Philanthropic bonitas et caritas. Ante mortem autem vocavit nos orare Gino Strada, ante eius, ad thought, iure reprehendi dubitamus nos imaginem faciei saecularis

- Ecclesia nuntium -

BENIGNUS GOODISM, CHARITAS. STRADA GINO ante quam invocatum est super nos orare, OB his work, Ad eius mentem, IMAGE PRAETEXO CHRISTIFIDELIBUS LAICIS DE EJUS A censura a iure et concessit PRO DUBIO HABITUM

.

Mater Teresia Calcuttentis, et ex reditibus sine substantial Ngo venit subitis - Afghanistan qui in sola prodesse poterat a 60 decies indicem referuntur in 10 annos - curo ut adducere pax et suburbana earum ad auxilium India. Per se posuit quod quædam discipula Christi et commota bella socialis et salutem, sicut illi pugnata FORMIDULOSUS perversum subitis. Cum autem interest plurimum, quamquam, Catholici homines, qui adhuc latet, Quid enim doctor e Gino Strada subitis illud est saeculo philanthropy perusta solibus pernicis in Vestibulum arcu, Nun et Africa non parum heroicitate latebras Charis in qua gratia factus est Christus homo nihil aliud quam.

.

auctor
Ivano Maria de 'Liguori, oFM. Capp.

.

.

PDF Print Article

 

.

.

.

.

.

De Antonio magno et de Ianuensibus asserendum cantor-songwriter Fabricio unum ex principibus suis nobilioribus sexaginta partes canere:

.

«Et mors me vocat, non unius in hoc mundo ego animadverto, qui mortuus est sine homini loqui, absque cognitione veri;, homo qui mortuus est sine orantes, miserere versos pondus " [Quod Testamentum, 1966].

.

Doctor Gino De morte de Strada haec enim me commonuit. Adversus mortem maneat unusquisque solus. sed, imprimis aperte declarandum, ante mortem manet omnem hominem solum coram Deo, statutum est quod unice rectum sensum integrum esse crassitudinem, non est necesse habemus anxietas de negocio canonizacionis beate organizing Statilio Tauro amphitheatrum, recto itinere gradiens. Potentem medicum qui Fundator NGO subitis, ipse est icon de profanis huius saeculi moribus philanthropism, Atheus persuaserat militans [Cf.. qUI]. mores gratias gratis, unde controversiae; diligitur et opponitur ex variis partibus et saepe medicinae quoque a suis collegis de his qui erexit variis dubitationibus impelli "remota quavis humana actio '.

.

quia puer erat ille flagranti leftist, Discipulus zelatus est membrum de motu rei publicae Universitatis de qua Mediolanum - in nebulones illos Annos plumbum - non longius quam politice mictum imponitur cohibere mente haberes aut hostis aciem dissidentes imponere. Kessinger Gad ex se - ex manganellatore Continua per Lotta, Transierunt igitur in columnas domini diurna sequens versus a casis Agnelli Tg1 [Cf.. qUI, qUI] - Amicus certus in memoria fit eorum in quibus annos Strada represented:

.

«[…] optima optimum Sessantotto Mediolanum,, Utopia simplicitas ilia, non autem quae est per demonstrationem partum est fides [...] Ego memini cum in demonstrationem aeream super caput eius et lorica ante bellum viridi medicus ' [Cf.. qUI].

.

Nihil enim aliud est non expectata denique marxismi-leninismi-a-Stalinist Maoist sicut vena una in quibus commoratus fuerat Gino Strada iuvenis in 1960s et 1970s. Quatenus, sicut nos novimus, nuper medicus de praeteritis, ut non negavit, et querula gruff radicali,, causa quidem esse non credere his quae warlikeness tenacitas atque philanthropic, coniungar autem verborum violentiam bene notae interdum ad ipsam nititur adversariorum, natus est in ea tempus, quamvis postea facta conversio abeskimo duxit niveus columbae, auium diuersicolores degenerante in papyrione, alios verecundia et ultra mundum-ramum, [videtis qUI, qUI].

.

Et choro laudate sparked a morte ut vix invenies maiora alia quaedam fimbria nominibus philanthropi praesertim ex orbe catholico, qui personam non solum laudat S. Fra Enzo Fortunato eius [Cf.. qUI] et Vitaliano Don modo Delia Sala moveri censuit ut memoriae initium fidei Deum cognoscere infidelibus et volentibus [Cf.. qUI]. nam potius Pax Christi, primogenitus mortuorum, et consociatio Catholico bene notum ad sinistram, Gino Strada sit pacificus [Cf.. qUI].

.

quia caritas, omnia iudicia legitima et digna sententia, tamen legentibus, Non novi te, Mihi probabile est totum. Neque credendum haec testimonium principes catholici illud non sit ad illa, de quibus olim in “utrimque tenebris” et in “nemorosum areas” quarum illa fuit suspected etiam pythonissam consuluerit, nisi palam accusavit Mater Teresia Calcuttentis [Cf.. qUI, qUI] ut - liceat ut in vin - veniunt adhuc hominum procul dubio quam de Strada in semita sub humanitatis et caritatis operibus, quae tanta est, ut effectum 1979 Praemium Nobelianum Pacis quæ politicorum: centuriae quatuor dare vellem iam non ut medicus est subitis [Cf.. qUI]. Infeliciter, Quod vitium fuisse catholicum Matri Theresiae irremissibile Nun, Atheismus hostis declaratus seculares peccati, sinistro tum recentioribus omnibus caris workhorses qui tum dicat pacis illinc tollit per abortum auctore, curiosum genus et institutum naturae corruptio Euthanasiae.

.

matri Theresiae, et ex reditibus sine substantial Ngo venit subitis - Afghanistan qui in sola prodesse poterat a 60 decies indicem referuntur in 10 aetate [Cf.. qUI] - curo ut adducere pax et suburbana earum ad auxilium India. Per se posuit quod quædam discipula Christi et commota bella socialis et salutem, sicut illi pugnata FORMIDULOSUS perversum subitis. Cum autem interest plurimum, quamquam, Catholici homines, qui adhuc latet, Doctor enim ad ed Gino Strada subitis illud est saeculo philanthropy perusta solibus pernicis in Vestibulum arcu, Nun et Africa non parum heroicitate latebras Charis in qua gratia factus est Christus homo nihil aliud quam, Eucharisticum panem quotidianum adorabis et Puellarum Caritatis adventare Pauperes diu, et marginem sint male. Hic est fundamentalis differentia inter ecclesiam et Social Center, caritas et inter philanthropy, inter attonitis inhians E philia.

.

Et testamentum, quod Doctor Gino Strada relinquo mundum, et controversum est onus Domini Christiano effugit pietas, De quasi diceret e André, multi illum facere conabor Italicorum magna ordines Sine idolized - ut recte abortum fieri propagator defenditur Emmam Bonino [Cf.. qUI] - alia sunt, quae scimus et reservat ius dissentio. Etiam, amen dico vobis quod non similis sit nobis,, Venite exprimere nostros de, Doctoris nomen in fronte Gino Strada, liceat nobis et nostra Austro-Hungarian luctum pronunties capitulum autem solennes ritus confingerent per "Ignosco- Nescio ipsum - anterius est in loculo adponentes, ut redemptionis fragilitatem, recludens posse cognoscitur in ultimo vitae.

.

Scilicet haud dubie partis defensores plurimum emendata et quantum omni brevi qui tecum rationem positurus est, quod non causam ut sceleta ossei cum eduxeris sonis defuncti praeterita. ut sceleta, dic ergo nobis,, nunc autem iam non invenient intra uestem quoque ostensum est ad exhibitors et ostendi quod pulchra sunt cum omnibus superbia Luciferian. et tunc, sinistram pacifondista et politice recte in anno fecit igitur et ad purgandum realis experientia tot narrationes, eorum ingenia nunc idoli ...

.

Tales nimirum vitio dat intellegentiam, estque honores qui uictus armis et morte, monet ut in uno ex suis carminibus Jacopone da Todi, ambitus ad finem superbiae: «Dum Im 'gauisus, neque altitudinem staturæ, mens ire sepelire». autem, Cum cito negavit hoc privilegium aliqu od turba, et quantum ad benevolentiam respexit ad quod semper est Gino Strada, adsuetos vincere debent. tum, in hoc casu,, inueniunt admiratores non antea ex quibus volunt interpretes iudices facti notam pulices sed aliena peccata, sicut quod fuit tantis temporibus et Ecclesiae, et de sacerdotibus [Cf.. qUI].

.

In hoc casu tempus vastata est, batur sacra religionis Christianae fatuitas, omnis error minimum aut scandalo et extrahenda in lucem SCABROSUS certi facti quod Nietzsche cum Deo, sine dubitatione mortuis, nam et choros magis quam quinque annis, sicut dictum turba Guccini. Et si recte factum est autem prohibitus est aut Benitus Mussolini, inter tot clades sibi pro dictatore, et ipse fecit bona; sinistra ala dictatores manere tantum bonis et. Hoc fecit cogitatio ueterum quaeque clades et tam illos qui ab excellentia intelligibilis Fascismus differentiam distinxit aliquot annos.

.

Nos quidem audistis, ai vari Disputatio show televisionem, leftists alicuius rei publicae munus una ludibrio exponens pietatem Christianis quaedam sententiam - haec non sincera fide an non notum est nobis, nec potest esse ullum legere nos reges aliorum consciencias - quod autem reus esse post divortium novam inierunt. Nisi qui prae te feras post paucis minutis, Reliqua in contionibus suis cele, defenditur operum societatem abortum actum "misericordia", aut sustineat legitimum esse "matrimonii" inter eadem-sexus copulat, omnes - inquam - factum est autem post divortium novam inierunt unionem ... sicut hoc tempore in obprobrium de re publica contra (!?).

.

Doctor Gino De morte de Strada nem spectat sicut antiqui Romani more, cuius principium est in umbra peccati supponitur caelum. autem, homo qui non fecerit bonum,: Roma locuta, quia in! autem, ille qui ab aliqua sinistra, sed sanctificati non indiget fide sua, dogmatum, caerimoniis sive in manifesto suos sanctorum. Quis audeat aliquid reprehensum, dubia excitare reum vel certe aliter habeat, pacis hostis, homo malus, portávi pavóres tuos et excors est,, In brevi, verum fragmen stercore, Lemmatis temporibus per aliquot usus ex Italico sermone Patris: «[…] Ego vidi tam crassa caput stercore», scribens in Opera vagos, ut Summus enim poeta Dantes indicant et seductores proficient [Cf.. Inferno, 116].

.

Hoc accidit unit columnist, Fabritium Rondolino quam ex tweet Definiens subitis 'An Western anti-politica habitu walking hospitium ut non immerito sit tio et " [Cf.. qUI; qUI]. Rondolino est, certe hodie non potuimus define a dextra cornu virum aut baciapile; et tamen,, nam et ipse segreges et super funes falsorumque Intemerata [Cf.. qUI]. Bene, omne quod vobis rectum? enjoyable. Personaliter sursum volo cogitationes, critica adducere, support disputationemAdvocatus diaboli. Et faciam ut in Doctor Gino Strada quondam vir cui non ire mihi orationes, sed ut in palam facies, et media, quae vocatur saecularismus in iure quidem merito reprehendi potest quod per prius dicatur de nobis adhuc vivere quam popularis in regionem suam.

.

Cur sanctus - venit a saeculo et cum - quod ipse coactus est ad probationem operatur, nisi quia hoc modo non possit ut det de ultimo expectato mirabilia, hoc modo tantum et roborabitur fortitudo eius credibilitate, aliter cum modo pauper et Martyris, ut Calcio ab amicis usui est dicere,. Et opera medici Strada videmus, de eius virtutibus analyze lets ' subitis. Volo dicere habemus doctores in mundo ignotum plerisque Italiae quae vectigalia sed non eadem fortuna maneret et minus visibilis sacramentum fideles Hippocratis. Doctores, salvis vitam invenimus in custodia tenebantur provinciarum hospitium, in modern esse belli clandestini ad peripherias, per grueling arte cucurrit vestibus extentis, et simul ethicas uberiora perueniunt collegae, nee satis idoneum aedificia SENECTUS, cum turbarentur subcoelestis publica sanitas. Doctoribus medicis conservet Italiae, qui immolant in festis suisque liberis manere Romae liber increbruit in nulla Opera Mediolanum San pauperibus. Certe bello experti nolite cognoscere praerogativa medicus, proxime 3 milia indicem referuntur per mensis [Cf.. qUI] sed etiam ad opiniones hinc cum dedecore in vaniora ad reditus ex subitis [Cf.. qUI].

.

Vix invenias et boni dicti doctores in animam viventem discubitus in TV, politice rectam illius sedens in mollis cervicalia turba Fabio Fazio. Homines, qui non habent tunicas habeatis in albis patrocinium representative Ngo et opulentos post eos, quamvis in bello,, tamen conservatur aliis belli casibus. Duis multum pulchra veroque quae commemorat ab Alberto del Sordi 1974: Dum bellum est spes est [Cf.. qUI]. Dicit doctor Gino Strada «Ego non sum pacifist, Ecce ego ad bella ". doctor certus, elige quod prudenter se poterat ad bella et pugnabit bella quod vitare, geminus vexillum, qui aliquem habuit in MEDITATUS et bonitatem ut deprehendere [Cf.. qUI] e che resta del tutto ignoto a molti suoi colleghi che, al limite del collasso, non hanno nessuna alternativa di scelta. O bere o affogare. Aut fortasse habemus considerari possunt concludere, quod est necessarium ad navem veri doctores seu Ngo in nave aut in bellum serve hospitium.?

.

Vanarum rerum finis est usque ad certum punctum, Intelligo eum et robora per XX annos et post illusionem, ut periculum factum est, ut ita dicamus, utopia Vauro dicunt Senesi:

.

«[...] Hodie utopian fecit mortuus est pro certo habentes ab saevis hostibus eripe Utopia, cum pax est et voluntatem passion. A somnium vidisse se dicat, qui conati sunt somnia usu mortuus est hodie. Hodie mentem realistarum mortuus est certa pax quam nemo est qui aedificet et tela " [Cf.. qUI].

.

Quod tales non possint esse Utopia, et appetere ut fit, clades accidat. Eadem clades Deum qui contendant viribus praesumendo tollere et egestas, mortuus est, in morbo, bellum, aegritudo,.

.

Adiuverunt Strada Gino doctor tuus multis finibus bellum quidem, iidem faciunt collega Italia gesserim exceptis parvulis abortu, donor suavis et euthanasiae concedere morti, Derelicts pauper qui non potest reddere ad artifex qui quaerit a 200 omnia 500 Euro visitationis vel sex menses exspectare diagnostic expertus quod peragi spei summam.

.

Faciamus et ipsi sanctificati sint opera Domini, et Strada Gino subitis provisum etiam ut cum eo sunt nomina ignota aliis doctoribus pluribus et cognominibus, si aliter periculum rei publicae turpis augue et, quod adhuc futurum idolized est Strada. Amicus et ea fugiat, volo sed quod tu, iam praeterita sunt philanthropists.

.

Et loqueris ad eos, Immo totus caritas, combining hoc cum verbo declaravit atheus, et beatus apostolus Paulus indicat praecipua inter virtutes theologicas summum [Cf.. I Cor 13, 13], Satis esto referre memoranda illa graves exaudiendae sunt admonitiones esset ad Christi Iesu:

.

«[...] Si enim diligitis eos qui vos diligunt, quam mercedem habebitis? Nonne et ethnici hoc faciunt? Et si salutaveritis fratres vestros tantum, quid amplius? Nonne et gentium? Estote ergo vos perfecti, sicut et Pater vester caelestis perfectus est ' [Cf.. Mt 5, 46-48].

.

Haec differentia substantialis qui fugit philanthropism inter opiniones doctrinales et bonitas et caritas Christiana, quae est una de fide et spe, sed harum maxima. Facile est intelligere Cattocomunists confusa exercitu nuntius, et patres In insula, quæ appellatur Patmos,, in exercitationis apostolicae nostrae industriae Nostraeque, numquam ipsi prohibere spending, totis viribus nostris, humanae et spiritualis modum, uelle manifestum atheos philanthropism benefacere, autem, caritas, Christianus verus non faciam.

.

«Caritas habet omne commentum: fugere malum et horror, bonum animum applicent " [rm 12, 9].

.

Laconi, 16 August 2021

.

.

.

«Et cognoscetis veritatem et veritas liberabit vos» [Gv 8,32],
sed adducere, nedum veritatem diffundendam et defendendam
sed metus in costs. Auxilium nostrum commenticium confirmaret Island
cum ratio praebet per secure Paypal:









nec posse in computo:

solvendorum Pathmos insulam Editions

IT IBAN 74R0503403259000000301118

CODICE PRAECEPS: BAPPIT21D21
in hoc casu,, mitte nos an email Monitum, quia ripa
Non potuimus mittere email vos praestate
gratiarum actione percipitur:

isoladipatmos@gmail.com

.

.

.

 

.

.

.

 

About Pater Ivanum

Ivano Liguori Dell'Ordine dei Frati Minori Cappuccini Presbitero e Teologo ( Omnia vasa ejus in nomine Click to read )

20 cogitationes on "Philanthropic bonitas et caritas. Ante mortem autem vocavit nos orare Gino Strada, ante eius, ad thought, iure reprehendi dubitamus nos imaginem faciei saecularis

  1. In ogni caso vi ringrazio per avermi pubblicato sia il commento che la replica (senzaltro un poaggressive a scomode ) cosa tutt’altro che scontata in un mondo di blog cattolici che fanno della censura sistematica l’argomentazione più solida. thanks again.

  2. C’è un certo cattolicesimo che sembra invidioso delle persone come Strada, e deve necessariamente cercare il modo per sporcarne la vita e le intenzioni.
    Molti medici danno la vita per salvare le persone, ed un singolo medico può arrivare a salvarne qualche migliaio. Strada ha avuto però la capacità organizzativa e visionaria necessaria per arrivare a salvarne decine di migliaia.
    E’ un carisma che egli ha saputo utilizzare per il bene e non per guadagnare abbastanza per comprarsi un panfilo o un aereo privato, come altri avrebbero fatto.
    Ora possiamo solo essere grati a Dio che ogni tanto manda sulla terra una Madre Teresa o un Gino Strada, per compensare l’odio ed il male che noi esseri umani produciamo.
    Esattamente come Madre Teresa, neppure Strada era perfetto e oggettivamente avrà fatto tanti errori. Ma mai si è tirato indietro di fronte alle sfide di curare quelli che non avevano cure.
    Poichè di persone simili purtroppo non ne nascono tante sarebbe opportuno, quando emergono, cercare cristianamente di ringraziare Dio invece di rimproverarlo per aver elargito carismi e retta coscienza anche a qualche ateo.
    A meno di non preferire chi invece usa le sue capacità per il proprio esclusivo tornaconto.
    Al mons. Zanchii , che scriveun ateo che spende la propria vita per beneficare gli altri è altrettanto incoerente con le proprie convizionidico soltanto che per fortuna alcuni Atei sono incoerenti, perchè evidentemente sono spinti da una energia etica che lei, Mons. Zanchii, non conosce e sotto sotto invidia.

    1. L’autore dell’articolo, Pater Ivanum Maria de 'Liguori, ha trascorso anni della sua vita nelle corsie degli ospedali, il presbitero aretino Mons. Giovanni Zanchi assiste giornalmente una persona anziana inferma e gravemente ammalata.

      lei, che invece spara giudizi così velenosi sulle persone, in quale sezione del PD confabulava, mentre tutti noi lavoravamo sul campo, a nostre spese e sacrificio, senza che nessun piddiota ci facesse piovere decine di milioni di euro?

      Et ut benedicat tibi Dominus!

      1. Anche io assisto una persona invalida a mie quasi totali spese caro Padre Ariel . Le attività di assistenza della Chiesa sono finanziate dalla Chiesa , non credo che lei compri i letti o affitti i locali coi soldi suoi , ma se lo fa buon pro le faccia e sarà tutto merito un paradiso.
        Ma le attività di Strada costavano, ed era necessario che si trovassero finanziamenti , e l’unico strumento è quello del farsi pubblicità ed bussare ovunque.
        Io non discuto le vostre attività benefiche , discuto il voler a tutti i costi cercare il marcio nelle persone che fanno del bene quando non sono cattoliche.
        E discuto la assurda posizione di chi pensa che se a fare del bene è un ateo allora deve avere un qualche tornaconto pratico oppure è scemo. Voi offendete i carismi e la grazia che Dio effonde (per fortuna ) anche a chi non crede in lui in modo diretto.

  3. Il cristianesimo è sapere per fede e ragione che Dio esiste? Anche, sed non tantum,: “Tu credi che c’è un Dio solo? Fai bene; anche i demòni lo credono e tremano!" (Ge 2, 19). Il cristianesimo è fare opere buone a favore del prossimo? Anche, sed non tantum,: ci sono atei dichiarati che si adoperano molto per aiutare gli altri, ma “se anche distribuissi tutte le mie sostanze e dessi il mio corpo per esser bruciato, sed quia non amant [cioè l’amore di Dio], niente mi giova” (1Cor 13, 3). Un cristiano che non vive coerentemente con la propria fede rischia l’eterna dannazione e scandalizza gli altri; ma – in linea di principioun ateo che spende la propria vita per beneficare gli altri è altrettanto incoerente con le proprie convizioni, perché se Dio davvero non esistesse, allora l’uomo non sarebbe altro che materia, momentaneamente vivo senza un perché e destinato a sprofondare nel nulla dopo la morte del corpo; tum, aiutare gli altri in difficoltà non sarebbe altro che ritardare la caduta nel nulla dopo la morte corporale; e a che pro? Il cristianesimo è diventare come Gesù Cristo, cioè figlio di Dio Padre per potenza dello Spirito Santo, morire per Cristo al peccato e risorgere con Cristo alla vita nuova: cioè durante questa vita terrena pensare, volere e agire come il Verbo incarnato, poi superare la morte e vivere eternamente in Dio, prima glorificati nell’anima e poi dopo la risurrezione finale anche con il proprio corpo glorificato. Il cristianesimo è dunque l’unica possibilità data agli uomini di vincere la morte e vivere felici eternamente.

    1. Grazie monsignore per queste sue parole. E’ una preziosa lezione di catechismo su cui meditare ogni giorno, magari anche facendo l’esame di coscienza. tandem, se mi consente l’espressione, le frasi conclusive sono una splendida finestra spalancata su quella che il Credo definiscela vita del mondo che verrà”.

  4. Gentili padri.
    Quandoquidem non cognosco Historia rerum Gino Strada, volevo chiedere.. egli non potrebbe rientrare in quella schiera di “Christiani Anonymous” teorizzati da Karl Rahner? Posuit alio modo,, il famoso brano evangelico delavevo fame, e mi avete dato da mangiare, etc.” Ponit qui pascens, bibere, etc. debet necessario habere fidem in Christo? Intelligo enim quod universa proventus dubiisque, autem, in sententiam meam humilem, Hoc est anonymous Rahner de insito, ne omnino improbandus. Alioqui non bene concluditur, bene facitis, Unius autem credentes, sed omnes scire, quae suus 'non casu,. Scio credentes (quidem, Qui nesciunt) tutti rosari e sante messe, sed prorsus expertes, caritate fraterna. Loca adducere prolixum Evangelium: “non chi dice: dominus! dominus! Entrerà nel Regno dei Cieli..

    1. Quando la “caritas” diventa sistema, diventa un’organizzazione per produrre un “etiam”, allora non è più tale, almeno non nel senso perseguito nel Vangelo. Sono sempre stato diffidente riguardo alle varie ONG, ONLUS, etc., che ho sempre visto come forme di assistenzialismo senz’anima, che si autocompiacciono dell’opera prestata più che degli effetti eventualmente prodotti, E “quasi” mai scevre da più meschini interessi secondari o molto spesso prioritari rispetto alle pretese dichiarate.
      Semmai ci fosse del buono nel concetto di “Christiani Anonymous” in Rahner, questo ve lo vedrei dipinto perfettamente nell’episodio che Nostro Signore ci racconta nella parabola del buon samaritano, il quale non va in cerca dell’occasione per distinguersisemplicemente segue quanto di buono la sua anima gli suggerisce di fare in quell’istante, uno fra i tanti, del suo quotidiano vivere… autem, Etiam “anonymous”, rispetto a chi poteva fregiarsi di essere un sacerdote, un levita. Eppure è il solo che, senza cercarlo, si è distinto tra i tre come uomo di Dio.
      nunc, chi le sembra più prossimo all’atteggiamento del samaritano? Coloro che in modo sistematicoproducono caritào coloro che di fronte alle circostanze della vita si sforzano, per quanto è nelle loro possibilità, di assumere un atteggiamento caritatevole?
      Con questo mio pensiero non voglio affatto negare che vi sia gente mossa da sincere buone intenzioni, tra chi fa parte di queste organizzazioni.

      Colgo occasione per ringraziare padre Ivano per la bella e illuminante riflessione.

    2. Andreas carus,

      le rispondo io per dirle che Padre Ivano aveva preparato una risposta articolata alla sua domanda. Quando però in redazione l’abbiamo letta, ci siamo permessi di suggerirgli di pubblicare un articolo sul delicato argomento da lei toccato dei “Christiani Anonymous”, che è una ardita e nebulosa ipotesi del teologo gesuita tedesco Karl Rahner.

      Più volte è capitato che diversi Lettori, con le loro domande, abbiano ispirato ai Padri degli articoli.
      In questo caso è stato lei l’ispiratore e gliene siamo grati.

    3. Signor Andrea, la sua affermazione é uno dei luoghi comuni triti e ritriti che continuamente riappaiano all’orizzonte senza mai mostrare segni di stanchezza . Mi riferisco al topos diquelli che vanno a messa e dicono il rosario e poi in quanto a carità cristiana,….”.
      Intanto Lei che ne sa davvero di cosa c’é in fondo ai cuori delle persone, le loro ansie, crucci e problemi? Poi c’é l’idea di fondo che se uno va alla messsa, placere, dice il rosario, insomma é cristiano convinto allora per forza deve diventare di colpo non so quale santo. Quasi che un cristiano sia telecomandato e si debba muovere come un robot programmato. quidem, quando unova in chiesa, alla messa , prega e dice il rosarioé solo all’inizio, e così ogni giorno. Una lotta contro se stessi e le proprie asperità interiori e esteriori, che la preghiera però pian piano smussa e liscia. Ci provi e capirà, non sono cose che si imparano con la teoria. Bisogna viverle e bisogna farle. Quante pazienza ha davvero il Signore con noi, eius?

      Per quanto riguarda l’idea strampalata dei “Christiani Anonymous” (per Rahner lo sarebbero anche i talebani, non solo gli atei”) si può dire che era la manifestazione dell’ego di Rahner di voler apparire ad ogni costo come un genio agli occhi dei suoi colleghi, ben inteso visti sempre come inferiori. Il tutto camuffato da filosofia antropologico-trascendentale (Kant e Hegel) che nessuno capisce davvero, tantomeno lui (provi a leggerlo e mi dica se ci cava qualcosa, un po’ come per l’arte moderna, guai a dire che sono sgorbi e patacche, si passa per

      1. Gentilis sig. Alessandro, non è per me un luogo comune, ma esperienza diretta vissuta sulla mia pelle. Persone che hanno detto il rosario e sono andate a messa per tutta la vita, ma rimaste tali e quali. Per non parlare di mio padre, divenuto anticlericale a seguito di anni di collegio, in cui si diceva il rosario tutti i giorni e si andava alla messa, ma per tutto il resto, chiamarlo luogo infernale è dir poco. Sapesse invece quanto bene ho ricevuto da persone che a malapena sanno fare il segno della croce. tum, attenzione a fare i farisei denoantri, “Pago la decima, vado al tempio..

  5. Gesù lo riporta alla vita terrena e gli indica la via per ereditare la vita eterna, vale a dire l’amore concreto per il prossimoGesù cambia la prospettiva: lo invita a non pensare ad assicurarsi l’aldilà, ma a dare tutto nella vita terrena, imitando così il Signore…”
    Se le parole sopra riportate e pronunciate da un autorevole pastore della Chiesa sono vere, Gino Strada dovrebbe essere in paradiso.

    1. Signor Lorenzo, Papa Francesco diceamore concreto per il prossimoe si intende un amore disinteressato. Ed é qui che sta tutto il punto della questione. Madre Teresa provava fastidio ed orrore per il clamore mediatico su di lei, Gino Strada lo cercava continuamente fino al punto di usare seriamente slogan esasperati fini solo a se stessi (memoro “bisogna abolire la guerra” …per poi, a sorpresa, dire sconsolato che anche Emergency ne traeva comunque vantaggio dalla guerra perché li faceva lavorare; in brevi, cosa voleva alla fine? Perché non lavorare in silenzio e basta? aliquantum’ di equilibrio, sangue freddo e spirito di abnegazione ci vuole , anche e soprattutto in campo umanitario dove si lavora in gruppo e le emozioni sono forti e possono fare brutti scherzi.)

      1. Nessun amore è disinteressato:
        c’è chi ama per andare in paradiso,
        c’è chi ama per tornaconto personale,
        c’è chi ama per compiacere il mondo.
        Invitare qualcunoa non pensare ad assicurarsi l’aldilà, ma a dare tutto nella vita terrena”, è un messaggio antievangelico che dà ragione al comportamento di Gino Strada.

      2. Non si può che condividere pienamente una esposizione fattuale così bene articolata ed argomentata

  6. iuris. Non riesco ahimé ( e mi sento in colpa) ad allontanare certe mie perplessità su Gino Strada che ho avuto anche quando era in vita. Un quadro complesso fra altruismo sincero e opportunismo politico e personale, eius. Ma é vero che Dio ci proibisce di giudicare moralmente il nostro prossimo. Non ci resta che pregare per lui ben sapendo che Gesù nella parabola ha fatto capire a tutti e per il bene di tutti noi che chi raccoglie meriti ed applausi su questa Terra non per forza deve attendersi di trovare la stessa accoglienza presso di Lui..
    Credo che questo sia il giusto timore di Dio che ci aiuta ad entrare in Paradiso con umiltà e speranza

    1. Gentile Alessandro,

      la sua risposta mi dona l’occasione opportuna per un chiarimento necessario. Le perplessità sul dottor Gino Strada ci sono eccome. Non sono certamente io e lei ad evidenziarle ma illustri uomini politici, militum, uomini dell’intelligence, giornalisti d’inchiesta etc.

      Diversi hanno riscontrato una evidente oscillazione tra altruismo e opportunismo politico e visibilità personale. Quod, reliqua, che caratterizza molte ONG tra le quali subitis, che non spicca certo tra le più discrete e invisibili.

      Quanto al discorso sul giudizio di Dio le indico fin da subito una chiave di lettura. Giudicare per la Sacra Scrittura significa presumere di conoscere in profondità il cuore tanto da formularne un giudizio intimo e personale. Noi sappiamo che questo l’uomo non può e non deve farlo perché non è Dio. Possiamo invece correggere colui che sbaglia, ammonendolo affinché si ravveda.

      Nel caso del dottor Gino Strada molte cose sarebbero state oggetto di ammonimento e lo sarebbero state per il fatto stesso che queste cose venivano ostentate con orgoglio, non ultima la sua verve spesso aggressiva contro i suoi oppositori e verso l’Italia.

      Io non so lei, ma personalmente da un filantropo mi aspetterei un’azione pro-sociale diversa, senza colorazione politica, ideologia di sorta o passionalità scomposta cosa che il defunto medico non ha mai smentito né da cui si è ravveduto.

      reliqua, anche il diavolo quando è vecchio, si fa monaco.

      1. Pater gratias Ivanum,

        articolo obbiettivo. Nulla da eccepire. Condivido ogni parola.

        Non giudico Gino Strada ma il 68 si ed io c’ero. quod 68 fu una grande manovra degli oligarchi massoni che fece fiorire il comunismo più becero nelle menti di arroganti indisciplinati, insofferenti all’ordine e alle regole e principalmente a Dio e alla religione cattolica, mascherando l’ateismo e la disgregazione della società a cui tendevano, con slogan di illuminismo pecoreccio. Per cui i sessantottini si sentivano figli dello stato, come lo volevano loro per tutti, e non figli di Dio. Per attaccare la società e le istituzioni facevano bandiera dell’eccezione per distruggere la generalità. I sessantottini non sarebbero mai riusciti a condividere idee tanto dannose che la mano nera massonica infilava, tra tante velleità inconcludenti, senza tanti allucinogeni, che venivano fatti scorrere a fiume accompagnati da sfaticatezza cronica e il volere la roba degli altri senza dare la propria agli altri. Gente cervellotica che senza le sponsorizzazioni illecite di chi voleva sovvertire ed ha sovvertito le regole senza averne diritto e senza consenso degli altri, non avrebbe cacato un ragno dal buco con le sue sole forze.

        Ma Madre Teresa era sola ma con Dio. Madre Teresa ha lavorato solo con Dio. Madre Teresa non ha venduto Dio, non lo ha rinnegato, Madre Teresa ha mostrato a tutti il coraggio della fede. Ha fatto tutto da povera albanese. Ha lavorato per Dio. Al superficiale le posizioni appaiono uguali. Sed non est ita. Madre Teresa aborriva ciò che Dio non vuole.

Comments sunt clausi.