When a tragic pontificate ends in satire: the Roman Pontiff guest on the talk show of the freak Left by Fabio Fazio who for years took the piss out of Catholic doctrine and morality through the armed wing of Luciana Littizzetto

- Actuality -

WHEN A TRAGIC PONTIFICATE ENDS IN SATIRA: THE ROMAN PONTIFF GUEST AT TALK SHOW OF THE LEFT FRICCHETTONA BY FABIO FAZIO WHO FOR YEARS TAKEN CATHOLIC DOCTRINE AND MORALITY BY THE ASS THROUGH THE ARMED ARM OF LUCIANA LITTIZZETTO

How can you go, or how you can be present even and only with an external connection of a few minutes we do not know if it will be in the studio or if it will be connected in a living room where the poisonous Luciana Littizzetto has been throwing shit on the Catholic Church and the clergy for years, mocking doctrine at every turn, Catholic morality and the pastoral care of the Italian Bishops?

.

.

PDF print format article

.

.

.

.

I will turn to the Holy Father Francis calling him Jorge Mario Bergoglio for an entirely ecclesiological logic that it is good to explain. In my writings and speeches, in my homilies and conferences I have always addressed the Successor of the Blessed Apostle Peter calling him: Supreme Pontiff, Roman Pontiff, or Holy Father, because such is Francis I at the moment in the fullness of his legitimate and indisputable apostolic authority. And it is for that grace of God, often intelligible in our eyes as Catholics that we have experienced many moments of this pontificate as an authentic misfortune. It will take many years, maybe decades to be able to read and then understand how God has filled us with grace through this unhappy and sad pontificate, especially today in its last and desperate swings of the tail. Often, throughout history, God's mercy has bestowed the best graces through misfortunes. An example: after the great plague of 1348, referred to by historians as black Death O big black plague, arrived in Europe from China - for a change! - which exterminated half the population of our continent, it came to life a century after the great Renaissance period.

.

So if I say Jorge Mario Bergoglio it is because I intend to make a clear distinction between man and the office of the Roman Pontiff, perfectly aware that the office is conferred on man and that the fullness of the Petrine ministry exists in the man who is clothed with it. This is something that we priests and theologians are aware of, knowing full well that Simon son of Jonah (cf. Mt 15, 17) he ceased to be such to become Peter, the stone placed on the cornerstone which is Christ (cf. At 4, 11; Ef 2, 20) on which the Incarnate Word of God built his Church (cf. Mt 16, 18-19).

.

If the man Jorge Mario Bergoglio was also one of the worst, or even the worst pontiff in the entire history of the Papacy, all of us priests and faithful owe him devoted respect and filial obedience, always and regardless. Worthy or unworthy he is the legitimate successor of the Blessed Apostle Peter, who received his mandate from Christ himself, transferring it to all his Successors, of which the reigning Pontiff is the holder in legitimate line of apostolic succession. The Roman Pontiff, when it expresses itself in matters of doctrine and faith, he enjoys the special assistance of the Holy Spirit to the point of pronouncing himself infallibly. But when he acts as a man or as private doctor he can take actions or indulge in those inappropriate expressions, unhappy and misleading to which Jorge Mario Bergoglio has by now accustomed us for nine years now. In this case, like everyone else, he is subject to criticism and reproaches, because neither some of his repeated zibaldoni pronounced on the plane at high altitude nor his unhappy chats with Eugenio Scalfari can be elements of supreme magisterium for us, much less binding. In fact, as the Holy Bishop and Doctor of the Church Ambrose of Milan said at the time:

.

«Tell the Bishop of Rome that after Jesus Christ he comes for us, that we venerate and respect him, ma ditegli anche che la testa che Dio ci ha dato non intendiamo usarla soltanto per metterci un cappello sopra».

.

Dopo questo chiarimento passiamo al cuore del problema: alla prova provata dei fatti il Pontefice regnante non ha mai cessato di essere Jorge Mario Bergoglio per diventare Pietro, ossia Francesco, come lui ha scelto di chiamarsi. Ostinato e imperterrito ha proseguito a essere Jorge Mario Bergoglio, un gesuita a monte mal formato sul piano teologico ed ecclesiologico tra la fine degli anni Sessanta e gli inizi degli anni Settanta, palesemente sprezzante la romanità e incapace di comprendere che essa è sinonimo di universalità cattolica, finally landed in Rome with all the worst anti-Roman prejudices fomented by the Germans in that Latin America they used as an incubator of all the worst theological and ecclesiological drifts. And so, for the first time, we found ourselves on the Chair of Peter a man steeped in contempt for Rome and Roman Catholic universality. And who denies this, the mind, or lives outside of reality, or more simply, it refuses reality in order not to come to terms with the horror of Leopardi's true memory.

.

Years ago I explained that the man Jorge Mario Bergoglio could not even be called a provincial, but a headquarters. The analysis is contained in an article of mine from 2017 al quale vi rimando e in cui spiego che il «quartieralismo» ― termine inesistente sul vocabolario perché coniato da me ― «è peggio del provincialismo, why the headquarters è una persona legata a livello psico-sociale al quartiere di un preciso contesto cittadino o metropolitano». E adesso provate a immaginare un headquarters seduto sulla cattedra dalla quale Pietro deve governare la Chiesa universale, non certo giocare all’eccentrico egocentrico in un quartiere di Buenos Aires.

.

The man Jorge Mario Bergoglio si è manifestato da subito ammalato di originalità, anche in modo parecchio grave. Il tutto rientra nel suo impianto caratteriale, perché così è da sempre, strutturalmente. He must do the opposite or the exact opposite of what all his other predecessors did, until it shows, perhaps completely unconsciously, of not even having the perception of the dignity with which he was invested. Dignity which, however, does not belong to him, but which was given to him only on loan for use and for which he will have to seriously and gravely answer to God according to the terrible warning of Jesus Christ:

.

"To whom much is given, much will be asked for; to whom men have committed much, It will ask the more " (LC 12, 48).

.

Speaking for the sinner I am, therefore as a person liable to fall and relapse into sin, I confess publicly, especially to you silent Bishops and Cardinals, that I would not want to be in the place of the man Jorge Mario Bergoglio, because according to what the Holy Scriptures report, from Christ risks being told: “Io non ti avevo affidato il potere delle chiavi del regno dei cieli affinché «tutto ciò che legherai sulla terra sarà legato nei cieli, and everything you melt on earth will be melted in heaven " (Mt 16, 19), perché tu trascinassi la mia Chiesa in un teatrino del ridicolo tra le risa dei giocolieri, dei nani e delle ballerine del circo equestre”. Neppure vorrei essere al posto dei silenti Vescovi e Cardinali, che dinanzi alla Santa Sposa di Cristo esposta alla vergogna del ridicolo, non trovano di meglio da fare che cimentarsi in quel peccato che tra di loro pare andare per la maggiore: il peccato di omissione, unito al distruttivo cinismo di coloro che con accidia restano in attesa che il vento cambi, senza dover muovere un dito, senza prendere alcuna iniziativa, senza assumersi una sola responsabilità, salvo saltare con scatto da atleti professionisti sul carretto del prossimo condottiero.

.

Sono due giorni che sto ricevendo telefonate da confratelli sparsi per le diocesi di tutta Italia, sconvolti e smarriti dopo avere appreso la notizia che Sua Santità sarà ospite domenica sera a Che Tempo Fa il noto talk show condotto dal sinistrissimo Fabio Fazio, che incarna il più fazioso politicamente corretto della sinistra radical chic, quella dei hippies con i super-attici ai Parioli e le ville a Capalbio, altro che i poveri, and migrants, le periferie esistenziali e i vari cavalli di battaglia dell’uomo Jorge Mario Bergoglio al quale questi sinistri plaudono da sempre a ogni picconata da lui inferta alla dignità e alla credibilità della Chiesa. E io che svolgo il ministero di confessore e di direttore spirituale principalmente con i sacerdoti, ho modo di tastare molto bene il polso del disagio, soprattutto della sofferenza, perché come più volte ho spiegato e come adesso torno a ripetere: in quella che Jorge Mario Bergoglio ha definito come «La Chiesa ospedale da campo», nel pronto soccorso ad accogliere i feriti ci siamo noi, non c’è lui, né i ruffiani impegnati ad adularlo nella sua court of miracles fatta di poveri ideologici e di migranti onirici, frutto della sua nevrosi ossessivo-compulsiva. E sempre più di frequente, le croci rosse che arrivano a sirene spiegate nel reale pronto soccorso della nostra altrettanto reale Church field hospital, da sopra le barelle ci scaricano preti e fedeli a pezzi, dinanzi ai quali viene spesso da dire: and now, da che parte cominciare, per cucire i pezzi e chiudere le ferite?

.

How can you go, o come si può essere presenti anche e solo con un collegamento esterno di pochi minuti ― non sappiamo infatti se sarà in studio o se sarà collegato ― in un salotto nel quale la velenosa Luciana Littizzetto tira da anni merda a palate sulla Chiesa Cattolica e sul clero, mocking doctrine at every turn, Catholic morality and the pastoral care of the Italian Bishops? Come si può … come si può … questa la domanda a me rivolta in questi giorni da sacerdoti che mi hanno contattato da tutti Italia: come può il Sommo Pontefice cadere così in basso e quindi trascinarci tutti quanti in basso?

.

A tutti questi confratelli ho risposto in vario modo, per esempio esprimendo che come presbiteri eravamo pronti, if necessary, anche alle persecuzioni anti-cattoliche, anche a morire martiri per la fede, perché il nostro sacro ministero può comportare anche queste possibilità, a loro modo impresse nel nostro stesso DNA of priests. Of course, nessuno di noi era preparato a morire nel ridicolo, grazie a un Sommo Pontefice che ha deciso di mettersi a fare il giullare alla sinistra corte di Fabio Fazio e Luciana Littizzetto.

.

Di calo in calo di popolarità nel quale da tempo è sprofondato questo pontificato, amato da tutto ciò che non è cattolico ma sofferto a lacrime di sangue da devoti sacerdoti e fedeli, che cosa ci riserverà in futuro l’originale ed eccentrico headquarters Jorge Mario Bergoglio? Dall’ottico a comprarsi gli occhiali c’è già stato, al negozio di articoli musicali per comprarsi un disco c’è andato di recente. Needless to say, anche se è bene ripeterlo: il tutto con tanta e tale casuale spontaneità al punto da essere seguito dal fotografo personale e atteso sul posto da altrettanti fotografi. And tomorrow, che cosa farà, per far salire l’auditel? Si farà riprendere dalle televisioni internazionali mentre spazza con la ramazza il sagrato della Papale Arcibasilica di San Pietro, o mentre lava i piatti nella cucina della Domus Sanctae Martha cantando «Una mattina, mi son svegliato, o bella ciao, bella ciao …»? Oppure chissà, dopo il dottrinalmente confuso ed eterodosso Vescovo Tonino Bello, farà proclamare anche le eroiche virtù super life, virtues and reputation of holiness di Ernesto Guevara detto el Che? Perché da Jorge Mario Bergoglio, qualora non lo aveste capito, o miei Eccellenti Vescovi ed Eminenti Signori Cardinali, al presente c’è da aspettarsi di tutto, specie a 85 years of age. Forse per la prima volta, in Church history, abbiamo un Sommo Pontefice equiparabile in tutto e per tutto a una mina vagante imprevedibile e incontrollabile.

.

In questo mio articolo ho fatto quel doloroso lavoro sporco che non hanno il coraggio di fare certi membri della Curia Romana e dell’episcopato italiano, data la drammatica e serpeggiante carenza di virili attributi. Of course, lo sappiamo perfettamente che nel corso della storia abbiamo avuto Sommi Pontefici martiri, Sommi Pontefici santi, Sommi Pontefici politicanti, Sommi Pontefici simoniaci, Sommi Pontefici libertini, Sommi Pontefici teologi, Sommi Pontefici che conoscevano poco e male la dottrina cattolica … ne abbiamo avuti di ogni genere e di ogni sorta, ma tutti quanti legittimi successori del Beato Apostolo Pietro, sino a Francesco I incluso. Nella bimillenaria raccolta mancava solo il Sommo Pontefice giullare alla corte della sinistra politicamente corretta di Fabio Fazio e Luciana Littizzetto. Adesso avremo anche quello, mentre ci sono di amara consolazione le parole del Venerabile Vescovo Fulton Sheen:

.

«Quando Dio vuole castigare l’umanità non dona il Papa di cui ha bisogno, ma lascia alla Chiesa il Papa che si merita» (cf. The priest is not his own, 1963).

.

I conclude by clarifying che San Bernardo di Chiaravalle e Santa Caterina da Siena avrebbero usato toni molto più severi dei miei. Of course, qualche clericale velenoso potrebbe replicare che loro erano dei Santi dottori della Chiesa, mentre io no. It's true, ma in tal caso sarebbe bene ricordare che quando San Bernardo scriveva a Eugenio III queste parole:

.

«Puoi mostrarmene uno soltanto che abbia salutato la tua elezione senza aver ricevuto denaro o senza la speranza di riceverne? And the more they have professed your servants, tanto più vogliono spadroneggiare all’interno della Chiesa» (Treaty good for every Pope, redatto per Eugenio III, al secolo Bernardo dePaganelli)

.

o quando Santa Caterina da Siena, al Sommo Pontefice Gregorio XI che la invitò a visitarlo in Francia rispose scrivendo di non avere bisogno di visitare la Corte Papale di Avignone, perché la sua puzza aveva ormai raggiunto anche la sua città, well: né l’uno né l’altra erano stati ancora proclamati Santi, meno che mai dottori della Chiesa. And with this I have said everything, a certi velenosi clericali suscettibili pronti a cercare la pagliuzza nell’occhio mio pur di non vedere la trave che Jorge Mario Bergoglio porta conficcata nell’occhio proprio (cf. LC 6, 41), a rischio, temo sempre più serio, della salute eterna della sua anima:

.

"To whom much is given, much will be asked for; to whom men have committed much, It will ask the more " (LC 12, 48).

.

the Island of Patmos, 4 February 2022

.

.

.

______________________

Dear Readers,
this magazine requires management costs that we have always faced only with your free offers. Those who wish to support our apostolic work can send us their contribution through the convenient and safe way PayPal by clicking below:

Or if you prefer you can use our
Bank account in the name of:
Editions The island of Patmos

n Agency. 59 From Rome
Iban code:
IT74R0503403259000000301118
For international bank transfers:
Codice SWIFT:
BAPPIT21D21

If you make a bank transfer, send an email to the editorial staff, the bank does not provide your email and we will not be able to send you a thank you message:
isoladipatmos@gmail.com

We thank you for the support you wish to offer to our apostolic service.

The Fathers of the Island of Patmos

.

.

.

2 replies
  1. Antonello
    Antonello says:

    Heard the shocking news, sono rimasto poco incredulo (ormai mi aspetto di tutto dal vescovo venuto dalla fine del mondo), ma molto turbato. Mi sono chiesto anche io, like her, «come si può andare (…) in un salotto nel quale…». E poi mi è sovvenuto l’antico adagio latino «par cum paribus facillime congregantur». Di che stupirsi quindi? Lei è sinceramente stupito? Io no, Unfortunately.

  2. orenzo
    orenzo says:

    Dearest father Ariel,
    benvenuto tra coloro che amano il Santo Padre nonostante colui che, as Pope, ha assunto il nome di Francesco, stia facendo scempio della figura del Vicario di Cristo.

Comments are closed.