Et in lege ZAN g-Scalfarotto transomophobia? Puritan clericorum lingua loquor bogus societatem, quae non intellegit,, Malis verbis propter me dicere pro me autem sacerdos, qui tum evangelizare

- Ecclesia nuntium -

DE LEGE DE SCALFAROTTO-ZAN TRANSOMOPHOBIA? LIMOSUS lingua BENE SIT A CLERICALS odia saltem effugere non amplius intelligit, Dico dicta referam potius, quod tibi sim sacerdos magnus, qui tum evangelizare

.

Cara mea, Lectoribus, si post probat iam fecit in Cubiculum transmissi, hoc etiam libellum ad senatum transiet a Republica, Certiorem te faciam illud tandem 'faciemus' liberum esse, ut normam iuris intimandum est asinus in eam. Ut, si de praeterita, Italiae legem, supportari prohibuerant,, quis autem est, qui desideravit et voluit,, ut eo tranquillius asinus praesepe.

.

auctor
S Arihel. Levi Tadinensis

.

.

PDF Print Article

 

.

Audio LECTIO Art

Patres referri de In insula, quæ appellatur Patmos, Latin reading-audio de articulis in eadem propositione cod ad illos affectus et defectus qui possunt ad proprium exemplar servitium legendi ne ab eis quoque, qui non est iter et non legere possum abutendumque Lectio audio,

.

.

et a cartoons Alfio Krancic, 2015

Hodie nos sumus in hoc statu disrepair quoniam cum exercitu properabunt et sacerdotes et laicos catholicos falsetto voces, neurotically Puritanis verba, ad quam captivi - si oblitus est typical aliquis habitus senex Pharisæi -, dicens pro dico cacas in puppi deturbat, immo hirto pilosis. Et cum invenire in fronte de plena canite stultus, infestam, quod non intendit, in Cat-laico pretini cum Puritanis vocem levate falsetto digiti eorum arcana caeli et mox omnium oculi dicunt versus: "obsecro,, Puer inepta, haec non dicit, Madonna aliter loquitur,!". O pensate forse che il pretino con la voce in falsetto e i vecchi catto-puritani al suo seguito, dices ad eos stultus tenor vocis generositas torva: "Tu non vis ad esse prohibere culus?".

.

Et inter a "poo" et "stultus", Habes quod hodie trucibus exercitus periculo Eritque arcus fAG Quis non vis legis est contra transomophobia, tantum operire soles ore quis audet, qui a te dissentire “dogmata,” sumptis gaystapo, tueri non intendens "piglianculo"Et per"quaquaraquà»- dictionibus recentibus by Leonardo Sciascia, In die autem ibis -, quia facinus videtur sequi quod petunt. in brevi: affirmantque se persequebatur pauperem dum crucifigetis victimarum.

.

VIII Octobris, Mediolani habito a Mediaset studiosi, cum loqui Hon. Quae Romae Alexander Zan, Et interrogavit quaestio est valde certis:

.

«Et ipsum concretum exemplo reddere: Hos beatus apostolus paulus in epistula ad Corinthios admonet dicens neque adulteri, neque avari,, né effeminati, natus sodomiti […] ingreditur regnum caelorum (Cf.. I Cor 6, 9-11). In fine huius Epistola, Placuit in templis non dico «verbum Dei Patris Ariel" vel "verbo ad se episcopis 'nisi' Verbum Dei '. Bene scire cupio: cras, Si hoc legere et explicare Epistola, quod suus 'non venire Carabinieri?» [video video, qUI in momento 02:07:20 ut sequitur,].

.

Nam libero fabulae indoctrination scholae usum genus

Ut possis videre a movie, exaudi nos et non parliamentarian. Interim Vlady guadagno, Luxuria aka, et dederunt vocem suam in background "pedophiles ne ... quidem pedophiles ..." intrare in regnum caelorum. Hoc ideo dicendum est quod paedophilia a sacerdotibus et Ecclesia sola materia de se, non multi dives et ricchioni quinquaginta circulos qui in veste venatio eleifend supervenientes Hustlers parum floruit exire novae pecuniae Iphon? No, quod est bonum et rectum, post omnes, qui solus inducere illos in iunctionibus homosexualibus caritate mirabilem operaris, videtur vobis? Paedophilia, vel magis proprie dici quod ephebophilia paedophilia, nisi agitur de Ecclesia et de sacerdotibus, ego Micha dives et ricchioni uenante requirens carmina eleifend.

.

Si mei Commemoratio criminalibus legem, - supellectilem quæ ego relicta est in duo decades - non sunt prorsus in aeruginosis lamellis, Intelligo legislatoris legem implere intervenit vacuo moderantibus. quaestionem nobis proponamus: dum oppugnatur masculorum vel quicumque lesbians, convincebantur judicatis Italiae criminalibus ad iudicia, studium semper laude dignum qui meritoriam applicuerunt circumstantiam aggravantem; severe eos damnat aliquem fortiter et data est, Ecclesiam catholicam de forma in discrimen masculorum, Bene: quid legem gap exponere possis moderantibus implerent? Et dico vobis:: nihil.

.

Nam libero fabulae indoctrination scholae usum genus

De jure-ZAN g-Scalfarotto colliguntur duo essentialia quae eo potissimum spectet, et periculo: dare vitam in scholis etiam eo spectare verum ex indoctrination genus et si quis reum criminibus sententiam impugnet "culturam mortem" gaystapo. ita, est quia prorsus in animo id quod illis qui defendat ius dici idem, sexus matrimonium non est emptio aut ab uteris matrum baptizandos infantes, ex conducto matres vicaria,: cultura iam societate civili inditum mortem mittens, sicut Europaeae unam, Provectus foris in statu.

.

Nunc autem ad exemplum meum ab mane: ne quis nos censor rogabo ad Sancti Pauli Epistolam ad Corinthios aut delete is a Sancta Dei Evangelia,. Quia stultus non sunt, sed ipsum intelligentes. Sic autem non reprehendo, quod nos erimus praedicare et interpretationem illius indicabimus, eadem Epistola. Et hoc modo explicet et ventura: die illa erunt necesse est in Ecclesia, Catto faeniculi, quis dicat se iudice ledo, maledicta, et contumeliis affecti Tulitque eum, qui sacerdos excluduntur per verba de 'mollis et corpori "et" masculorum concubitores ". ubi ait:: Pauli Epistola quae legitur et nos poterit, sed modo explicare quomodo Beati unwelcoming et cum Apostolo inclusive, quia poena homicidii diversis temporibus. Hic nos, et quod sic, Nos autem accipere necesse est cor spatio arcus percutere Paulum.

.

Cara mea, Lectoribus, si post probat iam fecit in Cubiculum transmissi, hoc etiam libellum ad senatum transiet a Republica, Certiorem te faciam illud tandem 'faciemus' liberum esse, ut normam iuris intimandum est asinus in eam. Ut, si de praeterita, Italiae legem, supportari prohibuerant,, quis autem est, qui desideravit et voluit,, ut eo tranquillius asinus praesepe.

.

Nam libero fabulae indoctrination scholae usum genus

Sed hoc non est casu,, Quid est ergo hoc ipsum petuntur in lege?? Ad quod simplex cras, quis dabit exprimere aliqua specie recusantis dedit, et saturata est anima humana ad usu sodomiticum, in una salus haec est enim voluntas semper est libera ad quas offendere quem odistis,, erit igitur criminaliter prosecutable.

.

Eram nocens lingua nonsolotango et locus non est dockworkers? quod non potest esse,, unum tamen certum manet: et in parvis coetibus inclusive excepit sacerdotes, qui eorum primus mensibus erubesco sicut si aliquis audeat dicere, nisi a puellarum "puppis"; dum nostrum vescovoni, et pro omnibus, inquam youll 'iustus non VERECUNDE: "stultus", si haec etiam lex transit ad senatum vestrum adprehendet nos ipsi nostra cum manibus ligatum ad os, et ab his qui se dicunt ad summum ius stringit, tamen non negavit, ut quis, et dare quam accipere volunt, et in qua.

.

o viri Bishops, et vestimenta nolite scindere, ne in sermone turpi facie mea quod est valde specifica ratio. super omnia: non cadunt in captionem, Scissisque vestibus tuis in forma, nec ullam substantiam effugere tantum fastigium peritiae nec audeamus. An ad ea quae sunt rara repercussa timiditate. Quid sit cogitare de re vulgari, quae est inhumana: cras, cum ex doctrina genus -in privata scholis magnopere probatus, nisi aliter vos auferat re publica funding, ambos appropriare, quid facturus? Forsitan et agitabit 'eburnea oculi tui paulo digito mystice Etiam in aeri, cum suspirans: "stultus"?

.

Nam libero fabulae indoctrination scholae usum genus

Et aliam inter se vocibus depravatis Et cum impeccabilem concludere theologia: Si Deum Patrem ne Adam et Eva non committit peccatum originale, non obstante quod non omnis euentus participem esse ex omni hominum generi fiat, nunquam enim liberum arbitrium in se ipsum dedit in instanti creationis, Ne forsitan non possum duos pueros hormones ut in principio operis ludens a kickback? numquam! Accipe quo se dabit quantum cupiunt, si non audeant palam affirmat velit clamore, non magis Isidem quam sodomized mactandum se aliena. Nolite dare os et ganniret "discrimen, 'an non-Catholici magistri,, aut hystoriam mundialem scholarum catholicarum, et quod nolunt, et in conscientia, et conscientiae, puerorum animis immittere mysteria satanica ecclesia gaycentric gay arcus VESTIBULUM.

.

quidem, immo ecclesia confusa est “novum sane” exercitus animentur cleri gay amicus, ut Catholico, Ego sacerdos sum ac theologum patet de differentia substantialis inter hominis libertatem habeat quod peccata committere, quae multis hodie, et veluti ad summum ius ad peccatum. Quisque potest peccare gratis, Non autem potest dici ius peccatum, multo minus sit in ecclesia sicut inserere longum differentur et per "lapides pretiosos diuersa perfectio grata ', quia ecclesia recipit et semper erit peccator receperint, et fundamenta eius missio est, sed hoc non potest esse, et non grata erunt peccatum vocationem et bonum malum et malum bonum,.

.

Nam libero fabulae indoctrination scholae usum genus

hic, Et dedit homo homini in via, et generatim, fag includitur amicitia, quam ego tantum dilexit semper, qui effective evangelicorum inter obscure edici «hirto pilosis" et "sciocchini", aliqui ex sacerdotibus nostris, et plurimi ex nobis vescovoni quod valde dolendum non poterit ego dabo vobis. Quare Ecclesia haec ab Italicis periculum est ne ipsa ab clauso gaystapo arcobalenista. Sed ad hoc tantum intelligere in crastinum, Cum autem Carabinieri et perveniant in ecclesiis ubi doctrina est docere erit genus, si non claudere scholis.

.

Et nunc dic mihi:: Im 'vulgi, uel, coram Deo, Ad Evangelium et Sanctus de salutaris nostri in terris missio concredita a Christo Iesu, ita vulgo qui moverunt digiti, Cum autem mysticum Iesu oculus convertit ad caelum, at suspiria; maxime autem ... "stultus"?

.

.in insula, quæ appellatur Patmos, 7 November 2020

.

.

carus lectores,

et invenies in libro tabernam emere potes nostri tardus libri duo, clicking qUI

.

.

«Et cognoscetis veritatem et veritas liberabit vos» [Gv 8,32],
sed adducere, nedum veritatem diffundendam et defendendam
sed metus in costs. Auxilium nostrum commenticium confirmaret Island
cum ratio praebet per secure Coin Paypal:



nec posse in computo:
.1

ad reddendas Editionibus Pathmos insulam

IT IBAN 74R0503403259000000301118

CODICE PRAECEPS: BAPPIT21D21
in hoc casu,, mitte nos an email Monitum, quia ripa
Non potuimus mittere email vos praestate
gratiarum actione percipitur [ isoladipatmos@gmail.com ]

.

.

.

.

Avatar

About isoladipatmos

14 cogitationes on "Et in lege ZAN g-Scalfarotto transomophobia? Puritan clericorum lingua loquor bogus societatem, quae non intellegit,, Malis verbis propter me dicere pro me autem sacerdos, qui tum evangelizare

  1. pater Arihel, la maggior parte dei sacerdoti, quando si leggerà il passo da Lei citato, sorvolerà, altri diranno che San Paolo non aveva le nostre conoscenze scientifiche, non pochi si scaglieranno contro. Se le gerarchie stanno zitte ora perché dovrebbero parlare poi se non per dire che bisogna obbedire alle disposizioni di legge. La legge passerà e il cattolico Mattarella la firmerà.

    1. Caro Vittorio,

      questo pezzo del Cardinale Giacomo Biffi me lo tengo da parte, casomai qualche new entry della Conferenza Episcopale Italiana storcesse il naso e invitasse chi su di me esercita legittima autorità canonica a impormi di non dire parolacce.

      La volgarità non è infatti la mia, che ho fatto una battuta sul prenderlo nel culo, Plebei, anzi volgarissimo è il Cardinale Matteo Maria Zuppi che ha osato sedersi a un tavolo per dibattere in pubblico con Niki Vendola che si è “nupta” con un uomo e che si è acquistato un bambino commissionato a un utero in affitto. Questi sono gli autentici volgari, non io che in un discorso impeccabile, anche e soprattutto sul piano teologico, faccio la battuta che se passa questa legge:

      «[…] saremo liberi di prenderlo nel culo ai sensi di legge. Quasi come se in passato, lex, avesse mai impedito a qualcuno di prenderlo nel culo».

      Se qualcuno si azzardasse ad attaccarsi a una espressione letteraria e provocatoria, pur di non rispondere nel merito del timoroso silenzio, o dei mezzi sospiri del nostro debole episcopato misericordista E includentista, mentre c’è il grave rischio che questa legge liberticida sia approvata, garantisco che farò il pubblico finimondo, con qualsiasi ecclesiastico che si azzardasse a fare il fariseo che si attacca alla parolina, pur di sfuggire le responsabilità dell’orrido vero contenuto nel mio articolo.

      Non è una minaccia, è proprio una vera e propria dichiarazione diguerra preventiva”.

      1. Dio la deve aiutare Padre, la deve aiutare, è giusto così, Dio l’aiuterà di certo. Purtroppo abbiamo visto però che chi non è d’accordo e non si adegua allaNuova Chiesaviene allontanato, excommunicatus, insomma viene colpito duramente. Parlare di questi temi può scatenare l’ira clericale dellaNuova Chiesa sexy-politically correct”. Purtroppo c’è questo rischio, di questo bisogna tenerne conto. Lei qui ha nominato il Cardinale Zuppi uno dei preferiti di Papa Francesco (ho contezza che lo era anche Enzo Bianchi comunque). In mea sententia,, i Sacerdoti che continueranno giustamente a mettere i puntini sulle i, prima o poi saranno costretti ad uscire dalla Chiesa, perché la Chiesa si trasformerà sempre di più e nonostante la dottrina, nonostante il Vero Vangelo, i veri Sacerdoti saranno costretti per forza di cose a diventare tutti deglialias don Minutella 🙂 Laudetur Iesus Christus e Ave Maria.

  2. Ha..ha..ha.. pater Arihel, sto ancora ridendoBisogna parlare chiaro come ha fatto lei. Vittorio Sgarbi sarebbe felice di leggere ciò che qui lei ha scritto, niente mezzi termini “politice rectam”che servono solo a celare la Verità. La verità è che la maggior parte della classe politica è omosessuale e quindi gli aberranti disegni che qui lei ha postato (gratias ago) sono soltanto l’iniziosi continuerà una massiva propaganda LGBTQI (e chi più lettere ha più ne metta) a favore dei diversi. E quindi poiché noi popolo siamo governati dalla classe politica di maggioranza, l’eventuale minoranza politica è destinata a perdere. La legge Zan-Scalfarotto è sicuramente una legge bavaglio. E visto e considerato che credenti o non credenti, cristiani o non cristiani, insomma ogni persona è corrotta, è peccatrice, ne consegue che soltanto pochi non accetteranno queste modifiche. L’attuale vertice clericale è in scandalo perché è inammissibile promuovere distare con due piedi un una a scarpa” , in sensu autem, chi è interessato a stare nella Chiesa deve seguire la dottrina cattolica, e la dottrina non si cambia, chi invece se ne frega e vuole divertirsi facendo quello che gli passa per la testa, per quanto mi riguarda può tranquillamente restaresene fuori dalla Chiesa. Questo lo dico io che non sono un buon cristiano, ma sono così lucido e onesto da comprenderlo. Non si può accaparrare tutto, non si può prendere tutto! O dentro o fuori! Coloro che lo vogliono prendere dentro sono pregati di starsene fuori 🙂

  3. Che Dio protegga i veri sacerdoti come lei padre Ariel che difendono la sana dottrina cattolica. Lei è una guida sicura per le anime. Laudetur Jesus Christus

  4. Caro Pater Arihel,

    stia sereno, le direbbe un noto politico.
    Infatti i nostri vescovoni non sanno solo dire popò E Puer inepta sed, usando la virtù della prudenza (virtù non per nulla detta cardinale), hanno già provveduto a non doverla mettere troppo in conflitto col Beato Paolo o a doverlo rubricare a notomoralista da scrivanialegalista e integrista.

    Infatti in quella che fu la terra di Sant’Ambrogio e San Carlo Borromeo si sono portati avanti col lavoro e, con la nota efficienza milanese, hanno già messo mano alla “Verbum Dei”, ad esempio rimuovendo con cura e misericordia dal Lezionario i versetti 26 E 27 del capitolo 1 della Lettera ai Romani.

    I quali versetti, in facto,, stridevano un pochino non solo con la novella legge Scalfarotto-Zan ma anche con tanta novella esegesi biblica, ad esempio sulla ignominiosa fine di Sodoma.

    igitur, Pater Ariel pretiosa, qualora non volesse inimicarsi il Beato Paoloa causa di certe sue (di Paolo intendo) iniziative non si sa bene quanto autorizzatechieda ospitalità in terra ambrosiana.
    Verrà accolto a braccia aperte perché, et ad, “Milan al ga el coeur in man“.

    Per adesso buon Avvento, che da noi inizia già da domenica prossima (gliel’ho detto no, che qui non si sta con le mani in mano? 🤣

  5. Buona sera padre Ariel. Una sola domanda. Secondo lei gli islamici europei come si comporteranno?
    Le chiedo questo perché un mio cliente siriano che aveva studiato e lavorato in Germania per oltre 20 aetate, una sera a cena ad Aleppo tanti anni fa mi disse (parlano sempre di politica e religione a parte il lavoro) che loro, i buoni mussulmani, relativamente all’Europa semplicemente stavano aspettando in riva al fiume il passaggio dei nostri corpi. La nostra civiltà era praticamente finita . Questo nel 2005.

    1. Perché mi chiede spiegazioni alla fine di un articolo dove ho spiegato tutto quello che c’era da spiegare?

  6. Questa situazione politica deriva grandemente dai peccati dei nostri predecessori.
    Che il papato non dica nulla sui frogi soddisfa la necessaria prudenza rispetto a Matteo 23 “E dite: -Se noi fossimo vissuti al tempo dei nostri padri, non ci saremmo associati a loro nell’uccisione dei profeti-. Così dicendo, voi testimoniate contro voi stessi, che siete figli di coloro che uccisero i profeti! Voi colmate la misura dei vostri padri! ” visto che il papato ha fatto largo uso dei castrati nella cappella sistina contravvenendo i canoni ( dei quali non è mai fregato niente a nessuno visto che gli esempi da addurre su svariati temi è molteplice e si noterà in svariati campi una semplice prasseologia del potere ) dunque bene così!
    E’ una battuta in un certo senso, C BDI…ma anche un aperto rimbrotto contro coloro che politicizzano la Fede e dimenticano le magagne dei predecessori ( che sòPio X che si scaglia contro i novatori quando distruggendo il breviario tradizionale peraggiustarlodai problemi ch aveva in essere ha creato un disastro liturgico aprendo poi le porte ai riformatori di ogni risma ) : questa è una battaglia di diritto naturale e basta.
    Giusta, honestus, ma impietoso rimane il giudizio di chi ogni trexdue ci infila la Fede come fosse un’ideologia , un’appartenenza, un’estetica , mentre è dai tempi dei romani che i nostri padri e le nostre madri non hanno mai avanzato pretese religiose in un mondo forse meno degenere ma altrettanto pagano ed idolatra.
    Vah. Vedremo comunque chi sarà ben disposto e chi rimarrà il solito cialtrone.

    salutem

  7. Chiedo scusa preventivamente per questo commento.
    Se Dio è (come tutti crediamo) il Creatore del cielo e della terra e di tutte le creature compreso l’uomo, allora conoscere ilfunzionamento” (Et factum est verbum,) di tutte le creature, non è esso stesso Rivelazione di Dio all’uomo? tum, oramai da decenni la scienza afferma che la sessualità non serve solo alla riproduzione ma serve anche a esprimere in maniera fisica l’affettività. Quindi le pratiche sessuali degli omosessuali sarebbero perfettamente legittime e assolutamente non immorali. Non igitur? Non è forse lo stesso Creatore che ce lo sta dicendo? Ciò significa che la Sacra Scrittura va interpretata in maniera diversa, in particolare il VI comandamento, che infatti talvolta vedo reso conNon commettere adulterioe non comenon commettere atti impuri”. Gesù Cristo non ha forse dettonon esistono cose impure, ma è il cuore dell’uomo che rende le cose impure”?

Leave a Reply

Tua inscriptio electronica non editis. Velit sunt insignis *

 reliqua characters

Et hoc site utitur ad redigendum Akismet spam. Disce quomodo data est processionaliter vestri comment.