Ouverture du Jubilé aux animaux le jour de l'Immaculée Conception de la Bienheureuse Vierge Marie

— I video dellÎle de Patmos -

APERTURA DEL GIUBILEO AGLI ANIMALI NEL GIORNO DELLA IMMACOLATA CONCEZIONE DELLA BEATA VERGINE MARIA

.

In virtù delle mie cattoliche competenze animali ho voluto dare un contributo offrendo ai Lettori dellÎle de Patmos un video sulla apertura del Giubileo. Nella solennità della Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria i festeggiamenti per l’apertura della Porta Santa si sono infatti conclusi con una serie di proiezioni notturne sulla facciata della Papale Arcibasilica di San Pietro trasformata per l’occasione in uno zoo.

.

..

Hypatia Roman cat Auteur
auteur
Ipazia gatta romana

.

.

.

ipazia sotto coperta
la devastatrice professionista delle coperte dei letti

Ringrazio il Centro Televisivo Vaticano da cui ho tratto le immagini di questo filmato. Ringrazio Ariel S. Levi Gualdo, mio direttore spirituale, che ha accettato di comparire con me in video. Un devoto grazie all’insigne domenicano Giovanni Cavalcoli, accademico pontificio, che mi ha aperto la mente sui principi tomisti della metafisica felina; al giovane filosofo tomista e teologo Jorge Facio Lince che mi ha aiutato ad apprendere gli insegnamenti a me impartiti dall’insigne teologo domenicano.

Prometto al Padre Ariel ed a Jorge, come mia personale penitenza in questo anno giubilare, di non avvoltolarmi più nelle coperte di lana invernale dei letti delle loro camere facendoglieli poi trovare puntualmente disfatti al loro rientro a casa.

Attraverso questo atto penitenziale spero di lucrare l’indulgenza offrendo giornalmente, come gatta cattolica consacrata laica, le mie preghiere per i felini peccatori del ceto degli aristogatti, perché al loro contrario i gatti delle pourtours existentielles sono poveri e, in quanto poveri, sono tutti buoni, santi e salvi; perché la Chiesa di Cristo non è più la Chiesa di tutti gli uomini di buona volontà, ma la Chiesa dei poveri.

ipazia coperta
la devastatrice professionista delle coperte dei letti

Ahimé non posso ospitare una famiglia di gatti profughi maomettani come avrei desiderato, perché il Padre Ariel mi ha detto che mi avrebbe sbattuta fuori di casa e mandata ad abitare nella struttura alberghiera di chi mi aveva messo in testa certe idee alquanto irrealizzabili.

A quel punto ho riflettuto su quellaminaccia e mi sono ricordata che anch’io, quand’ero piccola — pensate: pesavo appena quattro etti! — fui strappata alla sicura morte dal Padre Ariel e dal suo Collaboratore, che terminata la celebrazione della Santa Messa nelle Catacombe di Priscilla erano intenti a rincasare, quando mi trovarono abbandonata, presa a urlare in Via Nemorense. Come potete capire non mi hanno raccolta in una periferia esistenziale, ma in una zona residenziale romana del quartiere salario, dove potrebbero abitare molti più poveri di quanti non ne abitino nei quartieri ultra-popolari, parce que, come mi ha sempre insegnato il mio buon Padre: chiunque è privo di Cristo è un povero. È in questo che si misura infatti la vera povertà: essere privi della grazia del Padre Creatore, del Figlio Redentore, dello Spirito Santo consolatore che procede dal Padre e dal Figlio.

.

DAL CANALE YOU TUBE DELLÎLE DE PATMOS

Per aprire il filmato realizzato da Ipazia gatta romana cliccare sopra la foto

.

Ipazia al Giubileo

.

.

.

.

.

.

.

.

Laisser un commentaire