"Patefacio Ecclesia" (part XII) - Et est valuable opus in emergency christianae doctrinae, institutorum coronavirus

- quod Sancti Patres Patmos Island prope fidelium in quarentenam -

"PRINCIPIO Ecclesiae» (part XII) - christianae doctrinae partem magni momenti agere et CATECHISTIC SUPER EMERGENCY coronavirus

.

Videos Offerimus nostris legentibus haec tam nova de Venerabilis Frater Noster Ioannes Zanchii, sacerdos et Canonizationis eiusdem Servi Arretium, ut etiam pro remedium efficax omnes sapientes dolor, tum praecipuae fuerunt leuaretur, Et nihil melius facere quam causam, et in dura saepe agere, contra decisiones nostrae in causas episcoporum ad salutem publicam salutem praesidio: et in multis casibus suspendat commemorationum sacrarum claudere ecclesiis doceo. Quaesivi quem diligit ecclesia, in angustiis et necessitatibus, Hoc est non servatae sunt in controversia fidelium in omnium illorum qui ad tempus stare omnium fidelium vel de auro purissimo, sed unit. Aliquis scripta sunt dies, ut «ab Episcopis in Ecclesia quin mortem sibi conscisceret Italiae '. Infeliciter non est intelligere aliquid de essentia fidei, de Catholico: Ecclesia, “Si mortem” impetum episcopis,, non tam subito eos persequendos experimento.

.

.

.

.

Video transversis et coetibus ab issuer TELESANDOMENICO (AREZZO)

.

.

.

TEXTUS Video

.

In Johannem texts ex Patre Zanchii, emendator Centrum de Cultu Divino Spirituali de Catholico Romana Dioecesi, Arretium, Cortona Sansepolcro, Non illi intelliguntur, sed ut audio, ut vasa narratio texts. Nos processerunt nobis Latin text audio transcribere.

.

John Zanchii

Ad duodecimum eventus receperint aperta ecclesia.

Et ad huius libri verecundus Non est semper idem: ut ope intellegis Quod ecclesia permanet aperuit et operating, tum maxime, et a pandemic in subitis; le chiese di pietra e di mattoni rimaste aperte anche se frequentate con difficoltà dai singoli fedeli, ne sono il segno.

.

Oggi voglio con semplicità accennare ad un altro settore della Chiesa che continua ad operare con inventiva a gloria di Dio e per la santificazione delle anime; parlo dei catechisti, i quali perseverano in tutta Italia a collaborare con i vescovi, i parroci e i genitori nel ministero catechistico, escogitando nuovi modi di contatto con i bambini, i ragazzi, i giovani e gli adulti affidati alle loro cure e continuare per loro e con loro la formazione catechistica della fede.

.

Nessuno o quasi ne parla ed effettivamente la vacua mentalità comune odierna non dà importanza all’educazione alla fede; ma considerando che l’attività della Santa Chiesa si esplica nelle tre grandi dimensioni della catechesi, della liturgia e della carità, si comprende quanto sia invece essenziale che anche nell’emergenza causata dalla pandemia l’opera catechistica non si interrompa e prosegua come possibile.

.

In questo periodo nel quale gli studenti non possono recarsi a scuola, giustamente ci si preoccupa di continuare in qualche modo lo studio e molti insegnanti, non solo delle Università, si adoperano per assicurare la continuità didattica, impartendo lezioni agli studenti tramite i mezzi della comunicazione sociale. In questo periodo nel quale gli alunni del catechismo non possono recarsi in Parrocchia, anche molti catechisti cercano di raggiungere i loro catechizzandi in altro modo. Sappiamo bene che il metodo catechistico non ricalca semplicemente quello dell’apprendimento scolastico, ma comunque esistono delle somiglianze fra i due, nella presente situazione accomunati dal ricorso alla didattica a distanza.

.

quaedam exempla: Innanzitutto segnalo che dal lunedì al sabato TV2000, il canale televisivo edito sempre dai Vescovi italiani, trasmette in 2 diversi orari la rubrica Caro Gesù. Insieme ai bambini: una striscia quotidiana di catechismo dedicata alla fascia di età dagli 8 ut 12 aetate. Segnalo poi il portale internet che la Conferenza Episcopale Italiana ha aperto per informare sulle iniziative della Chiesa in tempo di pandemia e intitolato Chi ci separerà? [Cf. qUI]; vi sono riportate alcune “buone pratiche” avviate a distanza da molte Diocesi e comunità cristiane per fronteggiare l’emergenza catechistica. Ce n’è per tutti: si va dalle proposte pensate innanzitutto per la catechesi in famiglia nel suo complesso, alla classica catechesi con bambini, puerorum, adolescenti e giovani, comprese le persone con disabilità, alle esperienze celebrative in famiglia, fino ai commenti alla Parola di Dio per adulti. Infine ricordo i semplici catechisti parrocchiali che in ogni dove, senza assurgere agli onori delle cronache, si impegnano a diffondere video e testi.

.

Chi ha voglia di continuare a far catechismo ha quindi solo l’imbarazzo della scelta e speriamo che ne approfitti il maggior numero possibile di persone, utilizzando proficuamente il tempo della forzata clausura domestica. Con la creatività catechistica di questi giorni, quod aperta ecclesia e continua ad essere vicina ai genitori cristiani i quali, numquam obliviscar, sono gli originari, primi e propri catechisti dei loro figlioli.

.

Infine è necessario ricordare una particolare categoria di catechizzandi, cioè i Catecumeni, ovverosia gli adulti non battezzati che si stanno preparando a diventare cristiani; inter eos, vi sono molti stranieri residenti nel nostro Paese e ciò ci ricorda che la forma più importante di integrazione sociale è quella religiosa.

.

La Quaresima è un tempo liturgico importante per tutti i cristiani e particolarmente per i catecumeni, i quali la Prima Domenica di Quaresima furono Eletti a ricevere i Sacramenti del Battesimo, della Confermazione e dell’Eucaristia durante la prossima Veglia pasquale. Nel corso della Quaresima dovevano poi ricevere le grandi catechesi preparatorie, gli esorcismi, le consegne del Padre nostro e del Credo, l’unzione pre-battesimale.

.

Purtroppo nella presente situazione ciò non è possibile e pure la loro Iniziazione cristiana mediante i Sacramenti è rimandata a tempi migliori, speriamo non oltre la prossima Pentecoste. Ma intanto la Ecclesia, Relinquebatur, aperuit anche per loro e ogni Diocesi continua a curarne la formazione spirituale come possibile, secondo le indicazioni diffuse dall’Ufficio Catechistico Nazionale e comodamente consultabili in internet [Cf. qUI].

.

Mediante questa rubrica televisiva vogliamo dunque contribuire a segnalare l’impegno delle famiglie, dei Parroci e dei catechisti i quali, sotto la guida dei Vescovi, in questo momento di grave difficoltà, proseguono con abnegazione e creatività nel tenere la aperta ecclesia pure nel campo della catechesi. Questi zelanti ministri della Santa Chiesa sono un segno di speranza nel presente ed una risorsa essenziale per l’impegnativo futuro che ci attende come comunità cristiana.

A male sentire de episode aperta ecclesia.

.

Sansepolcro (Arretium), 31 March 2020

.

.

.

.

.

.

 

Vivamus in eorum Lectorum

Edd Patmos Island sunt in printing et distributio utor pro sua magna ex libris Amazon Company, quod hoc tempore non suspendit omnium amet dividebantur urgente necessitate habet proprie quaestiones subitis coronavirus. Atque ideo non potest simul recipere libris, Sed potest ordinari ad 3 January.

 

 

​​

.

.

.

«Et cognoscetis veritatem et veritas liberabit vos» [Gv 8,32],
sed adducere, nedum veritatem diffundendam et defendendam
sed metus in costs. Auxilium nostrum commenticium confirmaret Island
cum ratio praebet per secure Coin Paypal:









nec posse in computo:

solvendorum Pathmos insulam Editions

IT IBAN 74R0503403259000000301118
in hoc casu,, mitte nos an email Monitum, quia ripa
Non potuimus mittere email vos praestate
gratiarum actione percipitur [ isoladipatmos@gmail.com ]

..

.

.

Avatar

About isoladipatmos

Leave a Reply

Tua inscriptio electronica non editis. Velit sunt insignis *

 reliqua characters

Et hoc site utitur ad redigendum Akismet spam. Disce quomodo data est processionaliter vestri comment.