I Neocatecumenali, the conquest of Asia thanks to the armed wing of their “useful idiots”, They won the battle, however, it remains a question: reasonable doubts about the validity of sacred ordinations …

- Church news -

I NEOCATECUMENALI, THE CONQUEST OF ASIA THANKS TO THEIR ARMED ARM "USEFUL IDIOTS", They HAVE WON THE BATTLE, BUT REMAINS A QUESTION: REASONABLE DOUBT ABOUT THE SHELF LIFE OF HOLY ORDERS PRIESTLY …

.

What have they concocted, Kiko Argüello and his, by relying on the armed wing of their "useful idiots"? In deference to the truth, you must admit that Arguello has won the battle. And no one, He has won percent. We can also make it well-deserved military honors, because after all he deserves it well. But it is clear: He won the battle, He has not won the great war. Because the victory of the Great War, He has already been ascribed to Christ the Lord Blessed John the Apostle who has it told in advance in the prophetic Book of Revelation. And if you do not convert to really, Kiko Argüello and his "useful idiots"; if not really ask for forgiveness, for the immense damage that have brought and that they continue to bear the Church, for their, after the great war won by Christ the Lord, unfortunately it will be weeping and gnashing of teeth. What this that the true believers are afraid animated by holy fear of God, the “useful idiots”, I don't know …

.

Author
Ariel S. Levi Gualdo

.

.

PDF format Print article

 

.

.

The legendary Mary Poppins who comes down from heaven with his umbrella and his hat …

The Sacraments, except for Baptism, where the infant is presented to the Mother Church dispenser of grace to be washed from the stain of original sin, produce their effective saving action first encountering the freedom of man. Just for example, think of the Sacrament of Marriage, whose ministers are the couple themselves, which is based on free consent [CF. Catechism of the Catholic Church, NN. 1621-1632].

.

There is only Sacramento which it is required by others for the benefit of a newborn, and it is baptized. Therefore, unless to ask for baptism is not an adult, the question posed to the parents who have the creature is as follows: "What do you ask of God's Church?». Respond parents: "Baptism".

.

Baptism It is therefore that action of grace that parents ask the Holy Church for their son, so that it is purified from the stain of original sin. Baptism, Is it a decision made by others on an infant incapable of understanding and willing? It is, perhaps, an imposition made by parents on child, come in adulthood, could decide, exercising their reasoning Free, instead of not belonging to the Catholic Church? Would not it be better - as now they support different parents - it's him, adult, to decide whether to be baptized or not, thus avoiding that parents take the decisions for him as an adult might not like, so do not recognize?

.

These questions, seemingly reasonable, actually they rely on their total lack of reasonableness. It's easy to say why: the decisions that parents take on a newborn or a child, They are really a lot. Moreover, Parents are also bound and obliged to take, these numerous decisions, many of which are intended to affect the future life of the child himself.

.

With a concrete example and far peregrine we try to make clear all: for the onset of a serious illness, there is the painful problem of having to amputate a limb to a baby a few months. The limb can not be saved and if you do not provide amputate, There will be an inevitable gangrene. Reasonably: what parent would answer that before amputating a limb, it is good that the baby grow and acquire the necessary cognitive skills, then deciding whether to deprive him of a limb or less? What parent would respond by saying that they can not take the risk of finding themselves tomorrow before a grown son who reproaches him to have consented to the amputation of a limb against her will?

.

The original sin, for us Christi fideles It is something that should be cut to prevent gangrene of the soul. For this reason parents ask the Church of God Baptism.

.

Other Sacraments instead they imply will and deliberate consent, anche quando si tratta di bimbi. Se infatti un bambino si rifiutasse di ricevere la Prima Comunione, o se un adolescente non volesse ricevere la Cresima; se il primo manifestasse di non credere all’Eucaristia e il secondo allo Spirito Santo e alle sue azioni di grazia, né il sacerdote né il vescovo lo obbligherebbero mai a ricevere questi Sacramenti, anzi li dissuaderebbero proprio dal riceverli, se sono rispettivamente un sacerdote e un vescovo cattolici. Quante volte io — e come me diversi miei confratelli che considerano realmente e sostanzialmente i Sacramenti di grazia per ciò che essi sono — abbiamo dissuaso dei giovani che di cristiano non avevano niente, dal celebrare il matrimonio sacramentale, considerando che non credevano proprio al Sacramento, they thought the church only a soundstage, and the priest who had received their consent and blessed their marriage nothing but the appearance of a theatrical skit? And how many times it happened that these priests respectful of the Sacraments, who demanded as much respect for the Sacraments even by non-believers, They had to suffer the reproach of the classic bishop “arid official”, which has more or less attacked them saying: "Do not be so strict!»?

.

The Sacrament of Penance, sacramental confession, in order to make effective the action of grace contained in it, It requires an essential prerequisite: repentance. A priest could also play a hundred times the sacramental formula of absolution from sins, but if the penitent has not repented, those words are worth exactly what the nursery rhyme of the legendary baby sitter Mary Poppins singing to the two children: «Supercalifragilistichespiralidoso» [see, WHO].

.

We now come to the Sacrament of Holy Orders, because today would be good to ask terrible questions that, up to sixty or seventy years ago, They would constitute academic papers based on elements considered per se absurd, both in terms of dogmatic sacramental and on that of the Discipline of the Sacraments regulated by the Code of Canon Law.

.

Even for the Sacrament of Orders, The requirements are minimal. But it, these minimum requirements must be met. Even in this case, we proceed with an example: a bishop might take the student to a yeshivah Jewish - that is, a rabbinical school -, or the student of a theological school Calvinist, arranged for various reasons and reasons to receive the Sacred Order, and hallow priests?

.

First of all, let's not be penalty takers, or as it is fashionable to say these days: "Arid legalists". It is true that the first of these two subjects, the jew, not believe in the divinity of Christ, while the second, Calvinist, He does not believe the apostolic priesthood and the Holy Eucharist. But it, if for reasons of various kinds - that have nothing to do with their accession to the Catholic faith;, They decide and agree to be consecrated priests, where is the problem? Or perhaps we should not be "cozy" and "including"?

.

Certain, the "grim Pharisee" contemporary might ask: lacking the foundation of faith and full adherence to the truth of Catholic faith;, these two, have been truly Sacrament of Orders? Therefore: are two priests in every way, After that Bishop, in observance of the liturgical books and the Discipline of the Sacraments, has imposed on his hands and prayed over them the prayer of consecration?

.

If this question someone wants to say yes, stating that the ordination is valid because it took place according to all the rules provided, so that the two, they are believers or not, priests were consecrated, then in that case we could say: the Lord that during the celebration wore on his head a headdress called miter, ed impugnava un bastone chiamato pastorale, in verità era Mary Poppins col suo cappellino in testa, che impugnava il suo ombrellino tra le mani e che cantava e danzava gioiosa: «Supercalifragilistichespiralidoso».

.

Al neo consacrato presbìtero inginocchiato dinanzi a lui, il vescovo consegna le offerte dei fedeli, il pane e il vino per la celebrazione del sacro mistero. Porgendogli le offerte dice queste parole:

.

«Ricevi le offerte del Popolo Santo per il sacrificio eucaristico Renditi conto di ciò che farai, imitate what you celebrate, conferma la tua vita al sacrificio della croce di Cristo» [From Rito della sacra ordinazione dei presbìteri].

.

Domanda alla quale non ho risposte da dare, perché sono altri a essere legittimati a rispondere, a partire dal Prefetto della Congregazione de Propaganda Fide, al quale va il merito di avere compiuto l’ennesima opera di devastazione, come vedremo a breve … questa è la domanda: qual è la percezione della Santissima Eucaristia, infusa e trasmessa durante l’intero ciclo formativo ai seminaristi dei Seminari mother of The Redeemer, che provengono da famiglie neocatecumenali e che sono stati cresciuti ed educati in quel Cammino Neocatecumenale nel quale il Sacrificio Eucaristico è relegato, dai due fondatori della setta, a «un elemento collegato all’Eucaristia per condiscendenza alla mentalità pagana», la quale «irruppe dopo Costantino» e facendo sì che «la massa di gente pagana vide la liturgia cristiana con i suoi occhi religiosi, volti all’idea del sacrificio»? [CF. Orientamenti Kiko Argüello and Carmen Hernández catechists of the Neocatechumenal Way, in use since the year 1972 and reissued in 1988, pp. 321-323].

.

The two founders of the Neocatechumenal Way, They have not passed for decades a conception deformed and deforming of the Mass, openly denying the sacrificial element in the manner of heretical Calvinist doctrine, de-structuring all very foundations of dogmatic sacramental?

.

It's all documented. But not only: You have perhaps never publicly corrected from mistakes? anything: were their, gangrene in their heresies, who have repeatedly declared bishops error, priests, theologians and lay faithful to dogma and obsequious Deposit of Faith, as they say "not yet open and ready to real mystery of Easter».

.

Lacking any requirements a correct perception and then of full membership de fide the dogma of the Holy Eucharist; possibly missing the correct perception of what actually is really the Catholic priesthood, including the fact that it is serious and genuine error Heresy, as taught Kiko Argüello, that "we are all priests" [CF. Orientamenti, pp. 56-57], how, we can speak of full and perfect validity of Holy Orders conferred to people undoubtedly most worthy, in human terms, but in fact the "non-believers", of the spiritual? In a deformed element before the family, then from Neocatechumenals catechesis, then by a seminar neocatecumenale, in whose soul has been instilled and ingrained these heresies never abjured and never corrected from the two founders, how objective efficacy Bishop can deliver the offerings of the People of God saying:

.

"Receive the Holy People offers the Eucharistic Sacrifice. Understand what you will do, imitate what you celebrate, conferma la tua vita al sacrificio della croce di Cristo».

.

We realize, that we are dealing with an absurd, a real paradox? That this priest was formed first by family and mega-catechists, then in a seminar to celebrate the Neocatechumenal "dinner" according to all the trappings worst heretical infusions in Movement by Kiko Argüello and Carmen Hernández; infusions and, I repeat, never abiurati and correct. How can the bishop give him offers for the "Eucharistic Sacrifice", considering that this word is definitely banned, in the Neocatechumenal Way, because the Mass is not a sacrifice, but the renewal of the Passover meal during which the brothers are having a party around the joyful mess? We want to realize, the proven and documented proof of the facts,Kiko and Carmen did catechesis training to its mega-mocking catechists for decades the concept of Eucharistic transubstantiation [CF. Orientamenti, the. 325], up call with ironic disdain "Sacrament" the worshipers of the Blessed Sacrament? [CF. Orientamenti, the. 317]. In conclusion: if a candidate for holy orders had a Catholic perception is of the Holy Eucharist is the Priesthood, it would not be able to become a priest, a seminar Neocatechumenal, nor ever could be a priest, in the Neocatechumenal Communities. Exactly how could it not be a priest in one of the various Orthodox churches, if he considered the Roman Pontiff endowed with the potestas full and absolute over all the Church, and if considered valid and just the concept of Filioque inserted in Flags of the Catholic Church.

.

And so it was that we found out, during the sacred orders, in a corner of the chancel, not far from the ordaining bishop, Kiko Argüello with his guitar singing passionate: «Supercalifragilistichespiralidoso».

.

That said it is clear, we are making a legitimate theological speculation academic, so that it is neither to plead offended, nor to declare harmed in its majesty cardinal, nor to make enough that they are not in any way required to descend from their Olympus to lower the levels of those seeking answers. In fact it is to give answers to this question, that is simple and easy to evade: where missing full adherence to the tenets of the Catholic Church, a correct perception of the Holy Eucharist and the Eucharistic Sacrifice of the Mass and a correct perception of the Catholic priesthood, we can speak of unquestionable validity of priestly ordinations of deficient subjects of these basic foundations of faith, since induced to reject as erroneous these foundations themselves, starting from the Eucharist understood as a sacrifice of sanctifying grace? It's just so hard, answer a question like?

.

The Cardinal Fernando Filoni, I do realize that I am not a priest and a theologian, but a bum who bivouacked in St. Peter's Square and pissing and crapped on the marble under Bernini's colonnade [cf. WHO], Because maybe, in that case, I consider quite worthy of response, on the contrary: the evening also will race Cardinal Konrad Krajewski to bring me coffee, if not committed it is to join the light in some busy community center [cf. WHO].

.

Since it is said that the worst there is just no end, just as I was preparing to close the draft of this book, there came a news disheartening to say the least:

.

"The Congregation for the Evangelization of Peoples has officially established the College mother of The Redeemer for evangelization in Asia, based in Macao, entrusting its management to Neocatechumenal Way. The college was established by a decree signed by Cardinal Fernando Filoni, prefect of Propaganda Fide, the 29 June, after an audience with Pope Francis. The college mother of The Redeemer for Asia "will open its doors in September, with a core group of students from different countries of the world. The initiative intends to respond to the appeal of John Paul II, in the encyclical letter The mission, It marked the Asian continent as a geographical area, "To which ought to be chiefly the mission to nations” (n. 37)» [L'Osservatore Romano, edition 29 July 2019, text WHO].

.

To better understand it is necessary to point out that the current Prefect of the Congregation de Propaganda Fide, Cardinal Fernando Filoni, before being consecrated bishop participated as a priest to the courses of catechesis of the Neocatechumenal Way, just as the current Archbishop Giovanni Pietro Dal Toso, Secretary of Propaganda Fide and president of the Pontifical Mission Societies.

.

Here is the disturbing element: New Macau seminar, It is not one of the simplest and many seminars mother of The Redeemer run by the Neocatechumenal. It is indeed a place seminar under the direct jurisdiction of the Congregation de Propaganda Fide. Or to clarify: It does not depend on the jurisdiction of the diocesan bishop or the directives given by the local Bishops' Conference for the formation of priests; this seminar will depend directly from a dicastery of the Holy See. About that, Cardinal Fernando Filoni, in his interview reported by L'Osservatore Romano, It describes this work as an actual experiment of "decentralization" of Propaganda Fide, doing this:

.

« […] It is not impossible, tomorrow, born like that other Boards, promoted by the Congregation, in other continents'.

.

This seminar in Macao It was opened under the direct jurisdiction of the competent dicastery of the Holy See, after the Neocatechumenal have repeatedly failed to give the boarding to the small but rich Catholic Church of Japan.

.

could he, The "messiah" Kiko Argüello, accept such a defeat, he is Lord of all things visible and invisible? But once again the race to conquer the small but rich Catholic Church of Japan, again nuanced. We learn directly by the Archbishop Metropolitan of Tokyo, S. AND. Mons. Isao Kikuchi, that in August 2018 He is said to have received a letter from Cardinal Fernando Filoni informing him of the next erection on the territory of his diocese a seminar mother of The Redeemer employed directly by the Congregation de Propaganda Fide. Or said in other words: put him fait accompli. The Archbishop declared himself very confused, before that letter, born to him, born H.E.. Mons. Peter Takeo Okada, his predecessor, They were in fact been consulted in this regard. Having clarified all in short it is worth remembering those who were among the 2008 and 2010 the painful events in which the Japanese bishops became involved with the Neocatechumenal Way, that ended with the closure disposed in the 2008 by the bishops of Japan of their seminary opened in Takamatsu Diocese in 1990.

.

But since the Neocatechumenal, that part of the delicate culture of Japan moved like drunken elephants in a showcase of crystals, they continued undeterred to create divisions and damages among the faithful, in 2010 He was ordered by the Bishops' Conference of Japan to suspend any kind of their business across the country. In conclusion: in fact they were declared "subject unwelcome" and expelled.

.

This improvident letter from Cardinal Fernando Filoni, by the proud Japanese Episcopate he has been received and suffered as a clumsy attempt of Mr. Lay Kiko Argüello and his equally fierce settaristi lay, to have won all Japanese pronouncements on costs, this time using the armed wing friend of a figure, in political language, hath been used to indicate with technical and not at all offensive term "useful idiot".

.

What will be the next step, aimed at destroying through neocatecumenalizzazione forced Asian Churches, some of which, their deep devoted love in Rome, they often paid at the price of persecution and bloodshed? How will, to bend down from the sect of neocatecumenalesimo? Thanks to my friend "useful idiot" is perhaps lay Neocatechumenal seminars open to employees and burst directly from Rome, given the previous results of drunken elephants walking into the delicate glassware Japan, avoiding further closures and expulsions decreed by the bishops? In Asian mission lands, Perhaps it will proceed to erect the apostolic vicariate entrusted to lay Neocatechumenal, which will manage the Neocatechumenal bishops and priests Neocatechumenal baked in their service to this multinational heretical, you can use the "Factory of priests" of Seminars mother of The Redeemer, granted to them with questionable prudence by the Supreme Pontiff John Paul II? The administrative and pastoral decisions which - well to remember this immense army of ignorant -, They do not fall within the exercise of infallible teaching nor are dogmas that require, as such, full membership of faith. God forbid that the official recognition of the Neocatechumenal sect did in 2012 by the Pontifical Council for the Laity, was placed, level dogmatic, so as to oblige believers to full membership of faith, between the dogma of the Immaculate Conception, the dogma of the Assumption of the Blessed Virgin Mary! And if John Paul II has canonized, like some shouting Neocatechumenal, then elevated to the altars, It remembers that the Holy Church has canonised his every thought, decision, choice and sigh; from unhappy concession he made to neocatecumentale sect to open the prototype of their first seminar mother of The Redeemer in Rome in 1988.

.

What have they concocted, Kiko Argüello and his, by relying on the armed wing of their "useful idiots"? In deference to the truth, you must admit that Arguello has won the battle. And no one, He has won percent. We can also make it well-deserved military honors, because after all he deserves it well. But it is clear: He won the battle, He has not won the great war. Because the victory of the Great War, He has already been ascribed to Christ the Lord Blessed John the Apostle who has it told in advance in the prophetic Book of Revelation. And if you do not convert to really, Kiko Argüello and his "useful idiots"; if not really ask for forgiveness, for the immense damage that have brought and that they continue to bear the Church, for their, after the great war won by Christ the Lord, unfortunately it will be weeping and gnashing of teeth. What this that the true believers are afraid animated by holy fear of God, the “useful idiots”, I don't know …

.

the Island of Patmos, 31 July 2019

.

AN ANNOUNCEMENT TO READERS: UPCOMING PUBLICATION

Please be advised that immediately after 15 August will enter the book distribution Ariel S. Levi Gualdo on Neocatechumenal sect. It is a completely built on positive text documents and authentic testimonies equally documented. In about 280 pages of text is first of all made a rigorous historical analysis, Theological and Juridical of this phenomenon, Although steeped always serious heresies, He could proliferate as a dangerous sect intra-ecclesial, unfortunately also counting on the weakness of recent popes, conditioned against their will by a church and ecclesiastical situation manageable, pouring now in a state of deep and unfortunately irreversible decline. The work of Ariel S. Levi of Gualdo was dedicated to the memory of two venerable priests and Roman theologians: the Servant of God Pier Carlo Landucci [1900-1986] and Father Enrico Zoffoli C.P [1915-1996], who first denounced with prophetic foresight, although unnecessarily, the serious and dangerous heresy of the Neocatechumenal Way.

.

 

.

.

Visit our Librario Store and support our work and buy our books published: WHO

.

.

 

.

.

«You will know the truth and the truth will set you free» [GV 8,32],
but bring, spread and defend the truth not only of
risks but also the costs. Help us supporting this Island
with your offers through the secure Paypal system:









or you can use the bank account:

payable to Editions The island of Patmos

IBAN IT 74R0503403259000000301118
in this case, send us an email warning, because the bank
It does not provide your email and we could not send you a
thanksgiving [ isoladipatmos@gmail.com ]





Avatar

About isoladipatmos

133 thoughts on "I Neocatecumenali, the conquest of Asia thanks to the armed wing of their “useful idiots”, They won the battle, however, it remains a question: reasonable doubts about the validity of sacred ordinations …

  1. Coglioneeeee!!! Con la tua lingua di merda non sei degno nemmeno di leccare il culo a uno dei nostri presbiteri usciti dai Redemptoris Mater.
    San Giovanni Paolo II li considerava i migliori seminari del mondo.
    Coglioneeeee!!!

    1. credo che qualcuno deve informare il Vaticano che questo prete indemoniato mette pubblicamente in dubbio le decisioni di un santo, St. John Paul II (magno!). Hanno ridotto allo stato laicale cardinali e vescovi, non capisco perché non tappino la bocca a questo miserabile pezzente

      1. Lei che è così informato, tell us: l’Arcivescovo di Agaña, vostro paladino, che aveva neocatecumenalizzata l’intera isola di Guam, con risultati a dir poco disastrosi, condannato in primo e in secondo grado per pedofilia, mentre il vostro falso profeta Kiko Arguello lo difendeva e gridava pubblicamente «alla persecuzione», lo hanno dimesso dallo stato clericale?

        Per quanto riguarda il Santo Pontefice Giovanni Paolo II, usando tutte le mie modeste competenze teologiche e giuridiche, I explained, as they say in tutte le salse, che una canonizzazione non implica ladogmatizzazionedi tutte le scelte pastorali e amministrative compiute dal Santo, nato e lavato come tutti dal peccato originale e soggetto per tutta la sua vita all’errore e al peccato.
        Quindi le comunico che San Giovanni Paolo II, come tutti i Santi, non è la Immacolata Concezione, perché solo il Verbo di Dio fatto uomo e la Beata Vergine Maria non hanno mai conosciuto il peccato, tutti gli altri si, santi inclusi.
        Per qualsiasi dubbio, lei deve chiedere che io sia teologicamente e giuridicamente smentito e quindi redarguito dalla Congregazione delle cause dei Santi e soprattutto dalla Congregazione per la dottrina della fede.

        Last: io considero il vostro Padre Mario Pezzi un autentico ricettacolo di eresie, o perlomeno un sacerdote che da decenni appoggia tutte le peggiori eresie. Posso eventualmente dargli dell’eretico, ma non gli darei mai né del «pezzente» né del «coglione», come ha fatto con me lei e poco sopra un altro suo degno fratello di setta. E ciò per il semplice fatto che io venero il sacerdozio, persino in sacerdoti peccatori e persino in sacerdoti eretici, perché con il sacro ordine sono stati segnati da un carattere indelebile ed eterno, compresi peccatori ed eretici.

        But I reason as a Catholic, not aggressive settarista neocatechumenal.

        http://www.farodiroma.it/condannato-anche-in-appello-il-vescovo-di-guam-che-ha-stuprato-il-nipote-i-neocatecumenali-lo-difendevano/

        https://www.ilmessaggero.it/vaticano/papa_francesco_neocatecumnali_abusi_pedofilia_guam-4407789.html

        https://www.lastampa.it/vatican-insider/it/2019/04/05/news/guam-il-vaticano-condanna-il-vescovo-per-abusi-apuron-gruppi-hanno-voluto-distruggermi-1.33692775

          1. So the hyper-neocatechumenal Archbishop of Agaña is completely innocent? Although he sentenced in first and second grade, removed and replaced by an Archbishop who immediately closed neocatecumenale training centers, It is totally innocent?
            Your Welcome: answer.
            But saying that does not respond “Pierino is bad”, He responds by saying that it is an innocent victim being hunted.

          2. OPPSS
            So you're saying that in two different processes to the Holy See and Pope Francis first They have paid attention to a molester? They made a mistake? But how is it that when you give wrong always wrong?

            Let's: those accusations are slander and lies, you this because you are. Liars and slanderers. You do it with anyone who will put a spoke in the wheels.
            Beautiful'm journey of faith. I'll recommend.

            PS. Then I explain to me how it is that the way to Guam for the elections supported the candidate with clear pro-abortion positions. You do not think because it is the sister of one of the most influential members of the journey and Guam rich?

      2. even demon-possessed? Let me get… Saint John Paul II has decided to open a seminary in Macao? But that goes babbling???

    2. I met them the “priests” of mother of The Redeemer:
      people who could not even the difference between “venial sin” and “mortal sin”;
      people who do not dare to do spiritual direction and defers all the catechist to turn;
      people that the sacrament of Reconciliation treated him as a simple list of sins;
      people, no way in the parish, He not even knows where to put your hands.

      Better to lose that find them.
      Of, congratulations for the language. You have qualified for who you are.

    3. Dear Pinuccio, what a way it has to expose his thesis. She really is a shining example of Christian charity.

  2. Padre Ariel, in concise synthesis, what are heretics, especially eucharistically, i neocatecumenali?

    1. expensive Orenzo,

      in your opinion, I have been working for months, studied and researched documents, writing a book 280 pages, and then say 'terse summary in "how things are?
      When my book comes out will take him inside and find us all.
      You understand that you can not ask, for example, a historian of the Church: “riassumimi in four words laced two thousand years of Church history”.

      1. His: "Riassumimi in four words laced two thousand years of Church history".
        progress: «… You are Peter and on this rock I will build my church and the gates of hell shall not prevail against it ... ".
        This is what I meant when I wrote “concise summaries”: you can have it?

        1. This is a part of the Gospel.
          You're asking me to summarize in two words all four Gospels.

          1. “summarize in two words all four Gospels”?
            Incarnation, teachings, passion, death and resurrection of the second person of the Trinity.
            About the “concise summaries” stupid things Neocatechumenal, I regret the lack of response, but that's okay too.

          2. I appreciate his extraordinary capacity for synthesis, then I ask help.
            At the bottom You will find the full text of the encyclical Faith and Reason the Holy Father Giovanni Paolo II.

            In 2016, just to illustrate it, used three lessons of fifty minutes each, after he had prepared for a month and a half, working for hours every day, because I had to turn to an audience of priests, several of which theologians.

            It took me all this time, to prepare the three classes 50 minutes each, because, you will understand, I am a very limited; and I know, my limitations.
            So take this opportunity, humbly, of its extraordinary capacity for synthesis: my says, in “concise summaries” with “four words”, what will you, St. John Paul II, to “reason” on the metaphysical and theological level?
            If you have time, subsequently, hips would ask to explain – always “stringatamente” in “four words” – what do you mean by St. Thomas Aquinas “body”.

            Thank you so much.

            http://w2.vatican.va/content/john-paul-ii/it/encyclicals/documents/hf_jp-ii_enc_14091998_fides-et-ratio.html

          3. As far as I understand it, the reason is that faculty given to man, when God created him in His image and likeness, by means of which it is possible to know, amare e servire il Dio in questa vita al fine di goderlo eternamente nella vita eterna: il fine tuttavia, a motivo del peccato originale, non viene raggiunto (a parte forse talune rare eccezioni) se non in concordanza con la fede nella Rivelazione.
            Riguardo poi allo “body” di San Tommaso, le sottili disquisizioni tra il logico ed il reale, ed altre similari, hanno portato taluni a costruirsi una nuova religione basata sull’interpretazione dei commenti e non su ciò che si voleva commentare.

          4. Caro father Ariel,
            mi dispiace che a lei sia sembrata inopportuna la mia richiesta di riassumermi in poche righe lecavolate” neocat, ma purtroppo la mia forma mentis si trova a suo agio con strutture che definirei ad albero e, therefore, tendo a semplificare il tutto come in un tronco per poter seguire poi le varie ramificazioni.
            The fact that she is able to hold a conference 50 minutes can only evoke in me a sense of admiration, because I tend to speak with question and answer few minutes.

      2. After his father zoffoli, Don and Don Marighetto Villa have well Gualdo, to have some player more was inevitable write CNC, I did so well to note a discreet Vatican. I ignorant Catholic, I stick to the pronouncements of the Church, for the rest, there are books of Gualdo theologian. #stiamoapposto

        1. … Levi theologian Gualdo never claimed, written and taught the colossal heresies that from 1968 They taught Kiko Arguello and Carmen Hernandez to generations of catechists.
          And’ A fact.

        2. What you have written and what I said, It is the clear demonstration, all visible and all also see this, she did not respond to only one of the complaints that I have moved, at best he dodged the question and changed the subject.
          I do not say, proves what she wrote, anyone can see.

        3. Given the respect that shines from your words for priests, I assume that the catechism you do not have yet spoken of the sacrament of Orders and what is: six on the first or second year of catechism in preparation for S. Communion?

  3. dear father Ariel

    I would ask the accusations of heresy that she moves to the Neocatechumenal Way which value
    do you forgive me, may have, when the hierarchy to which she lends obedience, not accused, pronouncements of the Congregation of the Doctrine of the Faith there are none.
    Things are 2: or she is wrong or the Pope and the hierarchy and I think you are wrong more than 50 years who make mistakes, true?
    Thank you.

    1. These questions, I responded 280 detailed and accompanied pages 180 notes with reminder bottom of the page to documents.
      Because as it exits do not read the book, if he wants?
      Or maybe you really believe that complex questions such as the ones you here places, I can really answer with a few lines on a forum at the end of articles published?

  4. dear father Ariel

    Thank you ,things here are very complicated and confusing,as a whole ecclesial situation,but no one takes care of “flock”rather it is abandoned ,Greetings

  5. From the bottom of my unpreparedness I allow myself to make a reflection.
    Since the CNC always said to the four winds “the bishops called for them” anywhere in the world and they humbly lent themselves to make their services in many ways, including also opening seminars Redemptoris Mater.
    This is one of many lies, because in reality there are many demonstrations that are different “travel” going to present itself and sooner or later some unsuspecting bishop have conquered.
    And’ This is also what happened recently in the islands of Micronesia, but after the bishops have not enjoyed the experience of Guam on duty travel and for now the most desired islands are safe.
    The consequent rejection of “Neocatechumenal package” by many bishops, It makes me think of a change in tactics: i R.M. do not “depends” more by Bishop, maybe not even want them, but directly by the congregation, that they can somehow “to impose” of recalcitrant.
    If this were, It would be yet another demonstration that the CNC is not welcome “from below”, but imposed “from above”, as the beginning, when the parishes do not want them either in Spain or in Italy.

  6. The first seminary Redemptoris Mater was erected 14 February 1988 in Rome by Cardinal Ugo Poletti (P2 lodge membership of 17/2/1969, freshman 32/1425, “SIT”), by decree “tre by means of a test of the year, to the” prot. n.218/88, published in the diocesan magazine Rome, n.29 (1988), p.909.

    On October 1 1990 Poletti advance concluded the three-year period “to experiment”,
    by decree prot. n. 913/90.

    The 17 January 1991 Poletti resigned for reasons of age. “That seminar s'aveva own to do”.

    http://www.geocities.ws/Athens/Delphi/6919/SEMINAR1.htm

  7. EEEEHHHHH OOOOPPPPAAAAAAA…..THE LIBROOOOOOOOOOO

    WE DO NOT DOUBT THAT we escaped (Yet another) BOOK!!!!
    ARIEL THIS IS A GENIUS….BUT WONDERFUL IDEA…….

    ARIEL EVVAI………..NOW you publish THAT THE PROCEEDS ARE NOT YOU…..WHAT ARE THE USUAL NEO SCREAMING…..OLD STUFF…

    PS….CHARLATAN!!!!…..AND ON THE VALIDITY OF THIS STATEMENT THIS TIME THERE ARE DOUBTS….

    1. Given the, the answer, You look like a NC, it is true that, For you, la S. Mass is not the Eucharistic Sacrifice Memorial by virtue of the words of consecration of the Priest?

        1. Please: I make her one of his beautiful rumination “neocatecumenal-kerigmatica” on this passage of the Gospel.
          For one filled with the Holy Spirit, It should be more or less a real no brainer …

          In archῇ ​​was the Word,
          and the Word was with God,
          god was the Word.
          he not in archῇ ​​to God.
          always by’ this was done,
          and without it was done neither in. the gegonen
          In life not aftῷ, And life not the light of men·
          and light shines upon this tῇ skotiᾳ,
          and Scotland this OU overtaken.

          And at the end of his rumination, Then we sing and we dance Dayenu, Diane, But taking all that the entire text in Hebrew:

          These hutsyonu Egypt
          And La Ash Bhm Sftim
          your
          Alo Ash Bhm Sftim
          And La Ash Balhihm
          your
          Alo Ash Balhihm
          And La Hrg At Bcorihm
          your
          etc. …

          I who am not neucatecumenale and therefore are not filled with the Holy Spirit, I can easily do elecubrazioni in greek and Hebrew, because I go to the true sources … “origins”.
          Too easy, shoot the word “kerygma” and sing “Dayenu” without even knowing the greek alphabet and Hebrew, only to tease the others … elucubrano.

        2. For Marco,

          It is said “ruminations”, do not “eluGubrazioni”

          E Ariel, as Marco, He writes with CAPITAL.

          Before learning things too high for you, then speaks.

        3. Dear friend, I answer you if you allow.
          What the S. Mass for the journey would not be the memorial of Christ's sacrifice, It is yet another slander that runs on the way. The priest, during the celebration recites the same formulas than any other set. Use exactly the same missal of any priest in the Catholic Church. Simply the path is given importance, as well as the appearance of sacrifice, which it is above all, Also the aspect of the Eucharistic banquet. Obviously the slanderers of the Neocatechumenal Way will tell you that is not true, or perhaps not even publish the commentary since it does not contain profanity, but I assure you I am not lying. Besides the Eucharistic celebrations are open to all, so anyone can participate and make.
          Maximum.

          1. Dear Massimiliano,

            the following are textual statements, documented, recorded and then published by Kiko Arguello, with which the same, for decades, trained catechists. And let me tell you: I not only printed documents, but also records.

            We start from the first in which Kiko Arguello states:

            «Because I understand what I want to tell you, since you have a better idea on the sacrament of the Eucharist, do you think there was a time in which the Eucharist was seen almost exclusively from the perspective of sacrifice, so much so that we called the Eucharist: the Sacrifice of the Mass. Protestants emphasized another aspect. Now, all the renewal survey is discovering the center of the sacrament, and now you see the Eucharist as the memorial of the Passion, Death and Resurrection of Jesus Christ, as the celebration of the Easter Mystery of Jesus Christ. Having discovered the center, the core of the sacrament of the Eucharist, It means that other aspects are illuminated, so that the contrasts are disappearing with Protestant, because going to the center, essentials, We coincideremo with them».

            After this obvious pearl heretical, continues Kiko Arguello:

            «So then when you put in the middle ages to discuss the sacrifice, basically they are arguing about things that did not exist early in the Eucharist. Why sacrifice in religion is "sacrum facere", to the sacred, get in touch with the gods through blood sacrifices. In this sense there is no sacrifice in the Eucharist: the Eucharist is a sacrifice in another sense, because in the Eucharist there is, the death, but there is also the resurrection from the dead. The Eucharist is Easter, passage from death to resurrection. For this to say that the Eucharist is a sacrifice it is right, but it is incomplete. The Eucharist sacrifice of praise, Praise a full communication with God through the Lord's Passover. But in this age the idea of ​​sacrifice is not so understood it in the pagan sense. What they see in the Mass is that someone sacrifices himself, is called Christ. In the Eucharist only see the sacrifice of the cross of Jesus Christ. And if you asked people today something about it, He would tell you that in the commissioning sees the ordeal»

            After Kiko Arguello gave him complete in what the Church and its dogmatic councils have not been able to complete, always followed his catechists to say:

            «I always tell Sacramentini, who built an immense tabernacle: if Jesus Christ had wanted the Eucharist to stay there, This would be done in a stone that does not go bad. Bread is for the banquet, to lead us to Easter. The actual presence is always a means to lead to an end, which is Easter. It is not an absolute, Jesus Christ is present in the function of the Paschal Mystery. Instead of Trento on it will celebrate Mass to consecrate and to have this Jesus Christ and put it in the tabernacle».

            Having extolled the best of the worst of Calvinist thought, Kiko Arguello followed tell his catechists:

            «In this era come all philosophies on the Eucharist. When you do not understand what is the sacrament, because of the huge devaluation of the sacraments as signs, and when you do not understand what is the memorial, one begins to rationalize, to want to explain the mystery of what's inside. Precisely because, the mystery transcends his only explanation, there is a sacrament. The sacrament speaks more of reasoning. But at that time because you do not understand what is the sacrament, we try to give philosophical explanations of the mystery. And so begin discussions on: "How is this?”. Luther never denied the Real Presence, negò solo la parolina “transustanziazione” che è una parola filosofia che vuole spiegare il misterthe ».

            Ignorando, da eretico ignorante che è, that the “Word” transustanziazione è ribadita da tutto il magistero del Concilio Vaticano II e dal magistero post-conciliare di San Paolo VI e San Giovanni Paolo II, per concludere in bellezza egli corregge i Padri del Concilio di Trento proprio nel cuore della sua parte dogmatica legata al Mistero Eucaristico insegnando in modo a dir poco confuso – I say confusing to be good – its catechists:

            «Luther does not explain the real presence, but it has a problem: It saw signs that have lost and want to recover them. Then the Council of Trent says: "If anyone says that the sacraments are signs of faith, let him be anathema". A sacrament is formed by two elements: one is the sign, explanation of the mystery, and the other is the effectiveness of the sign, realizing what the sign means. The Protestants wanted to give so much importance to the first element that the council had to bring out the second: the sacraments give us the grace that they signify. The Council says the truth, but those who came after, to oppose Luther stopped the efficacy of the sacraments, disregarding the sign. And then it is the same communicate with the bread, or a wafer that seems Paper; It is the same as one from the cup to drink or who drink all. The canon said: "He took the cup,made thanksgiving, and handed it to his disciples,: Take and drink from…. In fact those who drink is the only priest and all the others do not do anything. As for the effectiveness of the sacrament is realized, but not by any importance to the mark. And’ important to insist on this. Of the two elements of the sacrament, we have maintained the effectiveness, that is the important thing for a rational mind; the essence of things . We did not know the precious value of the sign».

            In all these speeches, gli aspetti fondamentali della fede sono in parte irrisi e in parte deformati sul piano storico e teologico, il tutto con la presunzione tipica di chi giunge a spiegarti ciò che per secoli e secoli i Padri della Chiesa non hanno compreso.

            The question is very simple: Kiko Arguello, enunciando e istruendo i suoi catechisti in questi termini, alla luce del solenne e perenne magistero della Chiesa: è in errore o ha ragione?
            Non si arrampichi sugli specchi, the question is simple: è in errore od ha ragione?

            Su queste nostre colonne, lei ha già mentito spudoratamente in passato sapendo perfettamente di mentire. Then, siccome il discorso è parecchio articolato, la mia domanda è semplicissima, proprio per evitare arrampicate sugli specchi, and it is as follows:

            a quante Celebrazioni Eucaristiche dei neocatecumenali, lei può affermare in coscienza e soprattutto in verità, che sia stato fatto uso della Prima Preghiera Eucaristica (detta Canone Romano) or Terza Preghiera Eucaristica, nelle quali ricorre più volte il richiamo alsacrificio”?
            A me risulta che malgrado i ripetuti e inutili richiami, i preti neocatecumenali e neocatecumenalizzati usano solo ed esclusivamente la Seconda Preghiera Eucaristica, nella quale non è fatto risaltare l’aspetto sacrificale. She, this, ce lo può pubblicamente smentire affermando che sono comunemente usate anche le altre Preghiere Eucaristiche, nelle Sante Messe celebrate dai gruppi Neocatecumenali?

            Ci dica qui, before all, che un sabato sera alla Messa celebrata dai gruppi neocatecumenali, she has heard the words of the Roman Canon or the Third Eucharistic Prayer in which recurs over and over again the reference to the “living and holy sacrifice”.

            They are two simple questions: answer.

          2. Massimiliano, when you speak of “memorial of Christ's sacrifice” what do you mean?
            – The memorial of a holy thing accomplished by Christ?
            – The painful memory of the passion and death of Jesus shameful, jew circumcised stripped on the cross, ascertained with a spear that pierced His Heart from which came out blood and water?

    2. If you send me your address, As soon as the book came out I send a complimentary copy, then I put them in total and free disposal columns de The island of Patmos, where she will publish, without any kind of censorship, a long and detailed article debunking piece by piece, the theology of it, ecclesiological and legal, The content of my work, which it is a purely scientific work; but most will have to prove that all the documents on which my work is based, They are strictly false.
      More availability of this, I would not know what to offer her.

      P.S.

      Mine is not "yet another book," so-called "screaming", It is the book of a priest and a theologian, It does not unmount the kikiano shouting "quack!», the same way they have not been removed at the time of the analysis of the Servant of God Pier Carlo Landucci and the late Father Enrico Zoffoli.

      1. Dear Father Ariel,
        I have not offended, but as everyone can read in its response, He accuses me of having lied in the past. This is his judgment, totally subjective. I never lied, much less on this blog. You probably can not stand the truth, because it shakes all the nonsense that bandied about and on which even write books. If the conditions are such, his book is an epitome of nonsense about Neocatechumenal Way. I say that Kiko is quite right, as I said what I had anticipated and that is that whereas before he considered putting, exclusively for the appearance of sacrifice, with Vatican II also it is re-evaluated the appearance of the Eucharistic banquet, in which C is visible in the signs of unleavened bread, in wine, The assembly arrangement and “consuming of” all together the body of Christ, IMMEDIATELY AFTER THE PRIEST. The sacrifice himself, assume, with Vatican II, the character of sacrifice “in view of the resurrection”. They are on their way to 30 years and I have lived in both the period before the Statute, the one after that and assic. What the priest never makes the same prayer, but…

        1. Technical note: when his brother Massimiliano says neocatekiko “all together right after the priest”, by that very fact is implicitly saying that:

          – kikos take the impunity “under seizure” the Body of Christ until it snaps the signal manducatorio: the Lord, present in the Blessed Sacrament, should “wait” according to the sets and human comfort (not to mention that this greatly aggravates the problem of “dispersion of fragments”);

          – that “all together” It means that kikos intend Communion as a gesture “Community” instead of “staff”, that has over the scene that the effectiveness; come se pensassero che la Comunione fatta personalmente fosse qualcosa che guasta l’unità fraterna comunitaria, ie as if the Communion not had to do much with personal salvation.

          In addition to, When chatter about “unleavened bread”, implies that “small hosts” in use throughout the Church they would not be – or that would be qualitatively inferior and unsuitable for the Eucharistic celebration. In fact in the Way it exists always the practice of “pagnottone sbriciolose” (slyly calls “unleavened bread” in contrast…

        2. Dear Massimiliano,

          she is one of those good and sincere people who truly believe in the validity and historical authenticity, doctrinal and exegetical of what was taught. His good faith is such that, unlike me that I will have two thousand years of purgatory, She will precede me nineteen hundred ninety years in Paradise, because for sure with ten years of purgatory it will be all right.
          Il tutto perché a me è stato dato modo di conoscere in modo molto approfondito la autentica fede e la corretta dottrina, a lei invece no. Therefore, mentre io non sono ad alcun titolo scusabile, ed ogni mancanza mi sarà conteggiata con un certo peso dal giudizio di Dio, because 'To whom much is given, much will be required; to whom men have committed much, It will ask the more " [LC 12, 39-48], lei se la caverà invece col beneficio della “unavoidable ignorance”, o della cosiddetta “holy ignorance”.
          hear me well: non le sto dando dell’ignorante secondo il linguaggio parlato. Uso il termine “ignorant” per ciò che significa realmente, that is: colui cheper varie ragioni, non dovute alla sua volontà – ignore.

          Da ciò che lei risponde, devo forse prendere atto che i Padri del Concilio di Trento, la cui assise durò complessivamente dal 1545 to the 1563, ed all’interno della quale abbiamo avuto anche santi dottori della Chiesa, non avessero chiaro il concetto disegno sacramentale”? Loro che erano gli eredi della scolastica classica e della metafisica e che sulla “Theology” of “signs” hanno scritto fiumi di pagine a partire dal Sant’Anselmo d’Aosta e suvvia a seguire, ignoravano i segni?
          Lei lo sa, che nella cultura filosofica, letteraria, artistica, religiosa e anche liturgica, il Medio Evoche si divide in tre diversi periodi storiciè stata proprio l’éra dei segni?

          O forse dobbiamo crederecome insegna Kiko – that this “sign”, prima i tardo medioevali, poi i Padri del Concilio di Trento, lo nascosero per contrapporsi allo scisma luterano, quindi per creare le debite “differences” con gli eretici scismatici eaccentuare in modo ossessivo l’aspetto sacrificale”?

          Lei mi sta forse dicendo che nello spazio di quattro secoli, dal Concilio di Trento a prima del Concilio Vaticano II, la Santa Messa «aveva un aspetto prettamente sacrificale», al punto tale che solo l’ultimo Concilio ha «rivalutato l’aspetto del banchetto eucaristico»?

          Da ciò debbo dedurne che non solo Kiko, ma anche lei assieme a lui non ha mai studiato il Concilio di Trento e, with it, la liturgia ed i Introduction, ossia le premesse generali ai libri liturgici.

          Deve infatti sapere che i termini coena and convivium, sono presenti come concetto e come segno nell’intera struttura liturgica e anche nelle orazioni e nei canti che accompagnavano la Santa Messa. E se la parola coena, significa in modo evidente cena, the word convivium, tradotta in italiano comeconvito”, significa proprio banchetto.

          San Tommaso Aquino, nel XIII secolo, scrisse una celebre lode che inneggia alla Santissima Eucaristia e che fu inserita nel “right” of Corpus Christi:

          O Holy Night!
          in which Christ is:
          recolitur memoria passionis ejus:
          mens impletur gratia:
          et futurae gloriae nobis pignus datur.

          Che alla lettera possiamo tradurre così:

          O sacro banchetto, in cui Cristo è nostro cibo,
          nel quale si perpetua il memoriale della sua Pasqua,
          l’anima nostra è colmata di grazia,
          e ci è dato il pegno della gloria futura.

          Quindi esaltazione mistagogica del “banquet” and “Easter”. Indeed, to “passionis“, in questo contesto si intende esattamente la Pasqua. To “convivium“, si intende il sacro banchetto eucaristico. Author: San Tommaso Aquino, proclamato dalla Chiesa Angelic Doctor and Doctor Communis.

          Lei afferma che «Il sacrificio stesso, assume, with Vatican II, the character of sacrifice “in view of the resurrection”».
          E prima, che cosa accadeva: forse con Trento ci si fermava al Golgota?

          Il Sacerdote, sul Corpo e sul Sangue di Cristo, con il messale cosiddetto “Trent”, senta un poche cosa glorificava:

          Unde et mémores, Sir, nos servi
          tui, But also your holy, eiúsdem
          Christi Fílii tui Dómini nostri tam beátæ
          passiónis, nec non et ab ínferis resurrectiónis, sed et in cælos gloriósæ ascensiónis:
          offérimus præcláræ maiestáti tuæ de tuis
          donis ac datis hóstiam puram, hóstiam
          holy, stainless, Panem sanctum vitæ ætérnæ, et Cálicem
          salútis perpétuæ.

          [Per tale motivo, in memoria, O Lord,
          della santa passione del Cristo tuo Figlio,
          our Lord, della sua resurrezione dal soggiorno dei morti e anche della sua ascensione
          nella gloria dei cieli, noi tuoi ministri, e con noi
          il tuo popolo santo, presentiamo alla tua gloriosa Maestà,
          scelta tra i beni che Tu stesso ci
          hai dato, pure victim, la vittima santa, the
          vittima senza macchia, il Pane santo della vita
          eterna e il Calice della salvezza perpetua]

          Quindi si glorificava, dopo la sua passione e morte, la risurrezione e la ascensione nella gloria dei cieli di Cristo, ossia il mistero della Pasqua, what some theological schools are wont to call Christ after Easter.
          The truth is otherwise, and it has always been known, namely that Kiko Arguello has trouble with certain words:

          1. Sacrifice;
          2. victim;
          3. transubstantiation;
          4. Real presence.

          His obvious problems and posters with the words stem from the fact that no one has ever capita, But he demanded at the same time you have understood well why anyone before and he could teach others; but above all she never had the humility to learn from the masters, like all self-taught as a teacher blunders that accept only themselves.

          Or maybe you can tell me who were the masters of Kiko Arguello in the historical sciences, philosophical, theological, Biblical? And please, non mi venga a dire che il suo maestro è stato direttamente lo Spirito Santo esentandolo da qualsiasivilescuola e apprendimento umano e terreno!

          Kiko Arguello – and that's a fact – ha poi mostrato:

          1. di non conoscere la storia della Chiesa;
          2. di rifarsi a storici protestanti con tutto ciò che questo ha comportato nella sua visione storica e storico-liturgica;
          3. di rifarsi a un Concilio Vaticano II che non conosce, o che non ha capito, perché molte delle sue affermazioni e catechesi, sono proprio smentite dai documenti di questo Concilio, a partire proprio dalle sue costituzioni dogmatiche;
          4. a smentire la errata percezione di Santa Messa e di Eucaristia, non sono certo io, ma il magistero post-conciliare di San Paolo VI, che sia sulla Messa, sia sulla Eucaristia, sia sulla transustanziazione sia sulla presenza reale, dice l’esatto contrario di quello che afferma e insegna Kiko Arguello.

          E qui mi fermo.

          Riguardo la mia domanda circa l’esclusivo uso della II Preghiera Eucaristica nelle celebrazioni neocatecumenali, lei afferma infine che «Il sacerdote non fa mai la stessa preghiera».
          Non oso darle del bugiardo, forse lei farà parte di una comunità neocatecumenale ultra-ortodossa.
          Come sacerdote io posso dirle che numerose e numerose volte, ritrovandomi a celebrare la Santa Messa in alcune particolari circostanze alle quale si trovavano presenti dei neocatecumenali, questi sono rimasti del tutto basiti udendo il Canone Romano, perché non lo avevamo mai sentito. Altrettanto è accaduto quando celebrando dei funerali ho preso la III Preghiera Eucaristica, nella quale è contenuta una orazione molto bella sui defunti.

          Tutte le persone cresciute nel Cammino Neocatecumenale e sino a poco prima vissute sempre al suo interno, ignoravano completamente la I la III e la IV Preghiera Eucaristica.

          Lei dirà anche la verità, ma posso assicurarle che né io né i miei numerosi confratelli siamo però dei bugiardi, come non lo sono i numerosi usciti dal Cammino, che incominciando a frequentare altre celebrazioni, hanno scoperto dopo alcuni decenni diliturgie neocatecumenaliun intero mondo liturgico che non conoscevano affatto.
          Si chieda ai miei confratelli sacerdoti per averne pronta conferma.

          Prendo atto però, che il sabato sera, nelle comunità neocatecumenali, si celebra la Santa Messa usando il Canone Romano, la III e la IV Preghiera Eucaristica.

          1. Mi ritrovo a gestire con enormi difficoltà una grande parrocchia di Napoli nella quale sono presenti 11 gruppi neocatecumenali.
            Sono parroco di questa parrocchia da 4 year old, i neocatecumenali sono in essa presenti da 22 year old.
            Saturday night, nelle nostre sale parrocchiali, si svolge la celebrazione di relative 11 Messe. Nessuno dei celebranti usa altra preghiera se non unicamente la II preghiera eucaristica.
            Sono d’accordo, io che pure sono il parroco?
            No.
            Costituiscono i neocatecumenali un problema per me e per la parrocchia?
            Yes, huge.
            Posso fare qualche cosa?
            Yes, posso solo chiedere di essere sollevato dall’incarico di parroco, cosa che feci un anno dopo la nomina, ma fui in pratica supplicato dioffrire la sofferenza di questa croce a Cristo.
            Ci sono altri parroci, in Naples, non neocatecumenali in situazioni analoghe alle mie?
            Numerosi.
            Possono confermare, tutti loro, abusi liturgici di ogni genere e uso esclusivo della II preghiera eucaristica?
            Yes, all.
            Therefore: o siamo bugiardi noi, o è bugiardo il Sig. Massimiliano, or, Mr.. Massimiliano, appartiene a una di quelle comunità neocatecumenali ideali che io, e molti altri miei confratelli, non abbiamo avuto modo di conoscere.

            Letter Signed

  8. Question: dato che tu chiamiciarlatano” Father Ariel…come definisci uno come Kiko Arguello che ti vende i libri suoi o quelli di Carmen Hernandez? O che chiede di comprare gli statuti una copia per ogni mebro della famiglia..

    Non farmi ridere. C’è da piangere.
    E voi sareste i cattolici maturi? Mapperpiacere.

  9. Dico solo questo:
    la Congregazione della dottrina della fede ha ESPLICITAMENTE proibito la comunione contemporanea del sacerdote con i fedeli, i quali non stanno in attesa con l’Ostia (pardon, con il pane. Perchè per Kiko l’ostia è fattadi carta”) to “manducare” (altra ipocrisia) seduti tutti insieme.

    Questo il cammino lo fa SEMPRE. E guai a non farlo. Kiko dixit.
    La Congregazione ha parlato alla Chiesa Cattolica.
    Il cammino fa parte della chiesa cattolica?
    If, si adegui.
    Point.

    Santa Madre Chiesa nella sua saggezza TI FA SCEGLIERE se prendere la comunione con le mani o assumerla in bocca. Nel cammino si può scegliere?
    FIGURIAMOCI!

    ____________
    N.d.R. vedere di seguito: Sacramentum, n. 88
    http://www.vatican.va/roman_curia/congregations/ccdds/documents/rc_con_ccdds_doc_20040423_redemptionis-sacramentum_it.html

  10. Dear Padre Ariel,
    whether the book will be published in English.
    Thanks so much

    _________________

    N.d.R.
    Father Ariel Caro,
    vorrei sapere se il libro sarà pubblicato in inglese.
    Thank you very much.

    1. Dear Reader,

      we will try to do everything possible to translate the book into English and Spanish.
      Unfortunately, translation costs are very high.
      However, we are working to make it happen.
      Best wishes.

      ___________________

      Dear Reader,

      proveremo a fare tutto il possibile per tradurre il libro in inglese e spagnolo.
      Sfortunatamente, translation costs are very high.
      However, we are working to make this project.
      With my best regards.

      1. Caro ariel (lowercase),
        It is not that you are a scientific reference on the validity of the way; we have a church that discerns about.
        Now, I admit that you want to do a bit 'of pennies, I admit that you want out of your anonymity, also I admit that I like it might give the impression to readers that you are a "scholar and connoisseur of the things of the Church", but please do not break my balls writing this crap…you go on holiday…get a life….try doing…the priest e.g.…ok??
        PS: we are not screamers; maximum scompisciamo us with laughter when (Post after post) arrive speeches of the Pope or of the Popes that asphalt each your statement including that of our poor lesbian Catania

        1. Dear Carlo,

          … some, you "have the church that discerns about it», but above all you are a wonderful model of obedience to the Church, true? Just go on a Saturday night to your liturgy, to see from beginning to end made all the things that the Church forbids of fine appeals and official documents.

          Let's move on.

          First she, to me, Reverend turns calling me and giving me the “She”, because I am a gentleman of 56 years and are not a seminaretto of mother of The Redeemer at which the layman mega-catechist pointing his finger and turns a reproach.

          Clarified that go beyond:

          1. I do not need to "do a little’ pennies ", because I come from a wealthy family and that when I became a priest I had to live it beautifully so dear. Unfortunately for you, none of my family is neocatechumenal, so you could not, least of them, collect tithes really substantial, seen their incomes;

          2. I'm six or not a "scholar and connoisseur of the things of the Church", This should establish a commission of theologians appointed by the Ecclesiastical, certainly not an anonymous Lord with me, before an audience of competent scholars, I doubt it would be able to hold five minutes of debate, for as she manifests itself between its rows;

          3. where to go, whether on vacation or elsewhere, This can only tell me my bishop, not a layman who speaks with such arrogance to a priest “senior”, and in the same way, how to "make" or "try to be a priest ', this can only tell me the bishop in whose obedience I am submissive;

          4. I do not understand who is facing the contemptuous phrase about "our poor lesbian Catania», I do not know who he is and so I have the pleasure to meet you, But in return, Catania, Instead I met Archbishop Emeritus, S. AND. Mons. Luigi Bommarito, who tried in every way to make you not take hold in the parishes of his diocese, and pointing with your horror “ballots” declared and complained in an official letter written to you who: "The so-called" ballots ", They are made public confessions that scarnificano consciences with questions that no confessor would dare ask ». He also "broke my balls" and "writing crap" as anyone dare not think of it as affiliates to setta kika?

          I wish you, in his life, only a small part of the human and professional success that I had before becoming a priest in adulthood, until I decided to leave everything certainly not "out of anonymity", but just to become a devoted and anonymous servant of Christ and his Church, to be no one at the service of all.
          Because he sees: to me, the vocation, Christ gave it to me, no Kiko gave it to me to impress the Supreme Pontiff John Paul II with two hundred or three hundred boys and girls rose to their feet to the call to arms leader to enter the seminary and monastery.

          That's why, she and I, We speak two different languages, but mostly just we belong to two different religions: for example, I am a Catholic.

        2. Congratulations on your last statement. You showed what you are.
          Are two things: or you were before starting the journey (and then the path is useless)
          or I've become (and obviously your own catechists taught you well).
          I sincerely pity you.
          You're a miserable: in hunghiano sense. I wish to meet a Monsignor Myriel that makes you come to your senses.

        3. Carlo, but whoever said Don Ariel does the priest? Because you're only Neocatechumenal degrees of insult? You should be grateful to Don Ariel, and all those before him have revealed the lies of your head. Just think of the money that the journey has tapped you from when you started, ingannandovi and telling you that the Lord will return a hundredfold.

          However when I began the journey over thirty years ago I remember that assured catechists hundredfold would have already been given here on this earth, who knows when not. But for some years the story changed; Now they say that a hundred times need not be in cash, It may be due, inner peace and various intangibles type and not necessarily in this life.

          It seems that somebody who did not receive a hundredfold, He went to complain to the catechists: “…so what, Where am hundredfold?”.

          Mamma mia deceit! Greetings Don Ariel.

    1. He talked about what he repeats the expression Kiko, including jokes.
      All are done with stencils. In series. But the Lord has made with fingerprints us, not with barcodes.

      1. Because the proceeds of the book by Don Ariel should not go to him or the magazine “Patmos Island”? You ignorant Neocatechumenal even you imagine what it means to write a result of a serious and documented research book. In fact, the precise accusations of heresy from father Ariel, the only answer I know how to give you hurl insults. This among other things demonstrates your not being Christian. Where is the famous love to the so-called enemy? I then notice that the enemies are generally vistri friends of truth.

  11. I thank Father Ariel strongly of what he wrote.

    I had some small doubts on the Way, in the positive direction for the Neocatechumenal. That I saw and experienced situations in there (Everything written on the blog Observatory, why not rewrite), but a very small part of me was telling me: They are in the Church and John Paul II helped them, so there is, anyway, something. That there is, even now, because Christ wants to save all.

    But reading what he wrote in that commentary, ie on the Eucharistic Sacrifice, the Heavenly Host, Jesus the Lord gives His Body and His Blood, and Kiko Arguello said those things, at that point he told me all a scenario before. Whereby, Since the Church is Mother, the Pope is the Vicar of Christ, and the Church is the Church if it is left attached to Christ, and the same for the Pope, and since we all know Who holds all things is the Father, the Almighty, He who directs the Church and even the Pope, and the Father and the Son are one with the Holy Spirit, Trinity, and so those who are against the Trinity, It is against the Church and the Pope, here that I realized: that these are in bad shape. Very bad.

    They have betrayed Jesus Christ, him on the lips, but their hearts are far from God. They are tucked into the Church for fame, money, and money. I have seen these people in action, in my area, I speak not of all. While in the midst of them walk up to you by calling you brother, Peace exchanges, etc., etc.. Everything for personal interest, in the heart conceal another, in most cases their intention is to get you in their area, so snap up one more person. A person required to submit to their will, and so it destined to be stripped of money, spirituality, their love, and faith in God.

    They become the Masters in the true sense of the word, claim the right, in hypocrisy, as they show how prophets, to tell others what to do and what not. You could say that in other areas it is the same. Can be, but when it comes to healthy areas, like when you go to the confessor, is the person who feels the need, and after careful reasoning, self analysis, discernment, etc., here you go by the confessor, and then it takes what we know: We get rid of the burden of death. With this happens as a hunting. They put billboards, on the internet is full of advertisements, swell news, video fake, etc., etc.. I personally witnessed the Hundred Squares, almost no one listened to them seriously. The effort we put it, but, we know that the heretics are committed to spreading heresies, perhaps more than others, because deceived by the spirit that keeps them chained.

    Whereby, they, spend the time to want to subjugate the next, so it is they who are you to try and manipulate, do not you go with your freedom, they are the ones that trigger a series of initiatives, and so tighten the noose more and more.

    lately, I noticed, who came up to put two in the newborn community people who do from morning till evening as a megaphone, putting to believe that the Way is something most holy and beautiful. magnify steps, before the switch make the praises, create an environment, make believe that will be a beautiful and spiritual. Since I knew them all, and knowing the steps, here is that I have lived through the passage as it was, a meal in Hotel, full belly catechesis, sparlamenti, you smoke, game of cards, laughs, coffee, amaretto, Another room in the night, and I also knew how drugs and alcohol. This is the great passage of God, God that passes between the restaurant tables.

    Sorry to write the word God, in this context, but I hope that the Lord will understand why, but I ask forgiveness at the same time. They were catechesis contrary to blog, because I was reading it, while I was there in the middle. So their concern was to shackle people to their Way. Everything centered on the Way, but God:, for God was as a complement, the Way to the center of everything. Madmen is an understatement. But it is only a facade, also appoint the Way, because inside, just tease them - because I've done, but not of my own accord, because there is someone who sent me -, so here it is out all the slime that harbored in their hearts: ratings, talking bad, double-sided, lies, impositions.

    What about, you see a hypocrite who proclaims to others to go dressed in a certain way, and then see his children with ripped pants. This is just a small example, extra small. Behind the rot it is much more present: fornications, robbery, lusts.

    They judge if a person does something contrary to them, ie does not submit to their will, so they start to judge everything, any error, on the contrary, who is part of their circle, although it is a loathsome pedophile, lustful, depravato, fornicator, heretic, millantatore, hypocrite, etc., etc., here is welcomed and well liked. Why? The Why already said our Lord, there put a trace: «[…] they would have no sin; now they have seen and hated both me and my Father. This was to fulfill the word written in their Law: They hated me without reason " [GV 15, 25].

    The feedback you have with the Archbishop apuro, Cardinal Theodore Edgar McCarrick, and the like. As part of their circle, here is passing around, but if they have the feeling that you're not in tune, why not follow them, here is starting to persecute in every way. calumnies ambo, convictions, Manipulation of the Gospel, etc., etc..

    Think I heard that the God of the Old Testament - that is, the events described - is a literary short story, as fantasies, because that's where there were wars and massacres, and so their minds can not conceive that God will severely punish.

    This dear, è un grande inganno, perché la persona si crea tutta una sua realtà di fantasia, non riesce a filtrare il male, e per cui non riuscendo a capire la profondità del male, ecco che potrebbe diffonderlo inconsapevolmente. Perché non si riesce a capire la realtà. Cioè che sono spiriti decaduti e che gli uomini possono fare le azioni più turpi, finché Dio non interviene.

    1. Padre Ariel,

      con il cuore in mano e gli occhi gonfi dalle lacrime le dico solo una cosa: THANKS! Il suo impegno, il suo prodigarsi per la Verità, la sua bella e concisa Fede, il suo modo di combattere l’apostasia e la condizione eretica e corrotta dell’uomo nella vera ed unica Religione, non fanno altro che darmi forza oltre quella che chiedo costantemente allo Spirito Santo!

      Nel mio modesto e umile modo sto cercando di combattere contro il movimento Neocatecumenale del mio paese che prende sempre più piede e si instaura prendendo possesso di tutte le parrocchie esistenti.

      Vani sono stati i miei tentativi di fornire ai sacerdoti discorsi, motivazioni,documenti inerenti il cammino che attestano la deformità e la puzza luciferina. Prenderanno mai in considerazione uno come me,senza una formazione teologica, con poche capacità oratorieun povero Cristiano della Domenica? Sono ciechi, corrupt, timorosi di non essere spostati per aver chiuso le porte a questi loschi personaggi del cammino? Ma quanto forti e influenti sono! non mi arrendo.

      E lei continui con la sua opera! Lei è un Guerriero di Dio! Un Guerriero! La seguo da sempre!Comprerò il suo atteso libro e soprattutto pregherò per lei!

  12. Dico al signor Massimiliano che anche io sono stata in cammino ben 35 year old, di cui oltre 25 come catechista di moltissime persone.
    Therefore, il Cammino lo conosco (Alas!) molto bene anch’io.
    Quello che dice Padre Ariel è sacrosanto, è la Chiesa, e purtroppo anch’io l’ho scoperto dopo tanti, troppi anni. She, Massimiliano, non potrà mai scoprirlo, semplicemente perché tutto questo nel cammino non c’è. Non se ne parla proprio. Si parla solo dell’interpretazione kikiana, che ha solo la parvenza di una predicazione cattolica, ma assomiglia molto di più a quella protestante.
    Lei dice di non aver offeso, e si sente offeso perché le è stato dato del bugiardo.
    Le faccio notare che lei invece ha usato il terminecalunniatore che non pubblicherà il mio commento”, riferito ad un sacerdote che non fa altro che spiegare la dottrina della Chiesa. Non ha offeso, therefore?

    Dico poi a marco, carlo e sasfc (minuscoli, of course, in ogni singola accezione del termine), che anche io ho conosciuto sboccati neocatecumenali come loro, avversi ad ogni tipo di sacralità, anche ministeriale.
    A differenza di voi, questo ha contribuito ad allontanarmi dal CNC per il disgusto.

  13. P. Ariel, ovviamente con i miei 1200 caratteri a disposizione, non posso rispondere a tutte le sue lenzuolate, ma qualcosa posso dire. Vorrei rispondere a tripudio, prima di tutto e dirgli che dal basso del suo anonimato, non può permettersi disottintenderei discorsi dei suoi interlocutori. La celebrazione non è una sceneggiata, It is a celebration as approved in the Statute and would do more attention to denigrate a rite of the Catholic Church. Thank you for the kindness he described as my ignorance of those who ignore, but at this point you do not think they are too ignorant, intelligent than? Does not it seem that too many cardinals, Bishops and Popes are so ignorant and only a few of you are “intelligent”? I am reminded of the story of the mad hand against the highway. Oh yes, forgot, She has studied the writings of Fr.. Zoffoli, but I remember that it died about 25 years ago and his knowledge of the c. It is very antecedent to the Statute. it c. It is very different from 25 years ago and if you want to publish the book, first tell you up close and in person, altrimenti farà anche lei un flop come p. Zoffoli. Sulla pregh. Eucar. È maleinform.

    1. Vista la sua evidente e qui provata propensione a svicolare dalle domande chiare e precise, capisco che a lei vanno poste domanda molto secche e molto brevi.
      Lei ha appena affermato:

      «[…] farei più attenzione a denigrare un rito della chiesa cattolica».

      Mi indichi immediatamente il documento della Santa Sede nel quale si riconosce quello neocatecumenale come rito proprio riconosciuto dalla Chiesa Cattolica.
      To answer this question, non le occorrono 10.000 characters, basta che mi citi il documento.
      ________

      P.S.
      look, che io ho potuto mettere mano a documenti della Santa Sede che lei manco si sogna, se per tanto pensa che ho scritto un libro basandomi unicamente sugli scritti di Padre Enrico Zoffoli, si sbaglia proprio.
      Però non si confonda: la domanda è quella sopra, clear and precise, I do not answer me with a spiel about Father Enrico Zoffoli

  14. Who insults wrong and not honoring the Way,assuming it is actually a member of this realtà.Don Ariel causes,while they know,therefore,in my humble opinion, errs more than all. And’ a priest, and has greater responsibility and awareness, but with its instigate provocations and some,in itself already unintelligent causing them to vulgarity and trivial language.
    They make his game,aware of it,are not fools,open their eyes pleasure. Regardless of who writes nonsense and the very weak case, to which even a child would know replicate, he obviously wants to advertise his books,Please, let us give him visibility.

    Mi dissocio nettamente però dalla volgarità e dagli insulti, oltretutto vanno a vantaggio solo del giochetto di Don Ariel, che si frega le mani pensando ai libri che venderà.Enoto che il mondo tradizionalista ha un debole per l’anticamminismo e dona ai fautori di questa corrente di pensiero, peso specifico, e ciò fa gola a chi ambisce a scalare posizioni nella gerarchia.

    Concludo invitando a ignorare queste provocazioni,la Chiesa si è pronunciata definitivamente,inutile continuare a discutere

    1. Ma lei pensa davvero di poter trattare un teologo di 56 anni come un bambinello babbeo, dall’alto della sua pressoché totale mancanza di senso critico e soprattutto di scienza e conoscenza? Ma lo sa che cosa vuol dire, nel linguaggio teologico, affermare come lei ha appena fatto:

      «la Chiesa si è pronunciata definitivamente,inutile continuare a discutere».

      Lei lo sa che cosa è un pronunciamento definitivo Church, nel linguaggio teologico?
      Esistono due pronunciamenti:

      1. definitional;
      2. definitive.

      Con pronunciamento “definitional”, la Chiesa proclama un dogma di fede; con pronunciamento “definitive” la Chiesa sancisce nuove discipline e dottrine che, pur non essendo nuovi dogmi di fede, si basano però sulla rivelazione e sui dogmi, quindi esso implica da parte del Romano Pontefice l’esercizio del magistero infallibile e tutti i vescovi, sacerdoti e fedeli sono tenuti a prestare obbediente adesione di fede.

      The Holy Father Giovanni Paolo II, intervenne ulteriormente con un suo Motu Proprio per chiarire questi “degrees” di infallibilità (To defend the faith).

      Il riconoscimento amministrativo del Cammino Neocatecumenale da parte del Pontificio Consiglio per i Laici non è un pronunciamento definitivo della Chiesa.

      Dunque lei parla a vanvera e lo fa come quel ragazzotto che presumeva di poter dissertare con dei fisici sui più complessi sistemi dell’universo, semplicemente perché aveva visto tre film di fantascienza e non solo riteneva di poter trattare questi specialisti come dei poveri babbei, ma soprattutto di saperne molto più di loro.

      Lei non è un caso isolato, lei è il triste paradigma di un dramma: il neocatecumenale-tipo.

  15. Nello statuto approvato è descritta la celebrazione eucaristica ed è diventata (dallo statuto in poi), una messa della pastorale parrocchiale, aperta a tutti. Io nonsvicoloalle domande, ma mentre lei non ha limitazioni nei caratteri io ne ho a disposizione 1200. Per quanto riguarda la preghiera eucaristica, quello che dice lei accadeva prima dello statuto, adesso è sempre diversa e corrispondente al tempo liturgico. I confratelli a cui ha chiesto, probabilmente sono in malafede come la maggior parte degli odiatori. Le basta leggere tripudio per capire cosa intendo per odiatore, ma vedo che anche lei sta imparando in fretta.

    1. E basta col lamentarsi dei 1200 characters: lo sappiamo bene che i kikos non vedono l’ora di inserire interminabili lenzuolate di copia/incolla. Inutili, poiché intese a far caciara piuttosto che chiarezza, a zittire piuttosto che a spiegare.

      Per esempio il fratello Massimiliano, lying, afferma che lo Statuto descriverebbe la carnevalesca liturgia del Cammino. Che in realtà non è mai stata approvata ed è sempre stata contraria al Messale Romano e alle norme liturgiche valide per tutta la Chiesa, both “before” that “after” lo Statuto.

      La lettera della Congregazione per il Culto Divino del 1° dicembre 2005 (a firma del cardinal Arinze, contenente le «decisioni del Santo Padre» contro le liturgie neocatecumenali, «decisioni» che il Santo Padre non si è mai rimangiato), è parte integrante dello Statuto del Cammino (article 13, note 49): citando documenti già normativi per tutta la Chiesa, tale lettera proibisce i maggiori strafalcioni liturgici neocatecumenali (“comunione seduti”, “homilies” laicali, etc.) ma fino ad oggi i kikos hanno sempre disubbidito (per esempio con l’alzatina ipocrita al momento della Comunione).

    2. Le messe neocatecumenali sono aperte a tutti solo in teoria. In tutti gli anni di cammino mi è capitato solo un caso di una persona che assistesse all’eucaristia neocat di sua iniziativa, senza che fosse stato invitato da nessuno. Si trattava di un uomo sulla quarantina che per mesi frequentò l’Eucaristia comunitaria (a comunità neocat riunite per mancanza di presbiteri) della parrocchia dove ho fatto il cammino negli anni 2005-2010. Questuomo fu invitato alle catechesi, ma disse che non se la sentiva di partecipare ed era contento di poter seguire quell’eucaristia così animata il sabato sera. Ebbene qualche tempo dopo, da parte del responsabile della parrocchia e due suoi compari gli fu intimato di non presentarsi più il sabato sera, che non avrebbe più potuto partecipare all’eucaristia delle Comunità. Ricordo che rimase malissimo, non capiva le ragioni del suo allontanamento, provo’*anche a giustificarsi dicendo che non aveva fatto nulla di male…. Ma mi dite come fa a definirsi cristiano uno che impedisce ad una persona di assistere ad una messa in una chiesa sottoposta alla diocesi? Cioè non della sua cappella personale…. Gente così merita solo di perdere tutto….

  16. Per cortesia il Cammino non ha bisogno di essere difeso da noi. Lasciate perdere queste dispute inutili. L’anticamminismo è molto apprezzato nel mondo tradizionalista. Don Ariel sa bene anche lui che i suoi argomenti sono di plastica e arcaici.Non reggerebbe ad una discussione seria.

    A proposito di cose nella Chiesa volute dall’alto,chiedo a Don Ariel chi ha voluto il Popes?
    I Vescovi erano e sono perlopiù contrari,Papa Francesco compreso. Il popolo non aveva chiesto nessuna Messa Tridentina,tranne i gruppi infimi del mondo tradizionalista. Di certo è stata una decisione calata dall’alto,senza nemmeno consultare gli altri Vescovi,con un sinodo o i cardinali,con un Concistoro. Anzi a dire il vero la Messa di Pio V era stata proibita da S.Paolo VI e permessa solo a pochi sacerdoti.
    Ma si disubbidì e alcuni continuarono a celebrare.Due pesi e due misure Don Ariel?

    1. Lei è un comico straordinario.
      first of all, prima di affermare che non «reggerei a una discussione seria», dovrebbe far sì che questa discussione avvenga. L’ultima volta che ebbi a che fare in pubblico con un mega-catechista neocatecumenale che si piccava di essere un biblista, gli sbattei sotto gli occhi davanti a tutti il testo ebraico della Genesi e gli dissi: «Io discuto solo basandomi sulle fonti originali». Poi gli chiesi: "This, quale libro della Bibbia è?».
      Lo capisce da se stesso, la figura che fece dinanzi a tutti, o debbo spiegargliela io con i sottotitoli per i non-udenti?

      Lei mi domanda chi ha voluto il Popes? I'll answer right away: the Supreme Pontiff Benedict XVI, lo stesso che nel 2012 consentiva al Pontificio Consiglio per i laici di approvare il Cammino Neocatecumenale, senza alcuna menzione tra le righe di questo decreto alla augusta persona del Sommo Pontefice.

      Nel tutto c’è quindi una differenza giuridica non formale, bensì sostanziale, che però a lei sfugge: il documento che concede l’uso del the old order of Mass, it's a Motu Proprio ed è firmato da Benedetto XVI, la vostra approvazione del 2012, avvenuta sotto il suo pontificato, è un atto amministrativo del Pontificio Consiglio per i laici, in which – I repeat – il Sommo Pontefice non viene assolutamente nominato, come invece viene spesso nominato in vari altri decreti dei Dicasteri e dei Pontifici Segretariati.
      Clear? O anche lei vuole negare l’evidenza dei fatti provati e documentati?

      Well, siccome a suo dire sarei io che non «reggerei a una discussione seria», lei che invece è così comicamente serio, ci vuole spiegare, da un punto di vista sia canonico sia ecclesiologico, che differenza corre, de jure, tra un Motu Proprio del Romano Pontefice e l’atto amministrativo del Presidente di un pontificio consiglio?

      Of, che cosa darei, per essere davanti a un pubblico di canonisti, a sentirmelo spiegare da lei!

      Quindi mi dica: se il Presidente di un pontificio segretariato approva i neocatecumenali con un decreto amministrativo, questo decreto passa direttamente alla Congregazione per la dottrina della fede affinché si proceda a formulare un nuovo dogma di fede, whereas, se di Motu Proprio (che vuol dire di propria somma autorità) il Sommo Pontefice stabilisce una qualsiasi cosa, la si può sbeffeggiare alla còlta maniera sua, come lei sta facendo tra le sue righe?

      Chi glielo ha detto, that the Holy Father Francis, è contrario? Dove lo ha dichiarato? Dov’è documentato? Come Arcivescovo di Buenos Aires fu il primo in tutta l’America Latina a incaricare immediatamente due sacerdoti di celebrare col the old order in due diverse chiese di Buenos Aires, uno dei quali all’epoca insigne accademico di lingua latina nell’Università Cattolica.

      Dopodiché lei afferma che per prendere una decisione del genere, Benedetto XVI avrebbe dovuto convocare un sinodoun concistoro (!?) Is this, quale legge ecclesiastica lo impone, posto che il Romano Pontefice è lui, il supremo legislatore e contro le sue decisioni non è previsto alcun appello. Se io fossi – for instance – sanzionato canonicamente dal mio vescovo, che è tenuto a dare in modo chiaro le motivazioni del suo provvedimento, a partire dai canoni e dalle leggi ecclesiastiche da me violate, qualora ritenessi ingiusta quella sanzione, potrei ricorrere contro il vescovo al Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica; instead, se la sanzione mi fosse datasempre per esempiodal Romano Pontefice, non potrei appellarmi a nessuno, ed il Romano Pontefice, contrariamente al vescovo, non è neppure tenuto ad alcun titolo a motivare le proprie decisioni.

      But she, sta per caso scambiando l’autorità gerarchica della Chiesa per una repubblica parlamentare dove le leggi sono approvate a maggioranza? In tal caso non dovremmo avere il Vicario di Cristo in terra, ma il Presidente elettivo della Chiesa Cattolica, eletto ed all’occorrenza sfiduciato e deposto dall’incarico, the series … la sovranità della Chiesa appartiene al popolo che la concede in delega al papa-presidente ed ai vescovi-presidenti.

      Lei sta accusando infine me dei suoi evidenti peccati affermando«due pesi e due misure».
      No, è lei che usa sfacciatamente, which, dinanzi a tutti, two weights and two measures, namely: su un atto di autorità (Motu Proprio) Benedict XVI, si discuteed è lei stesso a farlo ed a darne prova -, mentre ciò di cui non si può discutere è invece l’approvazione amministrativa del Cammino Neocatecumenale da parte del Pontificio Consiglio per i Laici.

      But she, si rende conto, a quali livelli, la sua comicità è davvero grottesca ed esilarante?

  17. Sono d’accordo con averroè, che il cammino non ha bisogno di essere difeso, tanto meno da noi, visto che a difenderlo ci pensa Gesù Cristo, attraverso la sua Chiesa che in 50 anni ha curato il Cammino Neocatecumenale. Ma una cosa mi ha fatto pensare, che credo sia una realtà ormai provata, che esiste un’equazione traanticamminismo” and “sedervacantismoo addirittura anticlericalismo. E questo ha pure senso, perché se la chiesa vuole il Cammino e dice che è un dono dello Spirito Santo, ma io odio il CamminoAllora la chiesa è ingiusta e il Papa è un farabutto. Maybe (e dico forse), non è il caso di p. Ariel, ma quasi tutti i commenti su fb e il blog, riportano questa equazione.
    Comunque padre Ariel, se è vero come dice lei, che dovrà scontare migliaia di anni di purgatorio, non credo che sarà per i motivi che diceva lei, ma per la sua presunzione e poca umiltà verso la chiesa e i suoi ministri che hanno approvato il cammino.

    1. Mi farò insegnare l’umiltà dai mega-catechisti del Cammino Neocatecumenale, che ripetute volte hanno dimostrato di non conoscere i rudimenti della storia, della filosofia, della teologia fondamentale e del diritto della Chiesa, ma pur malgrado si sentono maestri indiscutibili, facendo scempio di un povero Spirito Santo ridotto alla stregua di Mago Merlino. E quando dinanzi alle loro espressioni sono stati, as in this case – basti leggere queste righemessi dinanzi ai loro evidenti errori dovuti soprattutto alla non conoscenza del Catechismo della Chiesa Cattolica, at that point, come ultima risorsa, non sapendo più che cosa rispondere, hanno chiuso con un patetico invito all’umiltà. La quale umiltà è una fondamentale virtù, non un modo per dire: “Io ho ragione contro ogni palese evidenza dei fatti”.
      Né lei, né il suo sodale Averroé, avete risposto quando a uno a uno vi ho indicati i vostri errori, che sono tutti gravi errori sul Catechismo della Chiesa Cattolica.
      And that's a fact.
      Mentre l’umiltà è una virtù, non un modo per tappare la bocca quando non si sa più cosa e come rispondere, come e dove attaccarsi.

      1. Sono un medico specialista in psicologia clinica della Svizzera italiana, nativo di Como e quindi italiano.
        Questa discussione è interessante e il mio è solo un breve commento di carattere puramente scientifico.
        La discussione dimostra questo:

        to) da una parte abbiamo un esperto lottatore (Father Ariel) dotato di una indubitabile cultura poliedrica-enciclopedica, il quale spazia con competenza e disinvoltura dalla filosofia alla storia, dalla teologia al diritto, il tutto con argomenti sempre rigorosamente razionali e con capacità oratorie dinanzi alle quali personalmente non andrei a fare lo spavaldo in un confronto pubblico a tu per tu;

        b) dall’altra parte abbiamo persone che non conoscono le regole della lotta, si manifestano carenti di cultura, non hanno strumenti di dibattito, non rispondono nel merito, eludono le risposte e non sono in grado di confrontarsi con un simile avversario, but, ritengono di avere ragione sulla base di argomenti irrazionali basati interamente sulle loro personali sfere emotive.

        L’osservatore esterno, come nel mio caso, ma anche credo tante altre persone, prova attrazione e stima verso il soggetto “to”, e al tempo stesso disagio verso i soggetti “b”.

        Non sono di religione cattolica e ho seguito sempre poco anche quella alla quale appartiene la mia famiglia, ma leggo da alcuni anni L’Isola di Patmos proprio perché a livello scientifico sono attratto e affascinato dalle acute esposizioni di padre Ariel, contro il quale un bambino di dieci anni si può scagliare con veemenza nello stesso modo in cui può scagliarsi verso un campione di pugilato al quale, obviously, può dare dello stupido solo a distanza e dietro garanzia d’anonimato, non certo salendo con lui sul ring e dicendogliadesso ti faccio a pezzi”.

        Tutto questo è per me scientificamente interessante, anche se non so chi siano i Neocatecumenali, sui quali non potrei mai esprimere giudizi di nessun genere, non conoscendo loro singoli appartenenti e non conoscendo il loro gruppo/associazione cattolica.

  18. Padre Ariel, non sono io atapparle la bocca”, as you say, ma la chiesa con i suoi massimi rappresentanti. Io non potrei mai, perché come dice giustamente il suo estimatore, nulla potrei contro la sua magna cultura, il suo sfoggio di greco, aramaico e ebraico. Lei lancia le citazioni in ebraico e la sua cultura, come un sistema di contromisure antimissilechaff and flare”, lancia i suoi elementiingannatori” . A me solo una cosa interessa: Cristo e la sua Chiesa e questa ama il Cammino e da oltre 50 anni lo cura e difende da gente come lei. Solo questo so, “Cristo e questi crocifisso”, tutto il resto sono solochaff and flare”.
    Accogliendo la proposta dell’amico sopra, non interverrò più in questa discussione quindi non si preoccupi di rispondere se vuole e se lo farà, sappia che non otterrà mia risposta. Il cammino Neocatecumenale non lo devo e non potrei difenderlo io da gente come lei e i suoi sodali, ma ci pensa Cristo tramite la sua Chiesa.
    Kind regards
    Massimiliano C.

    1. Ma perchè non siete sinceri con voi stessi per una volta. Voi non è che nonvolete rispondere” … non SAPETE E NON POTETE rispondere.

      1) perchè tutta la vostra sapienza è racchiusa nei mamotreti e guai sesviate a destra e a sinistrae questo nonostante San Giovanni Paolo II (di cui ostentate il nomeipocriti!) abbia detto chiaramente ai catechisti DI STUDIARE.
      Lo avete ascoltato? I do not think so.

      2) Perchè sapete che ha ragione. E non ci vuole un master in teologia. Basterebbe un bambino del primo anno di catechismo. La differenza tra un “venial sin” ed uno “mortal” la sapete?
      Oh no, because “il deliberato assenso” (ovvero la VOLONTAdi fare qualcosa di sbagliato sapendo che è sbagliato) voi non lo conoscete. Perchè Kiko ha detto che: “NON SI PUONON PECCARE.

      La CHIESA difende il cammino da 50 year old?”. E allora perchè Kiko si è lamentato più e più volte chevi volevano togliere la messa e COSTRINGERVI (poveretti che strazio) a celebrare in chiesa piuttosto che nelle salette?”

      IO so che quest’anno molte diocesi (tipo Palermo) vi hanno VIETATO di fare Veglie Pasquali private. IO so che VE NE SIETE FREGATI.
      Ecco come amate la CHIESA

    2. Massimiliano, non stai portando nemmeno un argomento. Con le frasi fatte non si avvia nessun dialogo vero. Anche perché vedo che non c’è nessun interesse a farlo.
      Il problema sul movimento è davvero grosso, ha implicazioni rilevantissime, che ciascuno ben comprende. Ma il fatto storico concreto attuale è che oggi la Chiesa è piena di grandi problemi, vedi le eresie andanti sullo sdoganamento dell’adulterio, dell’omosessualità, la riabilitazione-santificazione di Lutero, la chiara deriva neopaganeggiante del sinodo sull’Amazzonia, and, in ultimo, la faccenda della liquidazione dell’Istituto Giovanni Paolo II, con le note questioni etiche connesse.

      From me, sono del parere, that, some, c’erano derive ideologiche diffuse nella Chiesa fin dai tempi del Concilio Vaticano II, ma che tutto questo pacchetto recente sia stato avallato e fomentato dal Pontefice Regnante.

      Therefore, mi auguro, pur senza attendermi soluzioni miracolistiche, come disse Robert Spaemann, che un prossimo papa cominci davvero a fare chiarezza, e rimettere le cose in sesto.

    3. Il lettore che si firma Massimiliano e dice di non mentire, mente. Non è vero che nelle messe neocatecumenali i fedeli consumano l’eucaristia SUBITO DOPO il presbitero. La consumano TUTTI INSIEME SEDUTI, esattamente come prima dell’approvazione degli Statuti. Cosa è cambiato nella messa neocatecumenale dopo l’approvazione degli statuti? Of this, come della fantomatica approvazione dei mamotreti (che in realtà non c’è mai stata) si è parlato molto e in maniera documentata sul blog neocatecumenali.blogspot.com
      Avendo seguito il cammino neocatecumenale sia prima che dopo l’approvazione degli statuti, a memoria i cambiamenti nella messa sono: reintroduzione del Credo recitato (che prima venivaconsegnatosolo dopo aver superato la tappa della Redditio) e si proclamava solo cantato dopo questa tappa, reintroduzione dell’Agnello di Dio, reintroduzione della formulaO Signore, non son degno di partecipare alla Tua mensa, But say’ soltanto una parola e io sarò salvatoprima della comunione; alzarsi in piedi per ricevere il pezzo di pane per la comunione sulle mani per poi sedersi subito dopo. Come ormai anche i muri sanno, l’ostia (pezzo di pane azzimo) viene mangiata tutti assieme.

  19. Gentile Don Ariel non replico alla sua risposta,penso che non ne valga assolutamente la pena anche perché sarebbe una fatica inutile,non c’è peggiore sordo di chi non vuole ascoltare.Il mio riferimento al Summorum Pontificum era solo per evidenziare la contraddizione nella quale cade nei sui ragionamenti.Lei afferma che il Cammino sarebbe imposto dall’alto.Mi ha chiesto prove sulla contrarietà di Papa Francesco alla Messa di Pio V?Beh allora lei provi le sue affermazioni,documenti che il Cammino è imposto dall’alto.Chi poi farebbe questa imposizione?Faccia nomi per cortesia.Si riferisce a Papa Francesco per caso?Le da fastidio che il Cammino sia eventualmente imposto dall’alto,ma le chiedo,non è accaduta e accade la stessa cosa con il Summorum?La maggioranza dei Vescovi continua ad essere contraria al SP e ai gruppi messa Pio V.Qualcuno osserva ,condivido in toto,che il liturgo ,a livello di diocesi è il Vescovo,pertanto spetterebbe a lui concedere, eventually, la celebrazione del Rito di Pio V.Di fatto invece egli viene scavalcato, e obbligato a concedere la Messa.Inoltre si accusa il CN di dividere le parrocchie ma cosa fanno questi gruppetti messa di Pio V?I'm…

    1. Lei non replica, non perché ècosì superiore da non abbassarsi”, ma perché non ha sapienza, conoscenza e argomenti; e lo sta dimostrando, obstinately, rigo dietro rigo.
      Le ho già risposto nella parte in cui si inventa di sana pianta delle costituzioni dogmatiche del Concilio Vaticano II che non esistono.

  20. Si accusa il Cammino di portare divisione nelle parrocchie,ma le faccio osservare che i gruppetti Messa Tridentina,sono composti da elementi che provengono,mostly ,da diverse parrocchie o addirittura diocesi e si riuniscono e frequentano solo per la Messa di Pio V ,non partecipano ad altre iniziative della parrocchia e della Diocesi che li ospita.Dato che,come ho già scritto,nella diocesi,il liturgo è il Vescovo,sarebbe più giusto che, la concessione della Messa di Pio V,tornasse sotto l’autorità dei Vescovi.Anche perché ci si chiede quali benefici pastorali abbia portato l’applicazione di Pio V,dato che comunque la Fraternità Pio X resta scismatica,i tradizionalisti continuano a rimanere per fatti loro.Ritengo che in futuro il SP sarà rivisto, riformato,anche perché sembra in contraddizione con quanto prevede la Costituzione Dogmatica Sacrosatum Concilium,la quale prevedeva la riforma del Rito Tridentino,non la coesistenza dei due riti.Comunque anche le Messe Tridentine,almeno dalle mia parti,sono poco frequentate. Anzi a dire il vero nemmeno si celebrano,nessuno la chiede e il Vescovo non è propenso a concederla,e fa bene.La prego di leggere la Cost.Ap.Pastor Bonus.

    1. Asino, ass, ass! Che sale in cattedra e che pretende di insegnare a chi, da una vita intera, studia la teologia dogmatica ed i documenti del magistero della Chiesa. E ribadisco: ass, ass, ass!

      The The Council is not a “Dogmatic Constitution”!
      Le due costituzioni dogmatiche del Concilio Vaticano II sono la Dei Verbum the A Lumen Gentium.

      Lei sta rigettando e contestando apertamente un atto di magistero dato in forma di Motu Proprio dal Sommo Pontefice Benedetto XVI.
      La sfido pubblicamente: find, in tutti i miei pubblici scritti, un solo sospiro nel quale io ponga in discussione, anche e solo velatamente, a Motu Proprio of Pope Francis I.
      La sfido pubblicamente: lo trovi!
      Perché troverà solo il contrario: i miei richiami e le mie spiegazioni, rivolte a chiunque abbia sollevato questioni, circa il fatto che quando un Romano Pontefice promulga un Motu Proprio, si tace, si obbedisce e si esegue.
      Solo questo troverà.
      Asino!

  21. Caro Massimiliano ma chi difende la gente da persone come lei ed i suoi sodali?
    Chi difende la gente da catechisti ignoranti, superbi, arrogant, presuntuosi, meschini, disonesti, ingannatori, abietti, ipocriti,false ?

    Chi difende le persone da questi brutti personaggi che pretendono l’obbedienza assoluta e totale alle loro persone?

    Chi difende le persone che si avvicinano al cammino perchè pensano che sia Chiesa e che vengono portate in una realtà parallela che non c’entra niente con il Cristianesimo, con la Chiesa e con Gesù Cristo?

    Chi informa la gente sulla “being” realtà del CNC che usa un proprio catechismo diverso dalla Chiesa e lo tiene segregato da sempre?

    Chi difende la gente da una realtà che ha uno statuto che non rispetta mai?

    Chi difende i cristiani da un gruppo di persone che non rispondono mai alle domande, non accettano nessuna critica, non hanno regole precise e sono legate al culto del fondatore Kiko Arguello che è assolutamente autoreferenziale e regna come un monarca assoluto su qualche migliaio di persone tenute all’oscuro di tutto quello che succede ai vertici del movimento?

    LUCA

  22. Lei dice che l’approvazione del Cammino sarebbe un atto amministrativo?Non credo sia così ,ma anche se fosse mi starebbe bene,resta comunque una approvazione ufficiale della Chiesa.Non tutto nella Chiesa viene approvato ed esaminato direttamente dal Papa.Esistono gli organi Vaticani,che collaborano con il Santo Padre,tra i quali,per quanto riguarda il SP c’era l’Ecclesia Dei poi confluita nella Cong.Dottrina della Fede. Le ricordo che l’approvazione del 2008 è il completamento di un iter iniziato molti anni prima ed ha avuto una tappa intermedia con lapprovazione, to experiment,del 2002.L’atto del 2008 quindi era la conclusione dell’iter, non il suo inizio e vi aveva partecipato anche il Card.Ratzinger , quindi non era certo all’oscuro né si può dire che sia stato scavalcato,come invece lei sembra insinuare.Se sostiene il contrario,la prego di provare e documentare.Resta vero invece che Papa Paolo VI aveva proibito l’uso del Messale di Pio V,all’indomani dell’approvazione del nuovo Messale,nel 1970,su ciò non ci sono dubbi,ma alcuni disubbidirono al Papa.Chi ha disubbidito,farebbe bene a non dare lezioni agli altri.Quella disubbidenza non ha portato nulla di buono.

    1. Non hanno capito che ottenere la patente non significa quello che credono loro, e per cui si sono gonfiati come palloni. Non riescono a capire che poi devono guidare bene e rispettare le regole, il Codice Stradale, and more. E se guido un’automobile non posso mettermi a comandare gli altri, pensare di essere migliore, calunniare il prossimo credendo di parlare per bocca di Dio, e fare tanto altro di negativo.
      And’ come se io andassi in giro, dopo aver ricevuto la Santa Comunione, e mi mettessi a dire parolaccie e bestemmie.
      Questi non hanno capito che alcuni del Popolo di Israele, Popolo Eletto, hanno messo in Croce, a quel tempo, (nel rispetto del Concilio Vaticano II), parliamo dei colpevoli, the Lord.
      Questi non hanno capito che ogni giorno c’è una dura lotta contro il Male, e per non essere solamente pessimisti, vi è anche un grande consolazione che da lo Spirito Santo.
      Sanno dire solamente: approvazione,until. numero di seminari, il Papa ci ha detto ( elencano solamente ciò che conviene), etc..
      Poi si danno l’autoapprovazione, cioè ricordano l’evento, pensano di viverselo al momento, come se fosse loro proprietà, e iniziano a imporre e perseguitare, pensando di

  23. Pasquale Troise del rione Traiano di Napoli, zona Fuorigrotta (con nik Massimiliano C.). Ma ancora non hai capito con chi stai avendo a che fare?

    Ma pensi ancora che le tue (banalissime non-argomentazioni) puoi porle a fondamento di un discorso di alta cultura multidisciplinare in materia Teologica con chi, per tua somma sfortuna, è uno studioso di tali materie?

    Sei come un bimbo di 3 anni al primo d’asilo che cerca di spiegare a un docente universitario di fisica la formula della relatività.

    Caro Pasquale, say pasqualone: non ti accorgi che stai facendo letteralmente ridere tanti lettori di questo blog (anche atei) e piangere tanti neocatecumenali che, ad ora, si staranno chiedendo chi è questo cone che ci sta facendo fare una figura barbina di proporzioni immani?

    Pasquale, sei di Napoli e lo sono anch’io, but a little’ mi stai facendo vergognare di esserlo!

    1. Dear Joseph,

      noto che vari napoletani navigano su quella bella Isola di Patmos.

      Lei certo saprà che nell’Arcidiocesi di Napoli il Cammino Neocatecumenale è molto presente e radicato. Many, tra noi parroci, vivono delle situazioni veramente terribili.

      O nella parrocchia dove sono presenti gruppi neocatecumenali c’è un prete neocatecumenale, or, come giustamente dice padre Ariel, a priest “neocatecumenalizzato”, or, la vita di noi parroci, si trasforma in un inferno, ma veramente in un inferno.

      Nessuno ci appoggia e ci sostiene, a noi parroci non-neocatecumenali, non perché il Cammino gode di tutte ledogmaticheapprovazioni della Chiesa, ma perché le situazioni ecclesiali e diocesane sono talmente complesse e spesso gravissime e ingestibili che, andare a toccare un simile calderone, creerebbe problemi enormi e, perhaps, anche inutili ma soprattutto, and then, davvero difficili da gestire.
      Quindi che cosa accade?
      I parroci non-neocatecumenali, che i neocatecumenali se li sono ritrovati e che li devono subire, cercano di condurre la vita parrocchiale nel modo migliore possibile e lasciano poi, questi gruppi, fare ciò che vogliono nelle sale parrocchiali, purché non interferiscano sulla vita della parrocchia e le scelte dei consigli parrocchiali.
      non sarà una bella cosa, ma altro non si può fare, for now.

      La mancanza di rispetto del neocatecumenale medio verso il sacerdote è proprio eclatante, non parliamo, and then, dei catechisti.
      Gli abusi liturgici seguitano come prima e, in our country, peggio di prima. Chi lo nega, temo proprio che dica il falso.

      Vorrei poi far notare una cosa non secondaria: all’abuso bisogna aggiungere l’elemento passional-emotivo. Noi napoletani siamo noti, per la nostra passionalità, ma anche per la nostra teatralità, non a caso siamo anche famosi per un genere teatrale e letterario conosciuto proprio comesceneggiata napoletana”. consequence?

      Of, la conseguenza è gravissima assai: persone che di per sé giocano sulle emozioni, nella nostra terra, hanno avuto gioco facile, quindi la emotività, e con essa l’abuso liturgico veramente più impensabile e fantasioso, nel nostro contesto socioculturale ed ecclesiale finisce con l’essere elevato alla massima potenza.

      As far as I'm concerned, sono uno tra i diversi parroci napoletani che, Ariel father, ha fornito testimonianze e prove gravi e dolorose in tal senso, tutte e rigorosamente dimostrate.

      Ai posteri darci poi, a tutti quanti, dei bugiardi e degli odiatori.
      Dite una preghiera per noi parroci, lasciati soli in ostaggio di queste persone.

      1. Carissimo confratello napoletano,

        preghiere garantite, veramente e sinceramente.
        Forse mi hai fatto comprendere come mai in molte zone del nostro freddo nord, i neocatecumenali non hanno attecchito come in zone del centro e del sud Italia.
        Actually, da quello che so a Napoli e dintorni (ma anche nelle Calabrie e in Sicilia), sono molto presenti.
        Anche da noi sono presenti, però in proporzioni e numeri molto minori.
        Quando un loro gruppetto si affacciò anni fa nella mia parrocchia, io dissi che non li volevo.
        Qui devo proprio direpadre Ariel docet! Infatti iniziarono … “noi siamo approvatisiamo stimati dalla Chiesasiamo chiamati dalla Chiesa …” Poi alla fine, quasi come minaccia: “Saint John Paul II has approved us, e Giovanni Paolo II è santo, e lei sicuramente non si metterà contro la Chiesa e contro un santo, true?”.

        Andarono poi a lamentarsi dal vescovo, con le stesse ragioni. Ma quando dissero al vescovo che questo parroco era contro la Chiesa, non obbediente alla Chiesa e alle decisioni di San Giovanni Paolo II, Bishop (dell’epoca e all’epoca) replied: “negli ultimi tre anni mi sono morti 14 Priests, nello stesso lasso di tempo ne ho ordinati solo 2, e nel seminario interdiocesano (il nostro è chiuso da quasi 30 year old) abbiamo solo 3 seminarians. Tra voi e il parroco devo scegliere il parroco, anche se il parroco avesse torto, perché se lui viene da me e mi dice che vuole lasciare l’incarico parrocchiale, io non saprei proprio chi mettere al suo posto, anche perché non ha solo la parrocchia dove siete andati a bussare, ma è parroco anche di altre due vicine piccole parrocchie dove da vent’anni non c’è più un parroco, e non c’è parroco perché non ho preti”.

        Caro confratello napoletano, la situazione nostra è molto diversa. La mia diocesi conta circa 200.000 fedeli ed ha, tra clero secolare e regolare, circa 90 Priests , voi siete una tra le più grandi arcidiocesi d’Italia, avete più di 1000 preti per un paio di milioni di abitanti.

        Però mi rendo conto, capisco e sinceramente compiango te e gli altri nelle tue stesse situazioni. Se difatti questi soggetti si radicano sul serio in contesti grandi, poi la situazione diviene ingestibile proprio come descrivi tu, e se riescono a piazzare preti propri, o a tirare dalla loro alcuni dei nostri preti diocesani, poi a quel punto scoppiano rotture, problemi e vere faide dentro i presbiteri, proprio come se questi soggetti fossero fatti per dividere e per disintegrare le parrocchie dall’interno, di seguito le diocesi stesse.

        Ti auguro un felice e proficuo ministero.

        don Angelo

  24. Egregio Don Ariel, sbandiera continuamente di aver studiato, ma poi offende come gli ultrà da stadio. La SC non è una costituzione dogmatica? Cambia poco, ha capito bene cosa volevo dire, infatti si guarda bene dal rispondere e elude l’argomento. Conosce la sottigliezze, ma poi sembra che le sfugga la cosa più importante che la SC aveva ordinato, cioè la revisione generale del Messale di Pio V. And’ così si o no?Ricorda cosa ha detto Papa Francesco alla sessantottesima giornata eucaristica rispetto alla riforma liturgica?Ha detto che essa è irreversibile. Cioà indietro,al Messale di Pio V non si torna perché è stato riformato,può negare questo.ma soprattutto lei condivide questo discorso?Se lo condivide,perchè usare ancora il Messale di Pio V? Se la riforma è irreversibilelo è per tutta la Chiesa,Yes or no?E infatti S.Paolo VI aveva proibito l’uso del Messale di Pio V, stabilendo che tutti dovevano usare quello approvato nel 1970,ma qualcuno preferì disubbidire provocando anche uno scisma.Lei può negare ciò?Sto mentendo?

    1. io «eludo»?
      Le ho dimostrato in tre/quattro risposte che lei, in modo ostinato:

      1. mette in discussione un Motu Proprio del Sommo Pontefice Benedetto XVI, che potrebbe essere anche di San Paolo VI, San Giovanni Paolo II o del Pontefice regnante, poco conta, perché di chiunque sia e di qualsiasi cosa tratti, è un atto di somma autorità del Romano Pontefice che come tale non è soggetto a discussione, ma solo ad applicazione;

      2. dimostra con palese ignoranza di non conoscere i fondamenti della storia della Chiesa e del diritto ecclesiastico;

      3. dimostra di non sapere neppure che cosa sia il Concilio Vaticano II e, dopo avere definita costituzione dogmatica la COUNCIL, anzichè avere l’umiltà di dire “I was wrong”, oppure di non rispondere, seguita a replicare con inaudita spocchia affermando chedogmatica o non dogmatica” – heard, heard!” – «cambia poco»;

      4. seguita imperterrito a non rispondere alle obiezioni che le vengono fatte, a eludere gli argomenti ed a cambiare discorso, insistendo come un disco rotto su un errore che le è stato ampiamente dimostrato teologicamente, ecclesiologicamente e giuridicamente, ma non perché lo reputo tale io, ma perché lo dicono la dottrina cattolica, il diritto ecclesiastico, i documenti del sommo magistero.

      La sua ostinazione non è diabolica, perché il Demonio è puro concentrato di intelligenza; la sua ostinazione è la più cieca e arrogante manifestazione della superbia più stolta che possa esistere.

      Lei tenta, in modo falso, di mistificare una storia della Chiesa che non conosce, un magistero che non conosce e una ecclesiologia che non conosce. And then, tenta di falsare i discorsi dei Sommi Pontefici, facendogli dire e affermare ciò che mai hanno detto.

      A lei è stato instillato un odio tutto neocatecumenal-kikiano verso la liturgia cosiddetta tridentina ed il Messale di San Pio V, un odio frutto di ignoranza e di non conoscenza. Ciò perché lei, ignorante come il suo falso profeta, ignora che dal Cinquecento a seguire, con quel Messale, sono stati evangelizzati interi continenti per cinque secoli, capisce? Interi continenti! Anche e non ultimo per questo i Sommi Pontefici Paolo VI e Giovanni Paolo II, after the liturgical reform, pastoralmente del tutto necessaria, quel messale lo hanno indicato e chiamato “santo” and “venerabile”.

      Lo sa Come mai, the Concilium Sacrosactum fu il primo documento pubblicato dal Vaticano II? Simple: perché era già pronto. Perché quantunque Kiko e Carmen abbiano dimostrato nelle loro catechesi di non saperlo, a dare avvio alla riforma liturgica fu il “' trembling” and “principescoSommo Pontefice Pio XII, fu lui a cominciare con la riforma di vari riti, a partire da quelli della Settimana Santa. Già all’epoca del Sommo Pontefice Benedetto XV si parlava di una necessaria riforma liturgica, ma lo scoppio della Prima Guerra mondiale portò ovviamente a pensare a ben altre e ben più gravi cose.

      Con quel Messale, San Filippo Neri ha riportato in chiesa e alla fede intere generazioni di bimbi romani abbandonati a sé stessi; con quel Messale, Sant’Ignazio di Loyola ha mandato i suoi missionari a evangelizzare i popoli dell’Asia; con quel Messale un esercito di Domenicani e Francescani hanno evangelizzata nel XVI secolo l’America Latina; con quel Messale i Frati Minori Cappuccini, alla fine del XVI secolo hanno evangelizzato il Congo, etc. … etc. …
      Poi nel 1968 giunsero i falsi profeti e cattivi maestri Kiko e Carmen, che tronfi come lei d’ignoranza, ci spiegarono che sino ad allora, The Church, non aveva capito niente, che aveva «messo in bottiglia lo Spirito Santo» e relegata la messa in «concetti sacrificali pagani» (!?).

      Quel Messale è stato «sostituito» ma non è mai stato “abolished” and “abrogato”, né mai è statoproibitoda Paolo VI: lie! Paolo VI invitò all’applicazione della riforma liturgica, non dichiarò mai decaduto e abolito il Messale precedente. E questo non lo spiego io, lo spiega il Sommo Pontefice Benedetto XVI nei suoi documenti … ignorant !!! And’ Benedetto XVI che spiega che «il Rito di San Pio V non è mai stato abolito dalla Chiesa». Studies, studi, studianziché perdere tempo a disprezzareda neocatecumenal provettola scienza e la conoscenza: studi!

      In conclusion:

      1. lei si ostina a inventare storie mai esistite;
      2. non comprende gli atti ed i documenti della Chiesa;
      3. imputa a un concilio affermazioni mai fatte e decisioni mai prese;
      4. attribuisce a Sommi Pontefici affermazioni, decisioni e proibizioni che non hanno mai fatto e preso.

      E questo è un fatto provato, ed a provarlo è ciò che lei ha scritto e ciò che ha ribadito quando le è stato dimostrato il suo errore.

      1. Ariel Caro, fratello carissimo nell’Ordine Sacerdotale: Thanks!
        I neocatecumenali (e tu lo sai molto bene) hanno in pratica quasi distrutta la Diocesi di Roma.
        Con questo articolo e con le tue risposte, tu hai resa anzitutto giustizia a molto sacerdoti che, like me, devono subire le arroganze dei neocatecumenali, perchè come spiegava bene sopra il confratello napoletano, ce li siamo ritrovati in parrocchie nelle quali noi siamo stati mandati, e nelle quali loro erano da 20, 30 year old.
        Parli dei gravi problemi che essi creano nelle parrocchie con i vescovi ausiliari di settore o lo stesso cardinal vicario? Nelle chiuse stanze annuiscono e stravolgono gli occhi al cielo, ma poi non fanno niente, perché hanno lasciato che diventassero una potenza.
        E noi parroci, siamo abbandonati a noi stessi, spesso ostaggi non voluti di questa gente.

        Ariel caro, I have 73 anni e sono stato parroco in varie parrocchie di Roma per 35 year old, dopo essere stato in precedenza viceparroco per otto anni.

        You know, to my early age, How many “regazzinistile Massimiliano C. e Averroé mi puntano il dito e mi sollevano questioni come quelle che qui sono state sollevate a te?
        E tu sai, e tu capisci che, in this situation, non solo solo, ma in triste e dolorante compagnia di tanti altri parroci romani.

        Letter Signed

        1. sono il primo viceparroco del sacerdote romano che ha appena postato il commento sopra, aggiungo solo questo di mio: … e lasciamo perdere che cosa dobbiamo subire dai preti neocatecumenali e da quelli (come dice il nostro caro padre Ariel) “neocatecumenalizzati”.
          Lo lascio immaginare perché in questo caso, the thing, è talmente dolorosa che preferisco non indugiare sul discorso.
          Thanks, cardinal Ruini, grazie cardinal Vallini per la neocatecumenalizzazione della Diocesi di Roma: thank you so much!

          Letter Signed

  25. Reverendo padre Ariel l’esistenza stessa dei neocatecumenali all’interno della santa Chiesa può anche, perhaps, ad ogni modo essere letta proprio attraverso la notazione da voi fatta: non è detto siano sacerdoti coloro che essi hanno formato.

    La stragrande maggioranza dei tridentinisti cattolici si focalizza sull’intenzionalità del sacerdote, ma non si pone infatti il problema se questi, really, sacerdoti lo sia mai stati.

    Non che io voglia esagerare, ma un simulatore, un infiltrato, a livello pubblico, può apparire più pio e retto di qualsiasi altro ortodosso: gerarca, priest, laico o religioso che sia (a buon intenditor…).
    Non sarà certo il caso dei seminaristi neocatecumenali, ma giust’appunto anche nei loro riguardi si continua abilmente ad evitare di affrontare il dilemma.

    Credo inoltre che i sacerdoti veri il loro lo abbiano fatto. Sono i laici fregnoni che si scordano di dover alzare le mani come Dio comanda ma è evidente che si ergesse un novello Skanderbeg, sarebbe isolato e di certo condannato come criminale contro l’umanità dai cattolici stessi

    A voi buona giornata e grazie del vostro articolo.

  26. Col Requerimiento hanno evangelizzato! Dovreste vergognarvi fino alla fine dei tempi per quello che avete fatto, avete applicato l’herem a tutte le latitudini, tutte le terre (di altri) sono diventate le vostre terre, tanto che ora per nemesi o per karman ve ne andate a piagnucolando in Amazzonia con la cenere in testa
    Vergogna sempiterna agli oppressori, agli assassini e ai ladri
    Bartolomeo de la Casas

    1. ¿Por qué, de la obra de Bartolomeo de las Casas, no menciona los escritos en su totalidad? Hacer copia y pega es fácil!
      ¿Ella Leíste toda la historiografía de losconquistadoresy misioneros en las nuevas Américas en el siglo XVI?
      ¿O tal vez ella solo lees informes anticatólicos?

      Hace meses, cuando ella un comentario similar, le pregunté si consideraba a losconquistadoresy a los misioneros culpables de haber evitado los sacrificios humanos y la práctica del canibalismo.
      También le expliqué que las culturasmaravillosas” y “florecientesa las que ella aludía, estaban en condiciones de grave decadencia en el siglo XVI.
      El nunca me respondió.

      Ahora, ella haces las mismas preguntas nuevamente.

      Las suyas son preguntas basadas en la falta de conocimiento histórico y prejuicios anticatólicos.
      Si ella estudias historia entenderás que estás equivocado.

  27. Dear Don Ariel,sa cosa le dico?Che se i preti invece di fare il proprio mestiere si mettono a fare gli attaccabrighe su internet siamo messi veramente male.Sono veramente preoccupato per la Chiesa se un sacerdote,che avrebbe tante cose da fare, trascorre giornate su un blog.Il suo vero scopo è vendere libri?Ne scriva di intelligenti e utili alle anime e e li compreremo volentieri,ci risparmi però questa penosa commedia.Se i libri saranno come i post ,mi dispiace dirlo,ma prevedo che ne farò volentieri a meno.Troppa è la spazzatura che dobbiamo sorbirci dalla TV,internet etc dalla mattina alla sera .Se vuole sfruttare l’anticamminismo ,come trampolino di lancio,credo proprio che sia arrivato troppo tardi,ci hanno pensato già altri,facendo poca strada, una fine piuttosto ingloriosa.Fratelli del CN non siate ingenui,questo post è chiaramente ,una operazione di marketing, lasciate perdere.Dedicatevi a cose più utili e intelligenti.Questo è il mio ultimo commento,la saluto,pregherò per lei.Le auguro tante buone cose.

    1. Vuole sapere che cosa ho fatto oggi:

      ieri sera sono andato a dormire alle 2 perché ho lavorato fino a tardi, questa mattina alle 7 mi sono alzato, poco dopo ho recitato le lodi e fatto la meditazione, poi ho celebrato la Santa Messa, impiegando oltre un’ora e mezza per il tutto, perché per celebrare una Santa Messa della feria io impiego mediamente 40/45 minutes.
      Sono uscito di casa prendendo un cappuccino al volo e mi sono recato a fare visita a un vescovo anziano e ammalato poco dopo le 9.
      Verso le 10 ho raggiunto un sacerdote che aveva bisogno di confessarsi, poi appresso ne ho incontrato un altro di cui sono direttore spirituale per un colloquio alquanto serio.
      A mezzogiorno ho recitato l’Angelus col confratello.
      Mi sono fermato presso una clinica dove ho dato l’unzione degli infermi alla madre di un mio amico chirurgo che sta lucidamente terminando i suoi giorni di vita terrena.
      Non avendo tempo per pranzare ho preso un cappuccino e un cornetto, poi in un angolo discreto della strada ho recitato le ore medie, usando il telefono cellulare sul quale ho il breviario.
      Sono tornato a casa verso le 14 e mi sono messo a lavorare, ed anche a rispondere a vari messaggi, ad alcuni dei quali avevo risposto in precedenza durante pochi minuti di pausa.
      Essendo troppo tardi per pranzare, mi sono mangiato una banana e preso un caffè.
      Alle 16 ho incontrato un paio di giovani che devono sposarsi, assieme a un loro genitore, ed assieme siamo andati dal rettore della chiesa presso la quale sarà celebrato il loro matrimonio.
      Dopo esserci accordati, mentre loro parlavano con il rettore, io sono andato nella cappella del Santissimo Sacramento a recitare i vespri.
      Gli sposi mi hanno lasciato davanti casa verso le 17,45, io sono andato a fare un podi spesa, recitando nel mentre il rosario durante il tragitto e gli spostamenti tra due negozi.
      Rientrato in casa alle 18.30 circa mi sono messo a lavorare ed a rispondere a vari messaggi.
      Adesso sono quasi le 22, tra poco ho appuntamento telefonico con un sacerdote che sta avendo brutti problemi e dopo il colloquio, che sarà lungo, mi dirà quando vederci domani, perché probabilmente avrà bisogno di confessarsi.
      Ancora non ho cenato, però mi sono mangiato un pacchetto di crackers e bevuto un litro d’acqua, oggi era molto caldo.
      Dopo aver parlato con questo prete, forse verso le 23 cenerò.
      Poi reciterò l’ufficio delle letture, farò compieta e l’esame di coscienza. Dopodiché lavorerò finché riesco a rimanere sveglio.

      Ecco che cosa ho fatto: ho visitato un anziano ammalato, ho confessato un sacerdote, fatta direzione spirituale a un altro, data l’unzione degli infermi a una morente, accompagnato due sposi alla chiesa dove si dovranno sposare, rincasato per avere un colloquio a tarda sera con pretee infine lavorare sino a tarda notte.
      Questo ho fatto: emerito e insolente cretinkiko!

      P.S.
      guardi a che ore sono state pubblicate le mie risposte di oggi: tutte dalle 20 on, fatta eccezione per una sola scritta dal telefono in un momento di pausa verso le 13. Tutti gli altri commenti della giornata, quelli inviati dai lettori, li hanno pubblicati i collaboratori de L’Isola di Patmos.

      1. just!Vede quante cose buone può fare?Perchè spreca il suo tempo aizzando e istigando gli altri?Si sente il salvatore della Chiesa?Pensa di essere il solo ad amarla?Guardi che abbiamo fatto tanti sacrifici ,perso la vita per amore della Chiesa.Se le raccontassi la mia vita,forse piangerebbe, yet,despite everything, resto e amo la Chiesa .Nonostante il cattivissimo esempio di tanti suoi confratelli e laici della parrocchia e non voglio generalizzare.Se le raccontassi cosa è la mia parrocchia,cosa sono i fedeli laici,non del cammino,che conosco e frequento le provocherei il disgusto,e non voglio dire che chi fa il cammino è migliore degli altri,mind you. Non so se vive in una parrocchia e conosce la realtà della parrocchi,ma mi creda è tanto lo schifo e se raccontassi certe cose,le si accapponerebbe la pelle.Come è possibile che persone che si dicono cattoliche vivano e siano fatte in questo modo?Lo ripeto,non intendo generalizzare,ma dove si vede la Chiesa in certe parrocchie?Forse non si rende conto che,le persone che lei combatte,amano la Chiesa,come e più di lei.Spesso mi chiedo,come un ateo,agnostico,possa avvicinarsi alla parrocchia,stante lo schifo presente.

        1. Yes, of course … fanno tutti schifo. Tranne voi.
          Anzi voi fate un poco meno schifo.
          Voi che avete catechisti che fanno di tutto: psychologists, liturghi, medici, spiritual direction.

          Voi avete perso la vitaper amore della Chiesa?
          Ma quando mai?
          Al massimo la avete persa per Kiko Arguello il quale, i'm sorry, ma non è immortale. Infatti ora fa fatica anche a riempire i palazzetti (vedi ultimo incontro a Genova) e si incazza se non lo stanno a sentire per benino: “Io sono il fondatore del cammino neocatecumenale. Non mi rivedrete più

          Non so se conosce la parrocchia”?
          Ma ti senti mentre parli? Tu della parrocchia al massimo avrai visto le salette.

          Non sia mai. Meglio imparare la pappardella di Kiko: “in chiesa si fa solo la messa” “non c’è più un cristiano” (tranne lui e chi lo segue ovviamente).

          Poi succedono cose tipo Guam e lui “And’ tutta una persecuzione
          STOLTO! E voi stolti appresso a lui.

          Lui che ha provato a farsi approvare la liturgia nel 2012 di straforo a Benedetto XVI.
          VERGOGNA! Lui che di fronte alle sue parole: “la Messa è una sola e dovete tornare in parrocchiaha osato dire: “Sono cose che doveva dire”.
          DOPPIA VERGOGNA.

        2. Schifo? Disgusto? Egregio Averroè, lei legge nei cuori dei cristiani della domenica o è il loro confessore laico come i catechisti del Cammino? Poi dice che chifa il Camminonon è migliore di loro. Ma allora a che cavolo servefare il Camminose si rimane schifosi e disgustosi?

          Si chiede (often! bel passatempo!) “come un ateo,agnostico,possa avvicinarsi alla parrocchia,stante lo schifo presente”. Ma allora perché raccogliete adepti sempre e solo tra i parrocchiani con lecatechesi per adulti”? Mica mi vorrà raccontare che fate adepti atei e agnostici con le fallimentari centopiazzate dove compaiono solo i neocat come finto pubblico. E dello schifoso giro di soldi segreto del Cammino che ci dice?

          Ama la Chiesa? E allora perché le disobbedisce? Starting from “Communion & Manducazionealle violazioni del vostro stesso Statuto.

          Senza scordare il signor Arguello, autoproclamatosi esorcista che si vanta di cacciare i demoni, cosa proibitissima dalla Chiesa. What do you think, obbedisce Kiko o no?

          Per finire sullo schifo delle parrocchie, le rammento che Nostro Signore ha assicurato l’assistenza dello Spirito Santo solo alla Chiesa, e non a movimenti più o meno invasati

          1. Caro Averroé, cerchiamo di non combattere una battaglia sul campo dello schifo.
            Se avessi voglia di polemica, ti elencherei paginate intere di cose schifose che ho visto nei miei 35 anni di comunità.
            A dire il vero sono state proprio quelle a farmi iniziare a porre molte domande e molti dubbi, fino alla decisione di lasciare il cammino, tutta la parte centrale della mia vita, tutte le decisioni prese in preda alla follia, tutte le conoscenze che avevo (avevo solo quelle, perché nel cammino ti viene in qualche modo instillato di troncare con chi non fa parte del giro).
            Ho cominciato chiedendomi come mai, qualcosa che si definisce chiesa, può essere così atroce, così reiteratamente peccaminoso, anche di peccati molto gravi, senza che nessuno mai intervenga.
            E considera, fratello Averroé, che ho compiuto tutte le tappe, anche ilmatrimonio spirituale”. E tu?
            Molto deludente assistere al misero decadimento di tutte le promesse iniziali: si era imparato a parlare neocatecumenalese, ma nei cuori c’era più divisione, envy, ingiustizia, avidità, lie… che all’inizio.
            Ho aspettato pazientemente che la comunità mostrasse nuove attitudini cristiane.
            Mai avvenuto.

        3. Se le raccontassi cosa è la mia parrocchia,cosa sono i fedeli laici, non del cammino, che conosco e frequento le provocherei il disgusto

          Series: quanto è troppo è troppo!
          Adesso il disgusto glielo provoco io, ad Averroé, capace a controbattere a tutto e al contrario di tutto, fuorché di rispondere alle domande chiare a precise a lui poste; so però che non sarà minimamente scosso.

          Oggi sono un presbitero di 78 anni della diocesi di […]
          In 2009, quando ne avevo 68, in mia qualità di parroco vietai ai neocatecumenali di celebrare la Messa di sabato sera nelle sale della parrocchia, non solo e non tanto perché finivano a volte anche alle due di notte, ma perché praticavano tutti gli abusi liturgici proibiti dalla Chiesa, richiamati da vari suoi documenti e dallo stesso Papa Benedetto XVI.
          Cosa particolarmente grave che ciò avvenisse nella parrocchia a me affidata, essendo all’epoca io cerimoniere episcopale, direttore dell’ufficio liturgico diocesano e insegnante di sacra liturgia nel vicino seminario interregionale.

          Mentre mi trovavo in sacrestia già rivestito dei paramenti nell’attesa che scattassero le 17,30 per la celebrazione della Messa, giungono i due capo catechisti a fare questioni. Risposi che stavo per andare a celebrare la Messa e che non volevo in quel momento essere distolto e messo di malanimo, comunque avevo già disposto che nei saloni parrocchiali non si celebrassero lemesse neocatecumenali” all 21.30.

          Uno dei due alzò la voce e mi spinse per una spalla, quando io gli dissi come osava mettere le mani addosso a un prete in procinto di celebrare la Messa, l’altro sodale disse testuali parole “Yes, bel prete del cazzo!”. Gli intimai di uscire, e questo secondo, con un ghigno satanico, mi dette due schiaffi. Presenti due chierichetti della prima comunione uno dei quali si mise a piangere e l’altro scappò via di corsa in chiesa urlando.
          Evito di dire la confusione che esplose in chiesa.
          Non riuscii nemmeno a celebrare la messa.
          Of, gentile Averroé, forgot: erano due super catechisti, semmai non l’avesse capito.

          Il mio vescovo (the then) la prese male, proibì a tutti i gruppi neocatecumenali presenti in diocesi le catechesi e soprattutto le celebrazioni di sabato sera, poi comminò all’aggressore la scomunica canonica ai sensi del can. 1370 (c). 3.

          Ovviamente seguirono tutti i risvolti giudiziari del caso, ma su questo non occorre soffermarsi.

          Non ho altro da aggiungere se non il fatto che pur avendo inviato a padre Ariel una lettera firmata (a parte il fatto che ci conosciamo dal 2011), evito comprensibilmente e prudentemente di metterein vetrinala mia diocesi, dove il caso dell’unico prete aggredito e malmenato si verificò nel lontano 1943, e a malmenarlo furono le S.S.
          Da allora non era mai più accaduto.

          Your Welcome, Averroé, la parola è tutta sua.

          1. Anche a Gesù Cristo per la via dolorosa e poi sulla croce, the “Neocatechumenal” era, lo pigliavano per il culo mentre era straziato e sanguinante sulla croce, esattamente come adesso sta facendo lei, perfetto e umano neocatecumenale moderno, with a alter Christus che ha avuta la sua dose di croce.

          2. “Demenza senile? Ci può stare…”. Questo è l’amore per la Chiesa che vi insegnano nel Cammino dunque? Un presbitero, anziano per giunta, ha appena scritto d’essere stato aggredito verbalmente e fisicamente e lei non trova risposta migliore dell’insulto: non so lei, poiché non la conosco, ma a me è sempre stato insegnato il rispetto per le persone anziane, a maggior ragione se presbiteri che hanno speso la loro vita per la Chiesa. Non creda, anche a me è capitato di discutere animatamente con sacerdoti, anche litigarci, ma non mi sognerei mai di insultare o schiaffeggiare un presbitero. Un episodio come quello narrato dal sacerdote qui sopra denota come quei due non fossero minimamente cristiani, ma di più, denota a che livello di bassezza fossero umanamente parlando, e questo non è giudicare, ma prendere atto di un fatto, perché schiaffeggiare e insultare un prete, avanti negli anni per di più, è da persone grette e misere.

      2. Dopo Ariel, voglio dire che mi dispiace che lei perda il suo tempo a rispondere a neocatecumenali della caratura di quelli che scrivono qui con insulti, critiche di bassa lega e simili. Questo è il loro metodo, accusare l’interlocutore a prescindere. Lei non ha alcun bisogno di difendersi da queste serpi. Sono esseri cattivi, malvagi, sono ispirati dal demonio, non c’è un briciolo di cristianesimo in loro. I pochi onesti che ancora stanno nel cammino (e sono davvero pochi, in via di estinzione) non scrivono qui. Volevo anche dirle che apprezzo molto il suo lavoro e che comprerò e leggerò con grande interesse in suo libro e lo diffonderò tra tutte le persone che conosco. Concordo con lei, hanno vinto una battaglia, ma non vinceranno la guerra perché Dio dall’alto vede e Dio è più forte del demonio. Dio farà giustizia, come fece con Sodoma e Gomorra.
        Un pensiero e una preghiera per tutti i parroci ostaggio di questa setta cattolica.

  28. Dear Father Ariel, i neocat che sono intervenuti rappresentano il tipico adepto kikiano. In tanti anni nel Blog Osservatorio (come Tripudio sa meglio di me) NESSUNO MAI ha risposto ad alcunché, né argomentando né con risposte secche tipo si o no. Le loro reazioni sono sempre state le stesse: insults, tentativi di sviamento delle discussioni, menzogne, accuse ad personam, risposte a contestazioni mai fatte. Altro non sanno dire. I loro catechisti, come ha profetizzato il signor Arguello, “sono ispirati e discernenti”. Fosse vero ci avrebbero chiuso la bocca da un pezzo! E invece mai niente, I wonder why. Che la cosiddetta approvazione sia stata addomesticata da qualche “friend” è palesata dal fatto che lo Statuto si basa sulle cosiddette catechesi. Però quando lo Statuto è stato approvato le catechesi erano ancora al vaglio. Leggermente assurdo direi. Sarebbe come se si volesse costituire una società prima di sapere se l’oggetto sociale è lecito o no. Ma questi sono i frutti avvelenati del Cammino: persone piene di rabbia, ignoranti, incapaci di ragionare e di fare un passo senza i loro catechisti. Penosi. A lei grazie gentile padre per la sua opera.

  29. Caro e apprezzato Don Ariel.
    Non è che istrioneggiando in spagnolo lei fa dimeticare l’olocausto americano , quello canadese (una gigantesca Bibbiano ante litteram), le schfezze compiute in Africa (Lanternari: Occidente e terzo mondo) e in Asia (Gian Giuseppe Filippi e altri). Vede un apprezzato studioso perennilaista Ananda K. Coomaraswamy che ha il figlio sacerdote (Rama cred si chiami) ha stabilito la percentuale di atrocità tra il il cristianesimo e gli altri affermando che il rapporto è 1 to 10.000.
    Vede Padre Ariel lei stesso si è fatto la diagnosi da solo, s’è prenotato 2000 anni di purgatorio, perchè il cristianesimo è unareligione di salvezza”.
    Le dottrine occidentali (e non parlo delle credenze popolari) orfismo-pitagorismo-platonismo non offrivanoteologieai praticanti ma vie filosofiche a carattere operativo, “conoscitivoche presupponevano la capacità di distaccare l’anima dal corpo apiacimento” . Così in Oriente che della salvezza , mi scusi ma è così, non sapevano che farsene perchè ciò significava portare lo stato individuale nella dimensione sottile, Della quale cosa s’era accoto Eckhart e Silesius il suo verseggiatore e anche Lnfranco Rossi

    1. Sbaglio o la quasi totalità di quelli che hanno compiutol’olocausto americano , quello canadese… le schfezze compiute in Africa…” erano cristiani come lei e non come padre Ariel?
      Lei potrebbe obiettare che non è nemmeno credente: la informo che, culturally, è molto più cristiano lei di tanti soldati al seguito di Cortes o dei belgi in Congo?
      Siccome quindi le nefandezze da lei indicate sono state compiute da “Christians” as she, si guardi allo specchio e si sputi in faccia da solo.

    2. Signor Antonio, le parlo da persona che, prima del recente Battesimo ricevuto in età adulta, viveva di pane e Guenon, cresciuto in un ambiente in cui la verità assoluta era tutto quello che lei dice. Non mi metto qui ad entrare nel merito delle colpe della chiesa, che sicuramente avrà tutte le colpe del mondo e anche di più (conceda solo che non ha quelle inventate di sana pianta, magari da quelle stesse persone che hanno portato in occidente, in versione debitamente edulcorata per piacere a un certo pubblico, la cultura filosofica e religiosa orientale). Le voglio solo dare un consiglio di cuore: a dare contro contro a uomini come Ariel non si fa un favore alla spiritualità umana, si contribuisce solo alla decadenza del nostro mondo. Non è lui ad aver ammazzato gli indios, ma sono sicuro che è lui ad aver aiutato tante persone con la sua direzione spirituale. Sulle vie senza il fastidio della “salvation”, oso portare la mia esperienza, che a seguire la versione per occidentali di vie mistiche orientali o presunte tali non stavo diventando un illuminato, ma uno stronzo, prima che alcuni dubbi mi aprissero a quel minimo di umiltà che mi ha portato da Cristo

    3. Rama Coomaraswamy…Bah…e sappiamo tutti cosa ha alimentato fra i tridentinisti, lui sì probabilmente era un infiltrato.

      Signor A.B. ma lei cosa ha inteso ( tralasciando la sviolinata all’orientalità e paganesimi annessi mista alla solita facezia sulla differenza fra liberazione/reintegrazione che con la Salvezza , both, non c’entrano nulla)?
      L’unica cosa sensata che si può dedurre, collegandola ai neocatecumenali è che, per usare i suoi termini, essi nient’altro sono che una pseudo-iniziazione. Questo è, perché fossero realmente quello che pretendono di essere, alle volte giudaizzanti ed alle volte gnosticheggianti, ciò sì che sarebbe un problema ( o semmai un pregio, from his point of view ).
      Se dunque è questo che sta cercando di far presente, i capoccia dei Kakos si rivelano allora per essere mondani e, in a sense, inoffensivi spiritualmente per quanto campino sulle spalle degli altri ferendone profondamente l’anima.
      Well said.

      P.s. Povero Eckhartricco Calasso!

      P.p.s è singolare il fatto che si prodighi tanto a ribadire larealizzazionema alla fine stia facendo il moralista. Ha ancora troppo bisogno di consolazioni psichiche?

  30. Grazie infinite don Ariel.

    Lei sta facendo un gran bene con la sua opera. Il suo coraggio nel denunciare le storture nella Chiesa è encomiabile. Grazie a lei e ai suoi collaboratori, molte persone stanno ricevendo una luce in questa notte così buia della Chiesa. Io conosco il cammino e confermo tutto ciò che lei sta esponendo su di esso. Condivido in pieno il suo pensiero sul fatto che Kiko sia una persona che ha ottenuto molte vittorie (sfruttando le sue doti di manipolatore). Ma è anche consapevole che dopo di lui il cammino rischierà di implodere e dissolversi col tempo. Già adesso si fa fatica a creare nuove comunità Nc e se le persone avranno modo di leggere i suoi scritti, parecchi apriranno gli occhi e cominceranno a vedere il cammino per ciò che è, like I did.

    Ps. Mi permetto di dire che in una Chiesa normale lei sarebbe già stato fatto almeno vescovo, ma non è questo il caso. Abbiamo invece i Paglia, i Galantino, i Coccopalmerio, i De Aviz etc. alla guida e perciò stiamo per schiantarci sul pilone di un’autostrada, speriamo di non farci troppo male

    1. Avete detto la stessa cosa con tutti gli altri scritti di altrettanti preti e non a partire da Padre Zoffoli, Don Elio Marighetto, Don Marcello Stanzione,etc, eppure il Cammino è sempre più grande e si espande sempre di più,per stessa ammissione di Don Ariel.

      Vi sorge il dubbio che in queste critiche, queste crociate lasciano il tempo che trovano e servono a poco forse solo a rafforzare ancora di più il Cammino? Avete il minimo sospetto che ci sia qualcosa di sbagliato nei vostri discorsi? Può darsi che qualcuno si lasci convincere, ma vi posso assicurare che è una rara eccezione, la stragrande parte dei partecipanti al Cammino vi ignora e non si lascia minimamente tangere.

      Potete anche dire, come qualcuno,che siamo plagiati,manipolati etc,pensatela come volete,chi se ne frega,ma non farete molta strada.

      Tanti avevano promesso di distruggere il Cammino ma non ci sono riusciti,il Cammino è vivo e vegeto e prospera.Aiuterà molto la Chiesa e le parrocchie come la mia.Buona giornata e questo è veramente l’ultimissimo,non interverrò più lo giuro.

      Good day

      1. Applicando il suo principio numerico ed espansionistico, bisognerebbe rivalutare il Nazismo e il Comunismo Sovietico dopo la rivoluzione del 1917.

        Lo sa che la Germania, dopo essere uscita sconfitta, ed ingiustamente e pericolosamente umiliata dalla Prima Guerra Mondiale, quindici anni dopo era diventata una potenza mondiale e dopo l’invasione della Polonia nel 1939, nei primi due anni di guerra, aveva invaso e si era mangiata quasi tutti i Paesi dell’Europa?

        E l’Unione delle Repubbliche Sovietiche Socialiste, per settant’anni, quanto si è espansa e quanti Paesi aveva sotto il proprio controllo?

        Quindi il Nazismo di Hitler e il Comunismo di Stalin vanno molto rivalutati, applicando il suo stesso princìpio.

        I suoi sono ragionamenti e discorsi basati su logiche radicalmente anti-cristiane. Non esiste un passo del Santo Vangeloa meno che lei non sia in grado di indicarloin cui si applicano queste logiche di grandezza e di espansione. Anzi il Santo Vangelo prova il contrario: che Cristo Signore si ritrovò alla fine con “four cats”, i Dodici Apostoli, che dinanzi al pericolo lo abbandonarono e fuggirono.

        Incidentally: il prete di sessantotto anni preso a schiaffi in sacrestia prima della Santa Messa da un mega-catechista, attende sempre una sua perla, un suo prezioso commento, visto che egli afferma che un episodio del genere, in his diocese, si era verificato solo sessant’anni prima, in 1943.
        E Dio solo sa quanto vero sia il fatto: ci sono sia atti interni canonici sia atti giudiziari penali. Anche se il prete non nomina pubblicamente la sua diocesi per non riaprire una dolorosa ferita.

      2. Caro Averroé, se deve dire così tante e tali inesattezze, che non intervenga più me lo auguro più per lei, ma anche per tutti noi.

        Io non so a che tappa lei sia del Cammino ma, da come parla, soprattutto se crede a quello che dice, deve ancora essere poco dopo gli inizi, che è il tempo in cui i catechisti, tramite filmini e aggiornamenti vari prima degli annunci (noiosissimi pipponi infiniti), millantano ai creduloni di tutto di più.

        Aprirà questo seminario a Macao, forse non farà la stessa fine di quello preannunciato a Tokio.
        Questo però non vuol dire che il cammino sia vivo e vegeto, si informi bene.

        Io c’ero dagli inizi ed ho visto: oggigiorno in comunità entrano solo i figli (numerous) dei NC, molti poi se ne vanno anche via. In parrocchie storiche dove prima c’erano quasi 30 community, oggi ce ne saranno 23 the 24. Fanno come i gamberi. Quasi ovunque.

        E consideri che Spagna e Italia sono in assoluto le più prolifiche. All’estero, nonostante missioni varie e pubblicità battenti sono una miseria da sempre. A little’ meglio l’America Latina.
        Quindi non sia credulone, si informi bene: i potenti si sbracciano per diffonderlo, decantarlo e imporlo, il Signore lo ostacola.

        Aggiungo al commento sopra che l’invenzione degli ultimi anni della “coppia in appoggio” si è resa necessaria proprio perché da molti anni ormai le comunità ultime nate sono composte quasi esclusivamente da giovani (children) e non c’è più nessuno che possa fare da responsabile. Allora hanno messo in atto questa invenzione, per mettere una pezzetta: prendono una coppia, generalmente dalla comunità dei catechisti, e la mettono in appoggio finché i ragazzini che rimangono crescono e possono fare da sé. Alcune coppie in appoggio stanno ben oltre il II° passaggio, che sarebbe il momento in cui dovrebbero lasciare.
        Is this, caro Averroé, avviene OVUNQUE.

        Io c’ero, ho visto i tempi in cui dopo la catechesi si dovevano formare due comunità, l’alfa e l’omega, perché c’erano troppe persone.
        Other times, per il CNC bei tempi andati…
        Se davvero lei crede che il cammino sia vivo e vegeto e non mentie, posso solo compatirla. E’ davvero un bel credulone.

        Comunque un virus, quando entra nell’organismo allo scopo di ucciderlo, fa danni anche se è piccino piccino…

  31. Confermo quanto ho scritto ieri,la mia parrocchia è popolata da molti non cristiani, ci sono rare eccezioni ovviamente.Inutile che vi offendete,questa è la sacrosanta verità,del resto la frequento quotidianamente, da anni la conosco molto bene.Pensate che ho dovuto limitare la mia frequentazione perché davo fastidio ad un patologico, psicopatico elemento,non del Cammino,il quale spadroneggia,è una sorta di tuttofare, bully, venale, despotic, tollerato dal parroco,non capisco per quale motivo .E poi accusate il Cammino di impossessarsi delle parrocchie,di estraniarsi,non avete conosciuto parrocchie come la mia.La divisione non la porta certo il Cammino ma fedeli come questo signore.Non avete idea delle schifezze,prepotenze, pettegolezzi,ruffianerie a cui ho assistito.La parrocchia è vuota,i fedeli scappano e frequentano altre parrocchie e non adesso che è estate,ma sempre,è popolata da persone generalmente non cristiane,ma pagane.Vengono in parrocchia per interesse,perchè pagate o perché vogliono qualche piacere dal parroco.Pettegoli,prepotenti,etc.Da ambienti così bisogna solo scappare,figuriamoci se i lontani si avvicinano.Non è una esagerazione è la verità.Buona giornata.

    1. Averroes, visto che i tuoi parrocchiani sono una tale sentina di vizi, perché non li fai esorcizzare dal signor Arguello? Dovrebbe riuscirci, lui che si vanta di esorcizzare intere città. O non gli credi?
      Salutami il tuo demonio muto, che lavora anche ad agosto. And’ riuscito a non farti fare commenti sullo schifoso giro di soldi segretissimo neocat, sul signor Arguello autonominatosi esorcista, sulle schifose violenze dei catechisti negli scrutini.
      Ti informo, se non lo sai, che il Cammino NON prospera, è in caduta libera. Confronta i vostri stessi dati e te ne accorgerai. Le uniche comunità che si formano sono fatte da ragazzini figli di neocat che dopo qualche anno lasciano. Ci sono fusioni su fusioni anche nelle parrocchie più neocatecumenalizzate. Per questo i tuoi padroni chiedono denaro sempre più insistentemente. Con la scusa dell’evangelizzazione ovviamente. Salvo poi scoprire che hanno comprato un altro terreno in Israele alla modica cifra di 5 milioni di euro.
      p.s. Nessuno ha promessodi distruggere il Cammino”. Si sta già autodistruggendo, thank God.

  32. Father Ariel Caro,
    i am , unfortunately, un grosso ignorante nelle cose di Chiesa ed anche uno scarso cattolico ma, poichè qui ho visto dare aria alle ugole di tutti, mi permetto solo di ricordare: ma se l’albero si giudica dai frutti , come si giudica questo CNC che riesce a portare astio e divisione dapertutto? Per secoli e millenni la Chiesa è stata attraversata da divisioni, sette e scismi (anche molto più gravi di questi) che avevano il solo scopo di indebolirla e distruggerla. Non basta ancora?

  33. Orenzo
    mi sputerei in faccia da solo e volentieri se volesse essere più chiaro nella sua critica. Amo profondamente i poplui nativi e ho studiato un poco l’oppressione occidentale su di essi e tuttora leggo con sgomento e dolore che si vuole estirpare la figura cardine dello sciamano, anche da quel che resta dell’Amazzonia, per fare di questa terra un’immensa piantagione e tutto questo lo vuol fare uno, al soldo deisoliti”, che si fa fotografare accanto alla statua della Vergine, come se la Vergine appunto approvassse paradossalmente la distruzione della natura vergine per sostiturla con una immensa piantagione di hamburger. Se permette ( e anche se non me lo permette) io non cio sto!
    I'm waiting, senza trepidazione, eventuali precisazioni
    B. Las Casas

    1. Vuole che parli più chiaro?
      Sono quelli che la pensano come lei, che si faccianofotografare accanto alla statua della Vergineo che ritengano la Vergine una superstizione da bigotti, che stanno contribuendo a distruggere l’Amazzonia.
      Vuole sapere il perché?
      Perché lei accusa la Chiesa delle colpe del mondo e lei, come del resto molti che a parole affermano di essere della Chiesa, è funzionale al mondo e quindi è corresponsabile di quello che fa il mondo.

      1. Avete notato che Massimiliano C. Ed il suo socio Averroerispondono solo a Padre Ariel e qualche raro accenno a Tripudio?
        Rispondono per modo di dire perché scrivono tanto, ma non danno MAI risposte mirate alle tante domande mirate richieste da Padre Ariel e da tanti ex -neocatecumenali.
        Per contro si lamentano dei pochi caratteri a disposizione, come se scrivere più commenti per definire un argomento fosse un vincolo insormontabile.
        Questi due signori sono neocatecumenali ben strani, perché quando sono nel loro ambiente ti dicono che chi non vive il cammino neocatecumenale non può parlare perché se non conosci non puoi capire, and then, in questo spazio commenti rispondono solo a Padre Ariel e a Tripudio che non hanno fatto il cammino neocatecumenale.
        Io sono un ex neocatecumenali, I did 17 di cammino , qui scrivono altri ex neocatecumenali con 20-30 -35 anni di cammino, noi conosciamo bene il cammino neocatecumenale, perché non rispondete in merito a quello che vi scriviamo e vi domandiamo CONTINUAMENTE?
        Perché vi conosciamo bene?
        Perché con noi i vostri giochetti non funzionano?
        Perché è vero che avete paura anzi terrore di confrontarvi con chi conosce la verità?

  34. dear brother, spero in Cristo, nel senso della Fede comune, anche se sei in grave errore, because, a dirla come il tuo capo e fondatore, non ti sei lavato alla piscina, per cui non hai acquistato la vista. Secondo me hai sbagliato catechesi, scusa piscina, forse dovresti girarti intorno.

    Hai fatto l’elenco dei peccati dei parrocchiani, che potrebbero esserci pure. Il punto è che ci sono alcuni in mezzo a noi, che vanno pescando nelle parrocchie, per cui dove dite sia lo schifo, ed in più cercano (tra coloro che giudicate) obbedienza e potere terreno, facendosi passare per inviati dello Spirito Santo. That, per dirla meglio, coloro che hanno deciso di dire che sono inviati, vanno tra gli altri inviati (ogni battezzato è con Cristo, ovviamente se si comporta in un certo modo) e dicono a questi che devono obbedire a loro, perchè i secondi non lo sono, ma realmente lo sono solamente i primi, e per cui i secondi lo saranno in futuro prossimo, in base al giudizio di parte e di convenienza dei primi.

    I primi inviati, hanno deciso di dire ai secondi che finora non hanno capito nulla, e che ora sono venuti loro con tamburelli e canti, battiti di mani, shouting, chitarre, applause, e balli. Whereby, sempre parlando dei primi inviati, essi dicono che stanno portando la nuova evangelizzazione, cioè formando i nuovi cristiani, che loro dicono di essere i veri, in quanto si rifanno al nucleo primitivo, cioè a quel nucleo che vediamo scritto sulla Bibbia. E per cui, in base a tutti questo, possiamo vedere che San Paolo alle Tre Fontane lo hanno messo con un tamburello in mano e con chitarra, e si racconta che questo nostro fondatore della Chiesa, l’Apostolo delle Genti, andava in giro con la sua banda musicale, e che danzavano e cantavano, infatti alle Tre Fontane è deceduto per il troppo ballare.

    Whereby, i primi inviati, in my opinion, sono persone che dobbiamo molto considerare per via della loro capacità di cogliere la realtà dei fatti, sia passati che odierni.
    Indeed, venne un Uomo molto speciale, direi Divino (nel vero senso del termine), poco prima di San Paolo, che disse:

    During that time, Gesù disse ai suoi discepoli una parabola: «Può forse un cieco guidare un altro cieco? Non cadranno tutti e due in una buca? Il discepolo non è da più del maestro; ma ognuno ben preparato sarà come il suo maestro.

  35. Gentile p. Ariel,
    ma vale la pena di discutere di teologia dogmatica in 1200 caratteri con laici non competenti? Saggiamente, al tempo dei catari, la Chiesa proibì le dispute pubbliche con loro, perché i semplici fedeli, assistendo, non avrebbero capito e avrebbero travisato: e infatti a sconfiggere l’eresia medievale nei secoli XII-XIV non furono gli inquisitori (few: eg. in Toscana erano 2 frati Minori) che condannarono e a volte convertirono i “Bishops” and “perfect” catari (tanto che alcuni divennero frati), ma il grosso dei frati Mendicanti (francescani, domenicani, eremiti agostiniani, serviti, carmelitani…) che predicavano sistematicamente ai laici NON dimostrando l’errore delle eresie (cosa impossibile a un pubblico che non aveva gli strumenti per capire di cosa si parlava; ciò avveniva nelle prediche al celro e ai confratelli) ma in modo POSITIVO, ossia quali fossero le cose fondamentali da credere, quale la condotta ecc.
    Io non mi abbasserei: Lei ha scritto un libro e chi è in grado di leggerlo lo leggerà. Le dispute teologiche starebbero tra chierici, nelle università pontificie e in PREDICHE al clero (alti prelati compresi)?
    Un carissimo saluto
    Alberto

  36. Intervengo ancora e mi scuso,avevo promesso di non farlo più,ma non posso tacere la meraviglia vissuta ieri sera.Ho partecipato all’Eucarestia domenicale del CN ,in una parrocchia,non la mia,assolutamente meravigliosa e consolante.In un periodo ,nel quale le chiese sono vuote e ancora più desolate del solito.Ieri sera erano presenti un centinaio di fratelli,tra cui molti giovani,coppie con bambini ,etc.C’era un clima di preghiera,di canto, sembrava un anticipo del paradiso.E pensare che ci sono parrocchie che,nowadays,data l’assenza di fedeli,chiudono.Anche le Messe Tridentine,almeno nella mia città,sono sospese fino a settembre. Ieri sera invece c’era una chiesa gremita e con nostra grande gioia, il parroco ha annunciato che celebrerà l’Eucarestia anche la vigilia della Assunzione di Maria,the 14 agosto sera.Certamente sarà meraviglioso e mentre tutti saranno in vacanza,including priests,ci sarà qualcuno che onorerà la SS Vergine Maria.Emeraviglioso partecipare ad una Eucarestia,così ben vissuta e partecipata,nel generale rompete le righe estivo.Dio sia lodato,perchè provvede e assiste la sua Chiesa e le dona carismi,sempre nuovi,per far presente il suo amore agli

  37. And’ interessante il fatto che, mentre molti articoli della rivista restano senza commenti, quando Don Ariel parla del Movimento neocatecumenale si superano i 100 comments, di cui una parte scritti da membri dello stesso Movimento. Queste persone non dovrebbero frequentare affatto questa rivista, appunto perché lontanissima dalle loro posizioni; come mai spuntano fuori dal nulla ogni volta che si parla di loro? Non sarà che, come in ogni comunità tendente alla setta, vi sono alcuni adepti che hanno il compito di visionare i siti avversi per lanciarsi immediatamente contro di essi ogni qual volta ve ne sia l’occasione?

    1. Not “Sara”, gentile don Ettore, “is”. Su Wikipedia la voce relativa al Cammino è presidiata H24 e le modifiche sgradite vengono immediatamente corrette. Sul sito dell’Osservatorio non si contano i Troll neocat che cercano di disturbare le discussioni. Faccia caso al loro modus operandi. All, ma proprio tutti si comportano sempre nello stesso modo: non rispondono mai a nulla, si difendono da accuse mai rivolte loro, insultano, maledicono. L’unico argomento che hanno è: “non è vero perché da me non è mai successo”. In altre parole dimostrano gli effetti tipici dell’appartenenza ad una setta: indottrinamento con conseguente perdita di pensiero autonomo, difesa a tutti costi dell’organizzazione anche di fronte alle realtà più evidenti, considerare nemico chi critica, rabbia e frustrazione latenti sfogate contro chi non la pensa come loro. Ne ha un piccolo esempio anche in questa discussione ma le assicuro che sono tutti uguali, always, comunque e dovunque. Tipicofrutto” the Way.
      Kind regards.

  38. Una grande tristezza. E’ ciò che si prova leggendo lo scritto di padre Ariel (per come siamo ridotti), e ancora di più leggendo certi commenti di sedicenti cristiani… Come è stato possibile arrivare a tanto? Come per l’altro problema dell’inadeguatezza (sotto vari punti di vista) di tanti sacerdoti, temo che si tratti solo di paura. Paura che diminuiscano i fedeli (quindi va bene tutto e il contrario di tutto, qualunque movimento, charisma, purché si dichiari cattolico); paura di perdere i giovani (e quindi si accetta qualunque eccesso nella liturgia); paura di non avere più sacerdoti (quindi vengono ordinati tutti quelli che lo chiedono, che siano adeguati al ministero oppure no). La paura toglie lucidità, fa fare scelte sbagliate, fa scendere a compromessi inaccettabili. E se invece provassimo a fidarci del Signore? Se invece provassimo ad esserGli fedeli, anche se questo implicasse un dimagrimento della Chiesa? Le diete sono salutari e dopo una dieta si torna più in forma di prima. Ha ragione Alberto, Father Ariel! Continui a scrivere, questo blog è seguito da tanti sacerdoti. Ma non perda tempo a rispondere a coloro che non vogliono capire: non gettiamo le perle ai porci.

  39. Da estraneo, sia riguardo alla tematica trattata sia riguardo all'”humility”, don Ariel vi ha fatti neri.
    Alessandro è apparso penoso,
    Averroè patetico.

    Devo ammettere, but, che i siti “Religious” sono divertenti.

  40. Thank you Father Ariel

    Sono stato 25 anni in cammino, finished, andato a Gerusalemme, bevuto latte e miele…. e poi uscito. Ho riscoperto l’importanza dell’eucarestia da un peccatore pubblico che con umiltà si asteneva dal comunicarsi ma continuando ad andare alla messa credeva nonostante la sua situazione.. quanta umiltà quando guardava l’Eucarestia: si commuoveva.
    Mi vengono le lacrime pensadoci e mi auguro che il Signore lo ricolmi del suo amore.
    Leggerò il suo libro.

    With affection…. per quel che vale.. la saluto

  41. Caro father Ariel , penso proprio che lei abbia colpito nel segno.
    Acquisterò certamente il suo libro , nella speranza di essere più informato in proposito in modo di portare questi fatti a conoscenza di altri fedeli.
    Purtroppo però non si può nascondere che nel grande barcone della Chiesa Cattolica , ci sono altri gruppi o movimenti in odore di eresia se non addirittura apostasia.
    In questo triste momento della Chiesa ho un grande dubbio e tormento interiorecome posso andare a confessarmioppure ricevere l’Eucarestiada un chierico di questo tipo ….un prete falso ed anche probabilmente invalido dal punto di vista sacramentale ? Lo stesso quando mi potrei trovare davanti un prete gay o perfino pedofilo ?
    Se poi penso che vi sono perfino vescovi e cardinali di questo tipo mi sento male.

    Mi sembra di vivere in un grande circodove ci prendiamo in giro tutti .. ….and’ una tentazione lo so …..

  42. (da Corrispondenza Romana Roberto de Mattei 20 June, estratto).
    Evangelizzazione secondo l’attuale pontegice e il passato
    Il documento insiste affermando che la «cosmovisione» amazzonica racchiude una «saggezza ancestrale, riserva viva della spiritualità e della cultura indigena» (n. 26). Therefore, «i popoli amazzonici originari hanno molto da insegnarci. (…) I nuovi cammini di evangelizzazione devono essere costruiti in dialogo con queste sapienze ancestrali in cui si manifestano semi del Verbo» (n. 29). La ricchezza dell’Amazzonia è di non essere monoculturale, ma di essere «un mondo plurietnico, pluriculturale e plurireligioso» (n. 36) con cui è necessario entrare in dialogo. I popoli dell’Amazzonia, «ci mettono di fronte alla memoria del passato e alle ferite provocate durante lunghi periodi di colonizzazione. Per questo Papa Francesco ha chiesto “umilmente perdono, non solo per le offese della propria Chiesa, ma per i crimini contro le popolazioni indigene durante la cosiddetta conquista dell’America”. In questo passato la Chiesa è stata a volte complice dei colonizzatori e ciò ha soffocato la voce profetica del Vangelo» (n. 38).
    Asino che porta le reliquie

  43. Massimiliano C e suo socio Averroe’, siete patetici, voi avete cambiato il cristianesimo a vostro uso e consumo.
    Voi vi scagliate contro Padre Ariel perché sapete che dice la verità, una verità che vi sta stretta che contraddice la maggior parte delle vostre menzogne ultra cinquantennali.
    Il vostro disegno evidente è screditare l’uomo e il sacerdote per screditare le verità che dice.
    Questo fa il cammino da 50 year old, quando gli dici verità scomode non entra in quello che dici, ma cerca di distruggere la persona.
    È una vostra distorsione del concetto neocatecumenale di verità.
    La verità è solo quella che afferma il cammino neocatecumenale, nella persona del suo fondatore ed a cascata tutta la gerarchia dei catechisti neocatecumenali.
    Quello che dicono i catecumeni sono solo giudizi.
    The “utili piccoli idiotisono solo servi inutili, schiavi disabilitati a dire la verità.
    La Chiesa denuncia e combatte il peccato, ma ama il peccatore,voi nel cammino amate il peccato e osannate il peccatore.
    Voi non fate nulla contro il peccato, anzi costringete chi lo subisce ad accettare le scuse di chi lo compie e costringete la vittima al silenzio, niente denunce anche in

  44. Buona sera direi notte di riflessione
    Sono un cattolico romano ed anche io con mia moglie dopo molti anni di pastorale parrocchiale ed organizzazione di varie attività parrocchiali come responsabili, siamo entrati nel CN anche se con molti dubbi, provenienti dalla nostra formazione, io accololito moglie laureata insegna religione.
    Il rapporto con il parroco neocatecumenale, molto buono perché uno dei pochi conosciuti aperto a tutto e con lui il rapporto di chiarimento c’era sempre, e capiva quando Kiko e chi per lui diceva scemenze.
    La parrocchia in quel periodo era aperta era una di quelle di Roma che si stava riprendendo a detta del vescovo di allora.
    Cambiato parroco le comunità sono entrate in un nuovo statouna setta! E da quel momento non potevo far altro che far notare le castronerie che i vari catechisti dicevano e rimbeccavo veglie di Pasqua di serie A neocatecumenale parrocchiale serie B far capire che il valore della Eucarestia è immenso indipendentemente se celebrata dal prete da solo in un angolo del mondo o dal pontefice! Fatto sta che circa 4 anni fa dopo 15 anni quando era lampante che oramai era solo una settaho lasciato.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

 characters remaining

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.