Quaedam sunt, in die Parasceves, scandalizati sunt discere quod «mori cum Christo" significat vndique a fides postulat ut egestate?

— La nostra e la vostra Isola —

Praeoccupatus fuerit scandalizatus in me DE DISCIPLINA IN FERIA VI IN EO "cum Christo mori 'velis SIT vndique a fide in egestate?

.

«Vos scitis quomodo cum tu liberari ab illo vitae a patribus acceptum amittetis: neque pretium redemptionis pretium tui aurum vel argentum in, rebus transeuntibus; redempti estis pretioso sanguine Christi»

.

auctor
S Arihel. Levi Tadinensis

.

.

Anno feriae Domini 2021

Beati dicere cum Apostolo Paulo: «Ego sum qui vivunt iam et Christo confixus sum cruci, sed vivit in me Christus ' (Gal 2,20), Hunc in finem solvit pretium Admirantibus? Pretium sanguinis eius in novissimo eius, Actum Romae ubi obtruncatione.

.

In quadam epistola beati apostoli Petri monitionem:

.

"Vos scitis quomodo cum tu liberari ab illo vitae a patribus acceptum amittetis: neque pretium redemptionis pretium tui aurum vel argentum in, rebus transeuntibus; redempti estis pretioso sanguine Christi. Egli si è sacrificato per voi come un agnello puro e senza macchia. Dio lo aveva destinato a questo già prima della creazione del mondo; nunc, haec ultima tempora, egli si è manifestato per voi. Et vos, per ipsum, credo in Deo, qui suscitavit eum a mortuis et dedit ei gloriam. Ut fides vestra et spes esset in Deum '. (flagrantes, 1, 18-21)

.

Ut nuntiare illis; tota serie opus imprimerent praesupposita prima ex tribus virtutibus theologicis, quae sunt fidei,, spe et caritate (Cf.. I Cor 13,13). Sed sancti Evangelium nuntiare ei quod mortuus est Christus Redemptor,, resurrexit, et ascendit in caelum,, amissam recuperare, lava a peccatorum animarum pauperum et support, significat admodum materiales sunt, et opus; nec ab hodie,, sed quia prima aetate Apostolorum fluxisse.

.

Miserationem iudicum excitare conantur quaerere: inter tot annos dierum de variis, et dies festos, et solemnitatibus, die Veneris nihil aliud quam bonum, ad petere auxilium,? Vel maybe nos argentum de sub angitur crucis Christi? Etiam, quia, ut exaltaret sanguine propinquos, qui hominibus est nobis necesse opes magis quam nunc exigua, etsi non solum vehemens apostolicae nostrae industriae Nostraeque, Saepe numquam exhausti satis est:.

.

Benigne speramus auxilio tuo, quia necesse est fieri posse minime opus est tibi magno pretio redimes, non aurum vel argentum, sed pretioso sanguine Christi. Qui ergo volunt pervenire conferant In insula, quæ appellatur Patmos, vacuum prope iam mediis, convenient ratio can utor et tutum PayPal et current propter nostram. Singulae vero partes huius paginae sunt in fundo.

.

Benedicat nos Deus et ut adiuvaret Difficile est in mari navicula Petri, quae a vela, uictos magis impetu fluctuum. Unde merito nostram insulam fulciri.

.

2 January 2021

Feria sexta in Parasceve

 

.

.

 

.

.

 

.

«Et cognoscetis veritatem et veritas liberabit vos» [Gv 8,32],
sed adducere, nedum veritatem diffundendam et defendendam
sed metus in costs. Auxilium nostrum commenticium confirmaret Island
cum ratio praebet per secure Paypal:









nec posse in computo:

ad reddendas Editionibus Pathmos insulam

Bank BPM
Roma, Non propellente. 59.
IBAN:

IT 74R0503403259000000301118
Internationalis ripam transfert Codices PRAECEPS:

BAPPIT21D21

.

.

.

Visita nostrae paginae libri tabernam qUI et emebant et sternebant in nostris libris tolerandum edition.

.

.

.

.

pater Arihel

About pater Arihel

S Arihel. Levi di Gualdo Presbitero e Teologo ( Omnia vasa ejus in nomine Click to read )

4 cogitationes on "Quaedam sunt, in die Parasceves, scandalizati sunt discere quod «mori cum Christo" significat vndique a fides postulat ut egestate?

  1. Mah….rimango di stucco nel leggere [Censurato]

    ______________________

    Editor scriptor Note

    messaggi gravemente insultanti come il suo ci giungono dal 2019, da quando Padre Ariel scrisse prima un articolo teologico e poi in seguito un libro per confutare le eresie del Cammino Neocatecumenale [Cf.. qUI].
    Gli argomenti e gli insulti sono sempre gli stessi, ripetitivi e ossessivi. Altrettanto sempre la stessa anche la tecnica: vengono indicati indirizzi di posta elettronica fasulli, inexistent. E giù con gli insulti a gogò.
    Ci mandi quel che ci ha scritto con il suo reale indirizzo di posta elettronica, prima pubblicheremo la sua caterva d’insulti, poi passeremo il tutto alla Polizia Postale.
    E anziché insultare i presbiterinon allineaticon il sacro verbo neocatecumenale, veda di pregare per Kiko Arguello, ipse habet 82 anni suonati ed è ricoverato per infezione da Covid-19. Dedichi a lui e soprattutto alla salvezza della sua anima energie e preghiere, anziché dedicare insulti ai Padri de In insula, quæ appellatur Patmos,.

    ___________

    Microsoft Outlook
    mtaproxy111.free.mail.bf1.yahoo.com ha rifiutato il tuo messaggio ai seguenti indirizzi e-mail:
    [email protected] ([email protected]) – indirizzo inesistente e/o non attivo

  2. L’esempio del conto in banca [lectus]
    Beatus paschae

    _________________

    Editor scriptor Note

    Inviare a tre presbiteri una caterva di insulti come la sua e concludere poi il messaggio con “Beatus paschae”, è come sparare una raffica di mitra sul tabernacolo e poi recitare: «Sia lodato e ringraziato ogni momento il Santissimo e Divinissimo Sacramento».

    Si vergogni e si converta!

  3. Non mi scandalizzo.

    Ogni cattolico dovrebbe vedere il denaro relativamente al bene che da esso si può fare. Oltre alle opere di misericordia corporale è fondamentale supportare i difensori della dottrina cattolica all’interno della Chiesa perché dove c’è confusione è bene fare chiarezza.
    Voi avete dimostrato di fare le pulci ai movimenti più in vista e di smascherare santoni di grido i quali con un linguaggio suadente hanno fatto di Cristo ciò che essi volevano.
    Per questi motivi credo che una donazione fatta a voi sia in realtà una donazione fatta a noi
    Chi legge si scrolli di dosso la tirchieria e tiri fuori i soldi!
    Buon lunedì dell’Angelo a tutti!
    Attilio

    1. et, caro Attilio, è vero ciò che scrive:


      «Voi avete dimostrato di fare le pulci ai movimenti più in vista e di smascherare santoni di grido i quali con un linguaggio suadente hanno fatto di Cristo ciò che essi volevano»

      Per questo lavoriamo con grande fatica e duri sacrifici dei quali non ci lamentiamo, perché non vendiamo specialità elettive a deboli alla ricerca di un facile posto al sole dentro la Chiesa, come fanno certi invadenti e arroganti movimenti laicali; perché non incantiamo il et bos, che oggi è peggiore assai di quello narrato da Giovanni Boccaccio nella novella di Frater Cipolla; perché non stuzzichiamo il prurito dei fideisti fanatici fanatizzati da guru pseudo cattolici tutt’altro che disinteressati attraverso messaggi farlocchi della Beata Vergine Maria, o eccitando il loro infantilismo malato con segreti che devono essere a breve rivelati, o con immagini catastrofiche seguite dalla garanzia del trionfo del Cuore Immacolato di Maria, come se la Beatissima Vergine fosse non la mater Dei ma la Fata Morgana, o come se nel Credo fosse scritto e recitato: «Credo nell’imminente trionfo del Cuore Immacolato di Maria».

      etc.… etc.…

      E quando si indica la cristica via della fede, che parte da una stalla e finisce con quattro chiodi su un croce, molti preferisco il più semplice e facile fideismo oracolistico e falso-miracolistico. E per forza di cose si è destinati a lavorare con scarsi mezzi e grandi sacrifici. Questa è la realtà e, animo, ogni tanto mi domando come siamo riusciti ad andare avanti dall’ottobre 2014 hodie.

Leave a Reply

Tua inscriptio electronica non editis. Velit sunt insignis *

 reliqua characters

Et hoc site utitur ad redigendum Akismet spam. Disce quomodo data est processionaliter vestri comment.