Ex aetheres et resonet in terra optima de resonare “In nomine Rose”, nostrorum: quod verum est …

DAI CIELI RISUONI SULLA TERRA L’ECO MIRABILE DE IL NOME DELLA ROSA, nOSTER: De uno veroque …

.

Omnis enim homo, ut nomen patrum nostrorum non elegit. Fortasse a maioribus, in desiderio personalem, o per perpetuare il nome di qualche nonno o bisnonno. O forse per dare il nome di qualche scrittore, autore, artista e attore che ai nostri genitori è piaciuto molto. Questo per chiarire che già solo il nome, dice qualcosa della nostra origine.

.

auctor:
Giordano M Gabrielis. Scardocci, o.p.

.

.

PDF Print Article

 

.

.

Il nome della rosa: poster del film del 1986 con Sean Connery

Ci sono devozioni che è necessario riscoprire e meditare, come quella del Santissimo Nome di Maria, che è molto importante perché credo racchiuda un insieme di insegnamenti bellissimi sulla nostra fede.

.

Soffermiamoci sulla natura del nome. Omnis enim homo, ut nomen patrum nostrorum non elegit. Fortasse a maioribus, in desiderio personalem, o per perpetuare il nome di qualche nonno o bisnonno. O forse per dare il nome di qualche scrittore, autore, artista e attore che ai nostri genitori è piaciuto molto. Questo per chiarire che già solo il nome, dice qualcosa della nostra origine.

.

non Dominus Anulorum, l’elfo biondo che accompagna la Compagnia dell’Anello ha un nome molto particolare: Legolas. Tolkien ha ideato il linguaggio elfico appositamente per la sua saga epica. Et quidem,, Legolas, in elfico significa Verde Foglia e indica, rursus, le origini dell’arciere, originario non a caso del Reame Boscoso.

.

Prendiamo adesso un esempio dal mondo reale: se sentite qualche amico molto credente chiamarsi Efisio, molto probabilmente ha origini sarde, perché Sant’Efisio è un santo cagliaritano. Ciò per ribadire che il nome può dire la nostra origine identitaria, ed a questo nome il Signore lega una missione particolare affidata a ciascuno di noi: la nostra missione.

.

Nell’ambito della vita religiosa, in saecula, vestendo l’abito della famiglia monastica o religiosa, si è assunto un nome diverso rispetto al proprio nome di Battesimo. In alcuni casi anche gli stessi sacerdoti secolari, che non hanno mai avuto questa tradizione, hanno chiesto in certi casi ai propri vescovi di assumere un altro nome. Questa richiesta è stata fatta varie volte soprattutto da uomini divenuti sacerdoti in età adulta, quasi come a voler segnare, anche nel nome stesso, il marchio della propria scelta radicale di vita. Ecco allora che il nome, scelto e dato dai superiori religiosi, delectus aut religione sententia, clericus vel assumpta est ad instantiam episcopi, propinqua est quod ad arbitrium Variis, rationem spiritualem hominem.

.

Ut in eo nomen distinguit hominem è un elemento che coinvolge in modo primario la nostra Madre, Maria. in facto,, dum ego facio in verbis investigationis Ss.mi Nominis Mariae, qui inveni pulchra divino carmine composito ex Manzoni Alessandro Italiae scriptor 1812 et 1815. Poeta et auctor,, scrivendo del Nome di Maria, civitatibus:

.

Nelle paure della veglia bruna, / Te noma il fanciulletto; a Te, tremante,/ Quando ingrossa ruggendo la fortuna,/ Ricorre il navigante.

.

I versi sembrano proprio rivolgersi a tutti noi. Il nome di Maria accompagna i bambini e gli adolescenti che partecipano all’oratorio e alle altre attività e al tempo stesso il navigante. Interpretando liberamente potremmo dire che il navigante è ognuno di noi, cybernauti non più bambini e adolescenti; il navigante è ogni credente che naviga col vascello di Gesù: Ecclesia,. Non ei placebit vecordia sua Mary in vita fidei,, imo quotidie casus, venit et tempestatibus utres moments, qui memini pressius Manzoni fremitus fortunae.

.

Ego ad tres Lectiones proclamari typically Mariali vertente ostende nobis quid inclusum in doctrina, qui autem in nomine MARIA, mater nostra. De libro Genesis, dixit Protoévangelii, ut serves as an introductio in Evangelio Christi,:

.

"Inimicitiam ponam inter te et mulierem,, et semen tuum et semen illius:; questa discendenza ti schiaccerà il capo e tu le insidierai il calcagno» [Gn 3,15].

.

La donna che qui darà la discendenza che schiaccerà il serpente, sarà proprio Maria, che è presente in forma tipica. Passando dal Libro della Genesi all’Epistolario Paolino, possiamo invece leggere nella Lettera ai Galati: «Dio mandò il Suo figlio nato da donna». Qui si mostra come Gesù è davvero quella discendenza profetizzata da Dio, verus Deus et verus homo,.

.

Introduciamoci adesso nel testo evangelico mariano per eccellenza, il brano lucano che narra l’annunciazione. Immaginiamo di essere noi stessi dentro la casa di Maria, e di ascoltare le parole dell’Arcangelo:

.

«Al sesto mese, l’angelo Gabriele fu mandato ad una sposa. La vergine si chiamava Maria» [Cf.. Lc 1, 26 - 38].

.

Il primo insegnamento legato al nome di Maria è legato al suo essere sposa e al tempo stesso vergine. Maria insegna in questo a tutti quanti, attraverso una verginità che va intesa anche come purezza e prontezza a rispondere alla chiamata di Dio. Come un campo puro e vergine, Maria è per noi esempio di persona che si prepara a dire di sì a Dio. Immediatamente dopo l’Arcangelo la saluta:

.

«”Rallégrati, piena di grazia: il Signore è con te” […] “Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio”».

.

Maria è la piena di Grazia, immacolata concezione, e l’Arcangelo le affida il motivo per cui è venuta da lei: le annuncia che seppure vergine e promessa sposa, ella concepirà per opera di Dio un figlio: Iesu. Ecco come Maria ci mostra il dono di una maternità che genera ― insegna il dogma mariano ― Gesù nel suo corpo umano. È grazie a Maria e allo Spirito Santo, che Gesù diviene uomo come noi, attraverso il mistero dell’incarnazione del Verbo di Dio. E, come tutte le persone, di fronte ad un grandissimo annuncio, anche la piccola Maria riflette e medita su quanto l’Arcangelo le dice:

.

«A queste parole ella fu molto turbata e si domandava che senso avesse un saluto come questo».

.

Maria dubio non habet aliquid magnum, ut dare velit Dominus: sed quaestio est, quomodo fiet in eo. Et quod 'mirabar', Sic ad verbum interpretari debet ut «reflectitur, Hec meditanti ". Hic cum parvis Ancillae Nazarenus est in exemplum: et reflectunt super nos verbo Dei, qui dat nobis cotidie. Hæc meditare, quæ ad vitam et nostra plena alta significatio. tandem, post reassurances Archangeli, hic ad conteram de, quod sic amor peregerint exercitium marianae:

.

«Ecce ancilla Domini: avvenga per me secondo la tua parola».

.

Il sì mariano è che Gesù venga al mondo. Il Figlio di Dio è generato tramite l’Eterno Padre e Maria. E nasce per noi. La missione di Maria ora si può compiere: generare Gesù per noi.

.

In ciascuno dei nostri stati di vita anche noi abbiamo questa missione particolare: generare Gesù nelle persone, ovvero far sì che diventiamo testimoni che Gesù è entrato nelle nostre vite, cambiandole radicalmente. ita, chi ci osserverà da lontano, potrà ascoltare la nostra testimonianza: e lo Spirito Santo agirà in lui e spargerà i semi della parola di vita eterna.

.

Esaltare il nome mariano, implica l’esaltazione del nome di Maria Madre di Dio qual modello di tutti noi credenti. Quindi ringraziamo Dio, perché oggi tutti i nostri nomi sono scritti nel libro della vita eterna donataci da Gesù. I nostri nomi sono scritti nel cuore ardente della nostra madre celeste che, pulsante di amore e tenerezza, li dona a Dio.

.

Il Signore ci doni sempre più la forza e il coraggio di vivere con fedeltà la vita cristiana, sull’esempio della nostra Santa Mamma.

.

Jesu dulcis, Gesù Amore [S. Caterina da Siena]

.

Roma, 28 September 2019

.

.

Articolo tratto da una meditazione tenuta nella festa del Santissimo Nome di Maria ai Padri Marianisti.

.

.

Est ergo praesto est liber secundus Editionibus Pathmos insulam, visitate la pagina del nostro negozio qUI. Tolerandum buying nostris libris edition

.

Dominici de provincia Romana nuntius: visitare rutrum Dominicanorum, qUI

.

.

«Et cognoscetis veritatem et veritas liberabit vos» [Gv 8,32],
sed adducere, nedum veritatem diffundendam et defendendam
sed metus in costs. Auxilium nostrum commenticium confirmaret Island
cum ratio praebet per secure Coin Paypal:









nec posse in computo:

solvendorum Pathmos insulam Editions

IT IBAN 74R0503403259000000301118
in hoc casu,, mitte nos an email Monitum, quia ripa
Non potuimus mittere email vos praestate
gratiarum actione percipitur [ isoladipatmos@gmail.com ]

.





Avatar

About isoladipatmos

Leave a Reply

Tua inscriptio electronica non editis. Velit sunt insignis *

 reliqua characters

Et hoc site utitur ad redigendum Akismet spam. Disce quomodo data est processionaliter vestri comment.