De conflictu ad confusione. A brevis analysis de discrimine 'Catholico-Lutherana Document felis "

Demoror armis contaminatus erubescas. INSECTATIO A BREVIS ANALYSIS OF "Coniuncta PAPER Catholico-Lutherana".

.

Nihil habeo ad te conturbent cogitationes Archiepiscopo Lefebvre, et vincere modernistarum repressuri, non creditis. Papa est scriptor traditional visita cadit in concilio oecumenico Pontifices quia iam implemented per Concilium Vaticanum II,. Sin autem uno die Lutherus vociferatus Ab Roma, [Romae via!], Hodie volunt, ut discipuli eius, sub impulsu Spiritus Sancti, Romam redire, ne accipiatis complexus, plenam communionem suscipere, quia iam non secundum aliquam sui partem habere.

.

.

Author Cavalcoli OP
auctor
John Cavalcoli, IN

.

.

PDF Print Article

.

.

Luther quadratum,
Quadratum ex dicata ab urbe Roma ad Martinus Lutherus.

Ut pars Pontificium Consilium ad Unitatem Christianorum Fovendam It was published in 2013 et praeterea catholici et lutherani iuncturam scriptum est titulus: "De conflictu communionis aedificandae" in praeparatio ad ventura sollemnia 2017 initium in "reformatas" decennio Lutherani 1517.

.

Per un giudizio cattolico su questo documento, può essere utile far riferimento alla «Risposta della Chiesa Cattolica alla Dichiarazione congiunta tra la Chiesa Cattolica e la Federazione Luterana Mondiale circa la dottrina della giustificazione» [1] Del 1998. haec dicitur, sed, fu pubblicata dallo stesso Consiglio nel 1999. Documento, che ho avuto già modo di esaminare su questa nostra Insula, quæ appellatur Patmos e al quale rimando i Lettori [Mea articulum, qUI].

.

Il documento del 1998 rileva gli aspetti positivi e quelli negativi della Dichiarazione congiunta quod 1999, la quale è largamente utilizzata dal documento del 2013, che è molto più ampio.

.

papa-tesi-di-lutero
foto ANSA Vaticanola Delegazione luterana dona al Santo Padre Francesco una pregevole copia delle 95 Tesi di Martin Lutero

Qui vorrei fare alcuni rilievi e alcune annotazioni critiche, soprattutto di carattere dogmatico, sul documento del 2013, fatto con molto impegno, e che spazia su molti temi del pensiero luterano e sulla storia del luteranesimo, nonché sui rapporti tra cattolici e luterani nella storia di ieri e di oggi. Innanzitutto c’è molto da compiacersi per la forza e la chiarezza, con le quali il documento ricorda che Lutero conservò alcune delle verità fondamentali della fede cristiana: il Mistero Trinitario, Incarnationis et Redemptionis, la Scrittura, il Padre Nostro, il Battesimo, la Memoria della Cena del Signore, gratiam,, peccatum, i comandamenti, il ministero, Ecclesia,, salutem. Ma tuttavia il documento soffre di alcuni vizi di fondo.

.

Primo vizio di fondo. La questione della verità e dell’errore è occultata da espressioni eufemistiche come «differenze», «accentuazioni» e «diversità». nunc, la questione fondamentale dell’ecumenismo è una questione di verità. Chi ha ragione? Lutero o il Papa? Leone X e il Concilio di Trento hanno fatto bene, o hanno fatto male a condannare le dottrine di Lutero? Sono queste le cose da chiarire.

.

la statua raffigurante Martin Lutero portata dalla Delegazione luterana in visita dal Santo Padre

Secondo vizio di fondo. I luterani parlano di «divisioni» e si mostrano addolorati di queste divisioni. autem, il documento sembra parlare indifferentemente di «differenze» e di «divisioni». nunc, le differenze e le varietà, per se,, sulla base dell’unica fede, sono cose buone, sono una ricchezza della Chiesa.

.

Le differenze sono un fatto positivo, del quale non c’è che da rallegrarsi. Abolendi Nemo cogitat de discrimine inter Dominicanorum et Franciscanorum in nomine Domini unum. Sed per "differences," catholici et lutherani inter se prorsus aliter habent. Hi sunt vera divisions, ignominiam, ad quem omnino necesse est ut in nomine unitatis Ecclesiae. Hoc est ad oecumenismum.

.

Tertio basic macula. Sed istae remedium? Quae in se sunt,? Et tange in veritatibus fidei. Exponit divisiones Decretum PRAENOTANDA, quibus, n al. 3, Dicit enim, in praeter "Communitates separata est ab Ecclesia non parva '. Et ponere 'multis de bonis, quae a Christo proveniunt et ad Ipsum,, ipsi pertinent ad unum Ecclesiae Christi ". Sebbene «solo la Chiesa Cattolica possiede tutta la pienezza dei mezzi della salvezza», mentre comunità — tra le quali evidentemente ci sono le comunità luterane — , posseggono delle «carenze», per cui esse «non godono di quella unità che Gesù Cristo ha voluto elargire alla Chiesa», guidata «dal collegio apostolico con a capo Pietro» —. haec, occorre che esse siano «pienamente incorporate ad essa».

.

papa-dal-papa-con-lutero
il manifesto dell’incontro ecumenico con il Santo Padre della Delegazione luterana: «Mit Luther zum Papst» [con Lutero dal Papa]. Un modo del tutto diverso di rapportarsi al papato, se pensiamo che Lutero tuonava «Lost von Rom!» [via da Roma!]

Quarto vizio di fondo. Si cerca in alcuni punti di far apparire Lutero come cattolico, come per esempio sulla dottrina della grazia, mentre si interpretano in senso luterano certe verità cattoliche, come per esempio il concetto di Tradizione. Non si riconosce a Lutero di aver commesso alcun errore nella fede, e si tacciono le condanne di Leone X e del Concilio di Trento. Bene, questo non è onesto. La comunione si raggiunge nell’accettazione comune della verità e non sulla base di equivoci e falsità. Se i luterani non vogliono più provar dolore e non procurarlo più alla Chiesa, abbiano finalmente l’umiltà di riconoscere gli errori di Lutero e che egli non poteva considerarsi interprete della Scrittura più sapiente e perspicace del Papa e dei Concili ecumenici.

.

Et Pater sanctus et visita in Lund Non cadit in traditional oecumenico concilio papa cum iam implemented per Concilium Vaticanum II,. Et opprobrium non sequitur celebritatem Lutheri Lutheranos, communicare cum fratribus seiunctis et ora. Est autem gestus simplicitatem et mens aperiatur, cionem de quibus catholici Lutheranos expectamus Romae gestu. Ergo ne timueritis et modernistae Lefebvre vincere non creditis. Sin autem uno die Lutherus vociferatus Ab Roma, [Romae via!], Hodie volunt, ut discipuli eius, sub impulsu Spiritus Sancti, Romam redire, ne accipiatis complexus, plenam communionem suscipere, quia iam non secundum aliquam sui partem habere.

.

Varazze, 27 October 2016

.

_________________

[1] Nota Pontificii Consilii de Apostolatu: Nota hic, Ad illud quod pertinet ad ministros Dei Declaratio, è stata elaborata di comune intesa fra la Congregazione per la Dottrina della Fede ed il Pontificio Consiglio per la Promozione dell’Unità dei Cristiani, e viene firmata dal Presidente del medesimo Pontificio Consiglio, direttamente responsabile per il dialogo ecumenico [full text qUI].

.

.

.

.

.

 

About isoladipatmos

5 cogitationes on "De conflictu ad confusione. A brevis analysis de discrimine 'Catholico-Lutherana Document felis "

  1. Ho come l’impressione che l’ecumenismo comunemente inteso, questo dialogare prima di tutto, sia diventato di fatto un idolo.

    Al quale sacrificare tutto, visto che il Sommo Pontefice in Svezia non aveva intenzione di celebrare nessuna messa, perché volevainsistere su una testimonianza ecumenica”.

    Va beh, non mi allarmerò. Eventualmente prenderò una bella statua di San Lutero Eresiarca e la metterò vicino a quella di San Giuda Iscariota Traditore e come lettura serale mi procurerò una bella versione delle 95 Thesis.

  2. Quod dicitur fondly, Sed Papa patiamur. Et donavit priusquam consuetudine conloquio “amicis,” Lutherus contra consuetum voce melliflua quibus abundant locutiones ambiguas. nunc, Certus sum, trium rerum: ita se habet in directione cordis iudicium; qui ita surdus est, ut non scire possit creare confusione ut in omnibus protectionis; et quantum velis uti summa fiducia utimur, Est quaedam dubia semper est patrimonium suum in sermone. Sed quidam putant id pretium (suppeditetur, vel quia non ex aperto doctrinali falso errore) reddere intuitu maius bonum,, quod totum tempus canalis veritatis et. In eo manet tenuis, ut Caesar “Reverendissimus Dominus Lefebvre” maximus “modernistae”, per motivi diametralmente opposti, vorrà leggere nelle sue parole la stessa cosa: la rottura con la tradizione. Siccome fatalmente un giorno i nodi arriveranno al pettine, temo che i falsi amici di oggi gli si rivolteranno contro tanto più violentemente quanto più entusiasticamente si erano illusi di strumentalizzarlo. quidem, la Provvidenza saprà poi mettere a profitto anche l’imprudenza di

  3. Rev. patrem,
    conclusa la visita a Lund, sono disponibili i testi integrali della preghiera ecumenica e della
    Dichiarazione Congiunta in occasione della Commemorazione Congiunta cattolico-luterana della Riforma,nonchè dell’omelia odierna, posso chiederLe di commentare il loro contenuto?
    Questi i link vaticani:
    http://w2.vatican.va/content/francesco/it/homilies/2016/documents/papa-francesco_20161031_omelia-svezia-lund.html
    http://w2.vatican.va/content/francesco/it/events/event.dir.html/content/vaticanevents/it/2016/10/31/dichiarazione-congiunta.html
    http://w2.vatican.va/content/francesco/it/speeches/2016/october/documents/papa-francesco_20161031_svezia-evento-ecumenico.html
    In serata o meglio domani dovrebbe essere disponibile anche il resoconto ufficiale della conferenza stampa sul volo di rientro, Gia circolano anticipazioni ed indiscrezioni ..

Leave a Reply