LIBRI IN VENDITA

IL NOSTRO NEGOZIO LIBRARIO

Ariel S. Levi di Gualdo
LA SETTA NEOCATECUMENALE

L’eresia si fece Kiko e venne ad abitare in mezzo a noi
I edizione settembre 2019

Due sono le principali eresie del Cammino Neocatecumenale: una percezione calvinista dell’Eucaristia e la confusione tra il sacerdozio comune, al quale partecipano tutti i battezzati, ed il sacerdozio ministeriale di Cristo, al quale partecipano solo i ministri in sacris.

Colpendo il Sacerdozio e l’Eucaristia, strettamente connessi l’uno all’altra, si colpisce la Chiesa al cuore attraverso alcune delle più antiche eresie di ritorno.

Di fatto, i Neocatecumenali, costituiscono una setta di matrice ebraico-protestante, che di cattolico ha solo l’involucro esterno svuotato all’interno degli elementi fondanti del Cattolicesimo.

Il riconoscimento amministrativo a loro concesso dal Pontificio Consiglio per i laici, non obbliga affatto vescovi, sacerdoti e fedeli cattolici a una adesione di fede nei riguardi del Cammino Neocatecumenale, che non è certo un dogma, bensì un tumore con metastasi, diffuse all’interno della Chiesa anche a causa della debolezza mostrata dagli ultimi Sommi Pontefici.

Ariel Stefano Levi di Gualdo (19.08.63), presbítero e teologo. Dirige dal 2014 la rivista di teologia ecclesiale L’Isola di Patmos, da cui nascono le omonime edizioni. È autore di centinaia di articoli di carattere teologico storico e socio-ecclesiale. Tra i suoi libri:Erbe Amare (2006) Nada Te Turbe (2009), E Satana si fece trino (2011) Prete disoccupato (2012), Quanta cura in cordibus nostris (2013).

Ariel S. Levi di Gualdo
E SATANA SI FECE TRINO
Relativismo individualismo disubbidienza
Analisi sulla Chiesa del terzo millennio
I edizione 2011 – II edizione: maggio/giugno 2019

Quando il fumo di Satana penetra all’interno della Chiesa non andrebbe temuta la sgradevole verità ma la gradevole menzogna, consapevoli che saremo chiamati a rendere conto a Dio non solo di pensieri, parole e opere, ma soprattutto di omissioni.
Caduti come pioggia cinque decenni di bizzarrie dottrinali e di stravaganze liturgiche, i risultati si sono infine dischiusi: il clero cattolico è travolto da gravi scandali morali, mentre la Chiesa è condizionata al proprio interno da una potente lobby gay che determina nomine, carriere e riforme.
Quella della Chiesa odierna è una crisi originata da una profonda decadenza dottrinale che ha generata una grave crisi morale, alla base dell’una e dell’altra c’è la distruzione del principio di autorità, dal quale ha preso vita il golpe della peggiore risma di dittatori: gli eretici al potere.

Ariel Stefano Levi di Gualdo (19.08.63), presbítero e teologo. Dirige dal 2014 la rivista di teologia ecclesiale L’Isola di Patmos, da cui nascono le omonime edizioni. È autore di centinaia di articoli di carattere teologico storico e socio-ecclesiale. Tra i suoi libri: Nada Te Turbe (2009), E Satana si fece trino (2011) Prete disoccupato (2012), Quanta cura in cordibus nostris (2013).

Aprite le pagine sotto per visionare i titoli e per ordinare i nostri libri: