Os bezerros de ouro da nossa sociedade moderna, longa regrediu para neo-paganismo

Homilética dos Padres da ilha de Patmos

Bezerros de ouro da nossa sociedade moderna, A partir do momento regrediu Neopaganismo

.

I mezzi di comunicazione e le mode tendono a costruire l’immagine delle persone prive di difetti, impecável. o erro? Acontece simplesmente um descuido, un incidente avvenuto nella persona “perfetta”. Basta però ascoltare un telegiornale per tornare alla realtà, per esempio ascoltando le notizie della cronaca nera, antes que, questa immagine di purezza e di perfezione, finisce ribaltata.

.

Autor:
Gabriele Giordano M. Scardocci, o.p.

.

.

PDF artigo formato de impressão

.

.

Queridos irmãos e irmãs,

Marc Chagall, acquaforte: Il vitello d’oro

tutti commettiamo errori e peccati. L’ideale astratto della perfezione assoluta raggiunta su questa terra è irreale e possiamo togliercelo dalla testa, basterebbe ricordare a noi stessi che abbiamo ereditata una natura corrotta dal peccato originale.

.

I mezzi di comunicazione e le mode tendono a creare immagini di persone senza difetti, impecável. o erro? È solo una svista, un incidente nella persona “perfetta”. Però basta ascoltare un telegiornale per tornare alla realtà, per esempio le notizie di cronaca nera; e questa immagine di purezza e di perfezione, finisce ribaltata.

.

Nelle letture di oggi [vedere Liturgia della parola, di questa XXIV domenica del tempo ordinario, Quem] possiamo avere una prospettiva cattolica sul nostro stato di peccatori, pentiti e perdonati da Dio, nell’Eterno Padre tramite Gesù nell’unità dello Spirito Santo. A partire dalla lettura vetero testamentaria che racchiude il monito:

.

"Nós, scendi, perché il tuo popolo, […] Si sono fatti un vitello di metallo fuso, poi gli si sono prostrati dinanzi, gli hanno offerto sacrifici» [é, 32,7-11.13-14].

.

Prostrarsi di fronte a una statua di metallo fuso è molto significativo, perché per il Popolo d’Israele equivale a dare un’importanza enorme alle cose materiali. Al tempo stesso questo implica anche il nascondersi sotto una protezione di metallo: cioè cercare protezione nei propri convincimenti, nelle certezze umane. È un errore tipico anche dei giorni nostri, un peccato attraverso il quale impediamo che Dio sia più importante, incapaci a percepire e accogliere il Dio Eterno e trascendente mentre ci offre protezione.

.

Di esperienza totalmente contraria è invece San Paolo, quando scrive al suo diletto discepolo Timoteo:

.

«Cristo Gesù è venuto nel mondo per salvare i peccatori, il primo dei quali sono io» [1 TM 1,12-17]

.

San Paolo riconosce di aver bisogno di Gesù: si riconosce peccatore fragile, senza altre difese se non Dio stesso. Simbolicamente, poderíamos dizer que se prostra diante de ouro: Ele é colocado sob a proteção máxima que é Deus. Além de, Ele está tendo recebido misericórdia pelos seus pecados, É capaz de transmitir essa misericórdia.

.

Vamos também pensar sobre isso: quando chegarmos misericórdia, então nos tornamos instrumentos de misericórdia verdadeiras, porque temos pioneira em um grande amor.

.

Na versão longa do Evangelho Lucan, questo grande amore ci è descritto dalla Parabola del figliol prodigo. O passo final, a do regresso a casa do jovem imprudente, mostra esta cena:

.

"Suo pai Vide, compadeceu, Ele correu ao encontro, e ele caiu sobre seu pescoço e beijou-o " [LC 15,1-32].

.

Una parabola che descrive con immagini quello che accade ogni volta che ci presentiamo al confessionale per chiedere perdono dei nostri peccati. O Pai Eterno tem de fato compaixão, ternura [o grego σπλάγχνα] a condição humana de crianças perdidas, mas ansioso para tanto amor. Per ciò la corsa incontro e il gettarsi al collo sono immagini che richiamano l’idea della cancellazione dei nostri peccati nell’assoluzione: quando infatti veniamo assolti, Gesù Sacerdote ci corre incontro e ci libera dal peso dei peccati, una specie di giogo sul collo. Così siamo pronti per ricominciare la vita di santità: lo Spirito Santo ci pone come un bacio sul cuore, quando ottemperiamo la penitenza che ci viene chiesto di fare, come piccola soddisfazione dei peccati commessi e che ci dona la guarigione spirituale.

.

para nós, o pessoal e o outro salvação, isso acontece cada vez que confessar a Deus e deixar que todos os nossos pecados, É uma viagem que fazemos com toda a Igreja. Um caminho comunidade, que tem a mais bela expressão de comunhão com Deus e uns com os outros. O sentimento humano que nos acompanha nos nossos momentos de redenção, É a alegria. Un incontro vero con Gesù raramente non porta alla gioia. Ele escreveu Jerome David Salinger:

.

"A diferença mais marcante entre a felicidade e alegria é que a felicidade é um sólido e alegria é um líquido" (nove histórias, 1953).

.

Pedimos ao Senhor que nos conceda a felicidade na solidez de sua Pão de vida eterna e alegria no líquido do Vinho Salvação.

.

Amém.

.

Roma, 14 Setembro 2019

.

.

.

È in distribuzione il secondo libro delle Edições A ilha de Patmos, visite a nossa página da loja Quem. Apoiar nossas edições comprar nossos livros

.

Notícias do Roman Província Dominicana: visite o site oficial dos dominicanos, Quem

.

.

«Você saberá a verdade, ea verdade vos libertará» [GV 8,32],
mas trazer, difundir e defender a verdade não só de
riscos, mas também os custos. Ajude-nos a apoiar esta ilha
com as suas ofertas através do sistema Paypal seguro:









ou você pode usar a conta bancária:

a pagar a Editions A ilha de Patmos

IBAN TI 74R0503403259000000301118
neste caso, envie-nos um aviso de e-mail, porque o banco
Ele não fornece o seu e-mail e nós não poderíamos enviar-lhe um
ação de graças [ isoladipatmos@gmail.com ]

.





Avatar

Acerca de isoladipatmos

Uma ideia sobre "Os bezerros de ouro da nossa sociedade moderna, longa regrediu para neo-paganismo

  1. Gent.mo padre Gabriele
    Dopo attente letture e studi posso dire di reputarmi un neopagano (quindi più per convincimento libresco che per prassi) , ma non rispecchio minimamente ( e naturaelmente non sono osolato in ciò)
    Quello che Lei chiama peccato a “Novembro” neopagani fa schifo in sè, non solo perchè proibito da un superno censore. Il vivere neopagano è fatto di ozio filosofico senza alcuna concessione al narcisismo edonismo individualista , (altrimenti detto superbia) nè al vizio mortificante la natura divina dell’anima.
    Non mi inoltro in ulteriori considerazioni pregandola di formulare in futuro, solo per amore di verità, giudizi pià ponderati in proposito, tanto più necessari vista la sua giovane età.
    Nell’occasione le confermo che la spiritiualità neopagana è volte all’esercizio delle più alte virtù (molte coincidenti con le virtù crisdtiane) e una costante guerra interiore contro il vizio.
    Il resto è bassa mitologia.

Deixe uma resposta

seu endereço de e-mail não será publicado. Campos obrigatórios são marcados *

 caracteres restantes

Este site usa Akismet para reduzir o spam. Saiba como seus dados comentário é processado.