. QUI].

.

dall’Isola di Patmos, 13 gennaio 2018

.

.

Cari Lettori,

vi preghiamo di visionare questo nostro scritto QUI

.

«Conoscerete la verità e la verità vi farà liberi» [Gv 8,32],
ma portare, diffondere e difendere la verità non solo ha dei
rischi ma anche dei costi. Aiutateci sostenendo questa Isola
con le vostre offerte attraverso il sicuro sistema Paypal:



oppure potete usare il conto corrente bancario:
IBAN IT 08 J 02008 32974 001436620930 
in questo caso, inviateci una email di avviso, perché la banca
non fornisce la vostra email e noi non potremmo inviarvi un
ringraziamento [ isoladipatmos@gmail.com ]

.

.

.

.

.

About isoladipatmos

2 thoughts on “La pornostar Ilona Staller, in arte Cicciolina, sarà insignita del Pontificio Ordine Supremo del Cristo

  1. a parte la crudezza dell’articolo, condivisibile o meno, io dico:
    con cose così la nostra amata Chiesa è diventata a tutti gli effetti una cosa risibile, ridicola. E’ una voce come e talora peggio di tutte le altre (a causa della pressochè totale incoerenza). E per questo essere come le altre, non sta più avendo l’autorità che le dette le suo Signore

    e mi chiedo: ma non dovrebbe il pontefice agire, parlare, fare qualcosa?
    Non è lui il responsabile, essendo capo (delegato) della Chiesa?

    a me duole dirlo, ma il non parlare,il non agire, non fa del papa un connivente?

    E basta: non ne possiamo più di questo caos. Non ci si capisce più nulla…e chi dovrebbe confermare non conferma!
    E’ questa la chiesa che Dio vuole? E’ questa la chiesa che lo Spirito Santo auspicava quando (ipoteticamente) era presente per guidare l’elezione del capo delegato?

    scusate lo sfogo ma sono preoccupatissimo dalla situazione attuale…

  2. Il sagace vaticanista Marco Tosatti pubblica la motivazione fornita dall’Ufficio Stampa della Santa Sede in merito al conferimento dell’onorificenza alla signora olandese:
    http://www.marcotosatti.com/2018/01/15/il-vaticano-spiega-perche-lilianne-ploumen-ha-ricevuto-la-medaglia-di-san-gregorio-magno-non-e-un-placet-ad-aborto-e-controllo-delle-nascite/

    Che dire? In tutta onestà…..
    E meglio che ognuno si legga l’articolo e poi – liberamente – ne tragga la propria conclusione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri ancora disponibili

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.